Guida al Museo Guggenheim di Venezia

di Chiara Affinito tramite: O2O difficoltà: media

La Peggy Guggenheim Collection di Venezia è un museo situato nel Canal Grande, con sede a Palazzo Venier dei Leoni e facente parte della Salomon R. Guggenheim Foundation. Una visita al museo è non può di certo mancare a tutti gli appassionati di arte: esso, infatti, raccoglie l'eredità artistica della ex-moglie dell'artista Max Ernst, nipote dello stesso Guggenheim. La collezione storica spazia dal modernismo statunitense al Futurismo italiano ed è impreziosita da installazioni e statue, come l'opera più celebre di tutto il museo, "L'angelo della città", bronzo del maestro Marino Marini, posto proprio all'ingresso dello stesso. Con la guida che segue vedremo gli aspetti principali del Guggenheim.

1 Raggiungere il museo Il museo Guggenheim di Venezia è stato fondato da Peggy Guggenheim che, negli anni '50, decise di aprire al pubblico la sua collezione. L'edificio si affaccia direttamente sul Canal Grande e dalla terrazza è possibile ammirare uno scorcio della città molto suggestivo. Il museo si trova nel cuore di Venezia ed è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione dei treni o degli autobus in circa mezz'ora, oppure col vaporetto che passa lungo il Canal Grande, scendendo alla Fermata della Salute. È consigliabile pianificare con cura la visita, tenendo conto che il giorno di chiusura è il martedì e gli orari di apertura dalle 10 alle 18. Per evitare code è consigliabile prenotare on-line il proprio biglietto dal sito di Guggenheim Venezia.

2 Visitare il museo La visita al museo richiede circa un'ora: le sale non sono molto ampie, ma il numero di opere esposte è notevole. All'interno è possibile ammirare capolavori del Cubismo, dell'Espressionismo, del Futurismo, spaziando sia per tematiche che per stili. Tra gli autori più importanti vanno menzionati Picasso, Calder, Matisse, Chagall, Duchamp, Pollock, Ernst, Dalì, Mondrian, Kandinsky. Tra gli italiani vi troviamo alcuni dei maggiori rappresentanti del Futurismo, come Boccioni, ma anche lavori di Vedova e Fontana. Alcune opere, statue e installazioni sono presenti anche nel giardino interno del palazzo.

Continua la lettura

3 Acquistare souvenir Oltre alla collezione permanente, vengono allestite periodicamente esposizioni temporanee dedicate a un artista in particolare o a una corrente artistica.  Vengono tenuti spesso eventi culturali: è possibile reperire maggiori informazioni visitando il sito della mostra.  Approfondimento Guida al Guggenheim Museum di New York (clicca qui) Nell'area adibita alle esposizioni temporanee è possibile trovare una zona bar e un negozio di souvenir ben fornito.

Non dimenticare mai: Prenota i biglietti online dal sito del museo per evitare lunghe code Informati nel sito su eventi e esposizioni temporanee in corso al museo Guggenheim di Venezia

Guida al Guggenheim Museum di Bilbao Se decidiamo di andare a fare una vacanza a Bilbao una ... continua » I 10 migliori musei di Torino Torino ex capitale d’Italia è una città ricca di storia ... continua » Pablo Picasso: vita e opere La vita di Pablo Picasso (1881-1973) è profondamente segnata dalla cultura ... continua » Guida alle opere di Pablo Picasso Le opere di Pablo Picasso costituiscono, nel loro insieme, un vasto ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida ai musei di Sydney

Sydney, città simbolo dell'Australia è un concentrato di arte, tecnologia, natura e innovazione, come del resto tutto il continente a cui appartiene.
Pianificare un ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.