Guida all'arte del Vasari

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

Giorgio Vasari è stato uno dei più importanti pittori e architetti del tardo manierismo toscano. Conosciuto anche come storico dell'arte, la sua carriera subì sicuramente l'influsso di Raffaello, Michelangelo e della tradizione veneta. Fu sicuramente l'architetto delle costruzioni più importanti di Firenze, come gli Uffizi e Palazzo Vecchio. Ecco una breve guida alla vita e alle opere più importanti del Vasari.

1 Giorgio Vasari nacque ad Arezzo nel 1511. Da ragazzo si spostò a Firenze per studiare ed ebbe modo di conoscere Rosso Fiorentino e il grande Michelangelo, dai quali apprese la tecnica di disegno e l'uso della prospettiva. Tra il 1530 e il 1536 si trasferì a Roma per approfondire le opere di Raffaello e di Michelangelo. Una delle prime opere pittoriche del Vasari è il Cristo portato al sepolcro, datato 1532. In realtà, anche se ben formato, il Vasari non si distinse per una pittura originale o di elevatissima qualità. Collaborò anche con l'Aretino come scenografo per le sue rappresentazioni teatrali a Firenze.

2 Ma il Vasari era soprattutto un notevole architetto. L'opera più importante progettata fu sicuramente il Palazzo degli Uffizi. L'edificio, voluto da Cosimo I come sede degli uffici dell'amministrazione della Signoria, è una grande costruzione costituita da due lunghi corpi paralleli, uniti in fondo da un braccio trasversale. La struttura si ispirava alla sala di lettura della Biblioteca Laurenziana di Michelangelo ma nel Vasari le composizioni architettoniche aggettanti o rientranti sono più pacate e regolari. Gli Uffizi collegano il Palazzo della Signoria, sede del governo, e la piazza omonima, cuore civile della città.

Continua la lettura

3 Raccoglieva una serie di biografie (circa 160) degli artisti più importanti del Rinascimento e del Medioevo e grazie al Vasari ci sono arrivate importanti informazioni sull'arte di quel periodo.  Per questo Le vite è considerata la pietra miliare della storia dell'arte, poiché con essa il Vasari contribuì allo studio analitico e approfondito degli artisti e delle loro tecniche.  Approfondimento I musei più importanti di Firenze (clicca qui) Per realizzare quest'opera l'autore ha dovuto raccogliere un'incredibile quantità di materiale, visitare molte città, osservare opere, legare insieme tutte le informazioni e infine mettere per iscritto il tutto con grande efficacia letteraria, inserendo di tanto in tanto anche simpatici aneddoti.  Oggi è quindi universalmente riconosciuto il valore del trattato del Vasari, in cui sembra che l'artista abbia coniato parole nuove come 'rinascimento' e 'gotico'.

Come visitare la galleria degli Uffizi a Firenze L'Italia intera è un Paese estremamente ricco di storia e ... continua » I quattro musei più belli al mondo Durante le vacanze diventa facile trascorrere una mezza giornata ammirando l ... continua » L'età della Controriforma: il Manierismo Quando si parla di Manierismo si fa riferimento ad una forma ... continua » Le caratteristiche dell'arte gotica All'interno della presente guida, la tematica che andremo a sviluppare ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

L'arte di Raffaello in breve

Raffaello Sanzio è un pittore ed architetto italiano, di talento del Rinascimento. Spesso il suo nome viene pronunciato insieme a quelli di Leonardo e Michelangelo ... continua »

Breve storia dell'arte italiana

L'arte italiana è caratterizzata da mutamenti, che passano attraverso i vari secoli. Chiaramente, ogni epoca presenta un proprio stile, e le varie testimonianze sono ... continua »

I capolavori di Raffaello

Il panorama artistico italiano si è da sempre distinto per la vastità e l'immensità del genio artistico di cui era composto. Moltissimi sono gli ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.