Guida al Museo Guggenheim di Venezia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La Peggy Guggenheim Collection di Venezia è un museo situato nel Canal Grande, con sede a Palazzo Venier dei Leoni e facente parte della Salomon R. Guggenheim Foundation. Una visita al museo è non può di certo mancare a tutti gli appassionati di arte: esso, infatti, raccoglie l'eredità artistica della ex-moglie dell'artista Max Ernst, nipote dello stesso Guggenheim. La collezione storica spazia dal modernismo statunitense al Futurismo italiano ed è impreziosita da installazioni e statue, come l'opera più celebre di tutto il museo, "L'angelo della città", bronzo del maestro Marino Marini, posto proprio all'ingresso dello stesso. Con la guida che segue vedremo gli aspetti principali del Guggenheim.

25

Raggiungere il museo

Il museo Guggenheim di Venezia è stato fondato da Peggy Guggenheim che, negli anni '50, decise di aprire al pubblico la sua collezione. L'edificio si affaccia direttamente sul Canal Grande e dalla terrazza è possibile ammirare uno scorcio della città molto suggestivo. Il museo si trova nel cuore di Venezia ed è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione dei treni o degli autobus in circa mezz'ora, oppure col vaporetto che passa lungo il Canal Grande, scendendo alla Fermata della Salute. È consigliabile pianificare con cura la visita, tenendo conto che il giorno di chiusura è il martedì e gli orari di apertura dalle 10 alle 18. Per evitare code è consigliabile prenotare on-line il proprio biglietto dal sito di Guggenheim Venezia.

35

Visitare il museo

La visita al museo richiede circa un'ora: le sale non sono molto ampie, ma il numero di opere esposte è notevole. All'interno è possibile ammirare capolavori del Cubismo, dell'Espressionismo, del Futurismo, spaziando sia per tematiche che per stili. Tra gli autori più importanti vanno menzionati Picasso, Calder, Matisse, Chagall, Duchamp, Pollock, Ernst, Dalì, Mondrian, Kandinsky. Tra gli italiani vi troviamo alcuni dei maggiori rappresentanti del Futurismo, come Boccioni, ma anche lavori di Vedova e Fontana. Alcune opere, statue e installazioni sono presenti anche nel giardino interno del palazzo.

Continua la lettura
45

Acquistare souvenir

Oltre alla collezione permanente, vengono allestite periodicamente esposizioni temporanee dedicate a un artista in particolare o a una corrente artistica. Vengono tenuti spesso eventi culturali: è possibile reperire maggiori informazioni visitando il sito della mostra. Nell'area adibita alle esposizioni temporanee è possibile trovare una zona bar e un negozio di souvenir ben fornito.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prenota i biglietti online dal sito del museo per evitare lunghe code
  • Informati nel sito su eventi e esposizioni temporanee in corso al museo Guggenheim di Venezia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida al Guggenheim Museum di Bilbao

Se decidiamo di andare a fare una vacanza a Bilbao una città dei Paesi Baschi a nord della Spagna, non bisogna perdere una visita al Museo di arte contemporanea. Questi appartiene alla fondazione Guggenheim ed è stato progettato da Frank Gehry nel 1997...
Arti Visive

Guida alle opere di Pablo Picasso

Le opere di Pablo Picasso costituiscono, nel loro insieme, un vasto e complesso universo pittorico. Lo scopo principale di questa facile guida è quello tracciare un semplice sentiero che possa aiutare il lettore a decifrare i vari periodi nei quali il...
Mostre e Musei

Guida alla Galleria Internazionale d'arte Moderna di Venezia

La penisola italiana è un Paese ricco di grandi monumenti architettonici e musei nazionali dove i turisti amanti della cultura e della storia possono ammirare le collezioni più importanti a livello internazionale. Una città ricca di cultura è senza...
Arti Visive

Canaletto: vita e opere

Molti pittori hanno il diritto di essere ricordati per ciò che hanno fatto durante la loro vita e, soprattutto, per le loro opere. Esse, infatti, rappresentano tutto ciò che di buono hanno compiuto e che, tuttora, abbiamo la fortuna di poter ammirare...
Arti Visive

Futurismo e aeropittura

Il Futurismo è un movimento culturale italiano, che si sviluppa in tutte le espressioni artistiche portando con sé forte rinnovamento e capacità di critica all'interno della discussione sul post-Impressionismo. Dotato di un programma di intervento...
Mostre e Musei

Come visitare il Palazzo Ducale a Venezia

Se ci piace molto viaggiare e conoscere la cultura e le varie opere presenti nel Mondo e stiamo pensando di organizzare un nuovo viaggio, per prima cosa dovremo reperire delle informazioni che riguardano la nostra destinazione e che ci consentiranno di...
Arti Visive

Guida alle opere di Canaletto

In questo articolo vorrei darvi una guida alle opere di Canaletto.Giovanni Antonio Canal è conosciuto in tutto il mondo con il nome di Canaletto. Canaletto era nato a Venezia il 18 ottobre del 1697 ed era morto sempre a Venezia il 19 aprile del 1768....
Mostre e Musei

5 meraviglie poco conosciute di Venezia

Non appena il turista mette piede a Venezia, che sia la prima volta o meno, prova un senso immediato di stupore. La bellezza di questa città di merletto che galleggia sull'acqua affascina chiunque. L'assenza dei rumori tipici delle grandi città e i...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.