Guida al Manierismo italiano

di Simona Luzzi tramite: O2O difficoltà: media

Il Manierismo è una corrente artistica che ha avuto la sua nascita e la sua evoluzione in Italia nel corso della seconda metà del XVI secolo. Ha avuto modo di svilupparsi in varie forme culturali ed artistiche: dall’arte figurativa all’architettura fino alla letteratura. Tra i maggiori esponenti del Manierismo possiamo citare il pittore Giorgio Vasari, il Pontormo, il Parmigianino, il Tintoretto, Giuseppe Arcimboldo, l’architetto Giulio Romano e lo scrittore Torquato Tasso. In questa guida al Manierismo Italiano cercheremo di approfondire questa importante e complessa corrente artistica.

1 La nascita del termine Manierismo si attribuisce comunemente a Giorgio Vasari. Nella sua opera letteraria “Le Vite”, utilizzava il termine “maniera” per definire i vari stili artistici che si erano succeduti nel corso dei decenni e che avevano caratterizzato i grandi artisti dei decenni precedenti come Michelangelo, Raffaello e Leonardo. Per lui questi artisti erano riusciti a raggiungere la cosiddetta “bella maniera” prendendo ispirazione dall’epoca classica, riuscendo addirittura a superarla. Nel XVII e XVIII secolo si riteneva che gli artisti avevano perso di vista l’originale ispirazione proveniente dalla natura cercandola, invece, nelle opere dei grandi artisti della “bella maniera". Solamente negli ultimi due secoli questo termine ha iniziato ad indicare, in maniera positiva, la corrente artistica del XVI secolo.

2 Il Manierismo ha avuto le sue maggiori espressioni nella pittura e nella scultura. Nei quadri e nelle sculture venivano evidenziati degli aspetti comuni e caratteristici come la complessità delle forme e delle pose. Alcune volte erano talmente ricercate da diventare quasi innaturali. La prospettiva veniva spesso alterata per dare una miglior interpretazione di espressioni o gesti ritenuti importanti dall’artista. Anche la luce era utilizzata e distorta per dare risalto ai movimenti. L’utilizzo dei colori si era evoluto diventando quasi forzoso ed insolito. Tra i maggiori lavori possiamo ricordare “La Sconfitta dei Pisani a San Vincenzo” e “l’incoronazione della Vergine” di Giorgio Vasari, “Giuseppe in Egitto” e “la Madonna col Bambino e san Giovannino” del Pontormo. Non si possono ovviamente dimenticare opere come “L'assedio di Asola” e “Il miracolo di san Marco che libera lo schiavo” del Tintoretto. Per quanto riguarda l'architettura vanno citate opere come il Palazzo Te a Mantova e la Villa Imperiale a Pesaro. Anche la letteratura del XVI secolo si distingueva dalla precedente per una grande ricercatezza dello stile e delle espressioni, divenendo a volte quasi moralista.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 I principali centri in cui il Manierismo ha avuto possibilità di crescere e divenire una corrente così importante per l’arte italiana sono stati sicuramente molti.  La città di Firenze è stata la prima, con le prime opere di due artisti come il Rosso Fiorentino e il Pontormo.  Approfondimento Classicismo: storia, stile e maggiori esponenti (clicca qui) Successivamente in questa città hanno operato esponenti della caratura di Giorgio Vasari e del Giambogna.  Anche Mantova con la presenza dei Gonzaga era diventata uno dei centri di diffusione del Manierismo, grazie anche a Giulio Romano.  Parma e Bologna hanno ricoperto un ruolo di primo piano, per opera di pittori come il Parmigianino.  Infine, non possiamo non citare Venezia, con artisti come il Tintoretto e Paolo Veronese.

Guida all'arte del Vasari Giorgio Vasari è stato uno dei più importanti pittori e architetti ... continua » Barocco: storia, stile e maggiori esponenti La parola "barocco" definisce lo stile che predominò la cultura e ... continua » Tintoretto: le migliori opere Talentuoso allievo di Tiziano, Jacopo Robusti o Tintoretto era così scorbutico ... continua » I quattro musei più belli al mondo Durante le vacanze diventa facile trascorrere una mezza giornata ammirando l ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Tintoretto: opere e stile

Jacopo Robusti, veneziano di metà cinquecento, è stato uno dei grandi pittori del Rinascimento italiano: noto al mondo come "il Tintoretto", nome che deve al ... continua »

Cubismo in breve

Il Cubismo consiste in un movimento artistico, letterario e musicale, nato intorno al 1906. In questo tipo di corrente, i migliori esponenti tendevano a confrontarsi ... continua »

Costumi e maschere teatrali

Condizioni stravaganti ed umoristiche distinguevano invece le maschere impiegate nella commedia, che ricalcavano aspetti degli eroi ed entità divine con la bocca ristretta in un ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.