Guida al Museum Berggruen

di Vale Baudelaire tramite: O2O difficoltà: media

Berlino è sicuramente una delle capitali europee più artistiche e culturali, in quanto ospitano il maggior numero di musei. Uno dei fiori all'occhiello della città, anche se poco conosciuto, è senz'altro il Berggruen Museum. Dal 1996 il museo si trova presso l’edificio Stülerbau nella parte est della città in via Schloßstraße, di fronte al Palazzo di Charlottenburg. Conosciamo meglio, allora, l'importantissimo Museum Berggruen, attraverso questa guida.

Assicurati di avere a portata di mano: Biglietti

1 Le opere presenti nel Museo La collezione permanente del Museo Berggruen racchiude tra le maggiori opere dei più grandi pittori e scultori europei. Uno fra tutti, Paul Klee, pittore tedesco appartenente alla corrente dell’Astrattismo. Alle sue 60 opere, si aggiungono le 20 di Henri Matisse, pittore e scultore francese. Esponente del Fauvismo, Matisse, nei suoi dipinti, cercava di partire dalla raffigurazione della realtà trasformandola in forme più semplificate. Per fare questo realizzava un particolare accostamento tra colori primari e secondari. In questo museo potremmo trovare i suoi importantissimi gouaches dècoupès.

2 Altre opere importanti Il cuore della collezione del Museo Berggruen è sicuramente rappresentato dalle 100 opere di Picasso che raccolgono tutto il periodo di lavoro dell’artista dal 1897 al 1972.
Dipinti, sculture e disegni sono disposti su tre piani. Heinz Berggruen è tutt'ora uno dei collezionisti tedeschi più famosi e che è riuscito a racchiudere nel museo il frutto di anni di lavoro nel mondo dell’arte.

Altri artisti di cui possiamo trovare le opere sono lo svizzero Alberto Giacometti, il cui capolavoro più noto è la banconota elvetica da 100 franchi che lo ritrae, oppure Georges Braque, iniziatore del cubismo insieme al più blasonato Picasso.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Come visitare il museo Potremmo trovare il museo aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 18.00.  I costi dei biglietti sono veramente esigui per quello che potremmo ammirare in questo fantantisco museo d'arte moderna: parliamo di 8 euro per il biglietto intero e 4 euro per il biglietto ridotto.  Approfondimento Guida al Louisiana Museum of Modern Arts (clicca qui) Avendo a disposizione più giorni si potrebbe usufruire del Berlin Museum Pass, un biglietto valido per tre giorni al costo di 19.00 euro.  Sia che siamo amanti dell'arte in generale o che abbiamo una passione per il cubismo e per artisti immortali come Pablo Picasso, il Berggruen Museum resta una meta obbligatoria per tutti gli amanti dell'arte contemporanea e per chi si trova a visitare questa città meravigliosa come Berlino, che presenta innumerevoli attrazioni di cultura e bellezza.

Non dimenticare mai: Il Museo è vicino alle fermate della metropolitana U2 (Sophie-Charlotte-Platz) e U7 (Richard-Wagner-Platz). Recarsi in Bus al Museo Berggruen è possibile con le linee M45, 309 (Schloss Charlottenburg) e 109 (Luis / Schloß Charlottenburg) Alcuni link che potrebbero esserti utili: Il sito del Museo

Guida al Museo Guggenheim di Venezia La Peggy Guggenheim Collection di Venezia è un museo situato nel ... continua » Guida al Museo Guggenheim In questo articolo vogliamo parlare di un argomento molto utile ed ... continua » Cubismo: storia, stile e maggiori esponenti Il Cubismo nasce in Europa in seno alle avanguardie artistiche: non ... continua » Guida alla Tate Modern di Londra Londra, attualmente, si tratta e della città più popolata dell'Unione ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida al Museu Picasso

Barcellona è una di quelle capitale che offre in egual misura cultura e divertimento. A due passi dalla Rambla, che è il cuore dello shopping ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.