Guida alle opere più importanti di Paul Gauguin

di Carmela M. tramite: O2O difficoltà: media

Leggendo questa guida è possibile avere delle informazioni su Paul Gauguin. Si possono conoscere tutte le notizie che riguardano sia l'artista che le sue opere più importanti. Paul Gauguin nasce il 7 giugno del 1848 da una nobile famiglia spagnola, nel quartiere di Montmartre. A Parigi. In questa città comincia ad avere i primi rapporti con il mondo dell'arte sia come pittore che come collezionista. Nel 1874 si iscrive all'Accademia Colarossi dove conosce e frequenta Camille Pissarro, uno dei fondatori del gruppo impressionista che in seguito diventa il suo maestro.

1 Per ciò che concerne lo stile l'artista riassume e sintetizza tutte quelle correnti della pittura francese di fine secolo. All'inizio si avvicina all'Impressionismo, ma le sue opere si caratterizzano per l'utilizzo di colori freddi e pastosi. Questi ultimi trasmettono l'idea di profondità e di immobilità. Nell'opera "La Senna con il ponte di Jena" il soggetto è simile a quello che viene utilizzato dagli impressionisti per cui Gauguin viene avvicinato a questa corrente artistica.

2 Nel 1881 Gauguin presenta alla sesta mostra impressionista un dipinto che celebra il corpo femminile "Nudo di donna che cuce". Il critico Huysmans affermò che nessuno era riuscito a rappresentare il nudo in modo così reale. Un evidente richiamo al Naturalismo e al Realismo dei suoi maestri si nota nell'opera "Sala in casa dell'artista" per l'utilizzo di pennellate decise e pastose e diversi colori fusi che danno un senso di profondità. All'ottava mostra degli Impressionisti Gauguin porta "Mucche in un pantano"; con questa opera l'artista riesce ad avere un suo stile personale. Infatti, le pennellate sono piatte ed ampie e viene data grande importanza alla profondità.

Continua la lettura

3 Infine, il pittore si trasferisce a Tahiti; qui sviluppa una pittura che si basa sulla vita quotidiana del popolo.  Quando ritorna a Parigi le sue opere suscitano tantissimo interesse per i forti colori che sono stati utilizzati e per il carattere decorativo.  Approfondimento La pazzia nei quadri di Vincent van Gogh (clicca qui) Egli infatti vuole mettere in risalto gli stati d'animo delle persone che ritrae.  Un esempio abbastanza noto per l'utilizzo del colore è "Arearea"; in questa opera sono rappresentate delle danzatrici sullo sfondo, due donne polinesiane ed un cane arancione in primo piano.  Le persone che osservano l'opera riescono a cogliere una sensazione di tranquillità.  Ciò è possibile per l'utilizzo dei colori, ma soprattutto per la bellezza della natura.

Guida agli autoritratti di Van Gogh Vincent Van Gogh, nato nel 1853 a Zundert e morto nel ... continua » Guida al Van Gogh Museum Il Van Gogh Museum è un tributo a uno dei più ... continua » Le caratteristiche principali dell'impressionismo Quando si sente parlare di Impressionismo si sta facendo riferimento ad ... continua » Come visitare il museo di Van Gogh Il museo dedicato dal 1973 a Vincent Van Gogh merita un ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Kandinsky: le migliori opere

Wassily Kandinsky è stato un importante pittore e teorico dell'arte, di nazionalità russa, a cui viene attribuita la creazione della prima opera propriamente astratta ... continua »

Georges Seurat: vita e opere

Georges Pierre Seurat nacque il 2 dicembre del 1859 a Parigi, dove trascorse la maggior parte della sua vita. Nella capitale francese egli frequentò la ... continua »

L' impressionismo di Edouard Manet

Il principale esponente del movimento impressionista fu Edouard Manet (1832-1883), e gli interpreti principali furono: Claude Monet, Camille Pissarro, Edgar Degas, Paul Cèzanne, Auguste Renoir ... continua »

Edgar Degas: ballerine

Pittore e scultore francese, Edgar Degas (1834-1917) è considerato uno dei maggiori rappresentanti dell'impressionismo per merito della sua composizione innovativa e la sua analisi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.