Guida alla Pinacoteca di Brera

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Situata nell'omonima zona milanese in via Brera 28, risulta essere esattamente una rinomata ed antica galleria d'arte che accoglie opere d'arte antica e moderna. Inoltre, potrete anche prendere visione del monumento a Napoleone primo. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed estremamente utile guida per apprendere in modo piuttosto semplice e veloce una particolare guida alla Pinacoteca di Brera.

25

Galleria degli Affreschi

La visita alla Pinacoteca di Brera si apre con la Galleria degli Affreschi dedicata a due cicli di Bramante e Luini. Nonostante si tratti di una galleria esclusivamente pittorica, sono presenti alcune statue ed opere in gesso tra cui Napoleone in Veste di Marte di Antonio Canova. La Pinacoteca di Brera è sempre aperta dalle 8 e 15 alle 19 e 15 tranne il lunedì ed alcuni giorni festivi. Verso la fine del'700 il palazzo di Brera divenne di proprietà dello stato e fu Maria Teresa d'Austria a volerlo trasformare in uno dei più grandi centri culturali della città. La Pinacoteca di Brera finì poi nelle mani di Napoleone che lo utilizzò per esporvi i capolavori e le opere pittoriche provenienti dai territori conquistati durante le guerre.

35

Accademia di belle arti

Si tratta di una delle collezioni artistiche più famose d'Italia in cui risulta essere possibile trovare sopratutto i capolavori della pittura locale, ovvero della scuola veneta e lombarda. Non mancano opere del periodo moderno e anche oggetti appartenenti al mondo sacro. All'interno del bellissimo palazzo che ospita la pinacoteca, avrete anche la possibilità di visitare il famoso e meraviglioso orto botanico, la biblioteca nazionale Braindese, la splendida Accademia di belle arti ed altri importanti istituti. Giunti all'entrata del palazzo potrete ammirare un magnifico cortile, nel quale potrete visitare un affascinante ed elegante porticato.

Continua la lettura
45

Le opere di Raffaello

Qui è possibile ammirare le opere di Raffaello, come lo sposalizio della Vergine, la Madonna con il Bambino di Bellini ed anche i dipinti dei principali espositori della scuola fiamminga come Rubens, Rembrandt e Van Dyck, prima appartenenti al Louvre. Con l'arrivo del '900 anche la collezione d'arte respira un'aria nuova e vengono acquisite alcune opere di autori del calibro di Boccioni, Modigliani, Marini e De Pisis. Oltre alla collezione permanente che include anche disegni non visibili al pubblico, ma riservati a studiosi ed esperti, come la Testa di Cristo, bozzetto preparatorio all'Ultima Cena di Leonardo Da Vinci, la Pinacoteca di Brera ospita a cadenza regolare alcune esposizioni temporanee. Tra le opere in restauro di maggiori rilievo vi sono invece La Pietà di Bellini e l'Adorazione dei Magi di Lorenzo il Vecchio.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I biglietti possono essere prenotati on-line
  • Verificare sul sito eventuali riduzioni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

"Il bacio" di Hayez

Appena due anni prima del raggiungimento dell'Unità d'Italia, l'artista veneziano Francesco Hayez realizzò quello che da molti è considerato il manifesto pittorico del movimento romantico italiano: "Il Bacio". L'opera di Hayez, che oggi è possibile...
Mostre e Musei

5 musei in Lombardia da visitare assolutamente

Siete dei cultori del bello e dei fervidi amanti dell'arte? Ogni qualvolta partiate per una nuova entusiasmante vacanza, il vostro primo pensiero è quello di scegliere i musei da visitare? Se state partendo in viaggio per la Lombardia, questa è la guida...
Arti Visive

Francesco Hayez: le opere principali

La guida che segue tratterà delle opere principali di Francesco Hayez forse uno delle più celebri persone del campo dell'arte italiana. Francesco Hayez è stato un pittore italiano, grande interprete della pittura Ottocentesca. Nacque a Venezia nel...
Mostre e Musei

Guida alle mostre permanenti di Milano

Milano è una città ricca di proposte per quanti amano l'arte e la cultura: il ricco e variegato complesso urbano si propone come un vero manuale di architettura a cielo aperto, che spazia dal paleocristiano di S. Ambrogio al gotico del Duomo, giungendo...
Arti Visive

Correggio: vita e opere

Correggio è il nome d'arte di un pittore italiano: Antonio Allegri, nato e morto proprio nella città di Correggio, in provincia di Reggio Emilia. È considerato uno dei maggiori esponenti della pittura del Cinquecento. Il suo stile è nato da uno studio...
Arti Visive

Biografia e opere del Bergognone

Ambrogio da Fossano (ca. 1451 - ca. 1522), detto il Bergognone, fu un pittore lombardo allievo di Vincenzo Foppa e strettamente legato artisticamente al mondo del minuzioso naturalismo in voga presso i pittori fiamminghi dell'epoca. Le notizie riguardanti...
Mostre e Musei

I musei gratis di Milano

Da qualche anno, in Italia, coloro che non possono permettersi di spendere soldi per apprezzare i monumenti artistici, possono visitare gratis i musei di varie città italiane. Per sapere i nomi dei comuni che aderiscono all'iniziativa, basta informarsi...
Arti Visive

Andrea di Bartolo: biografia e dipinti

Andrea Di Bartolo nato verso circa il periodo del 1360/70 e deceduto a Siena nel 1428, era figlio del pittore Bartolo di Fredi e di Bartolommea di Cecco. Egli era un pittore della scuola senese. Fra i dipinti maggiormente importanti dell'artista senese...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.