Guida alle tecniche narrative

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La narrativa è un insieme di testi che raccontano degli avvenimenti. Tra i vari testi narrativi possiamo trovare: racconti e romanzi scritti in versi o in prosa, dei quali possono essere fatti realmente accaduti, in cui l'autore ne ha fatto parte direttamente, indirettamente o addirittura ne è stato il protagonista. Troviamo varie tipologie di testi narrativi scopriamone alcune: il diario, il romanzo, la novella, l'autobiografia, il romanzo, l'articolo di cronaca etc.. Per imparare a scrivere un testo narrativo è raccomandabile conoscere la struttura che si nasconde dietro ad un testo di tale tipo, andremo quindi a conoscere in questa guida punto per punto gli elementi che lo compongono e le varie tecniche narrative.

26

Il racconto delle vicende

Prima di tutto dobbiamo decidere come raccontare le nostre vicende, se vogliamo raccontare i fatti da narratore interno alla storia in prima persona oppure da narratore esterno in terza persona. Fatto ciò possiamo decidere se vogliamo un racconto oggettivo oppure soggettivo, nel primo caso non deve esserci la presenza di un commento o qualsiasi tipo di esternazione personale da parte dell'autore altrimenti nel secondo caso possiamo accompagnare la narrazione da commenti personali, giudizi e quant'altro.

36

I personaggi

In ogni storia che si rispetti troviamo dei personaggi, generalmente persone che all'interno della storia hanno un proprio ruolo, dal protagonista alle comparse. È sempre bello scoprire un personaggio, il suo carattere, le sue abitudini, il suo aspetto e tutto ciò che lo rende interessante agli occhi del lettore. Come preannunciato una storia ha il suo protagonista ovvero il personaggio principale nella storia, come personaggio opposto al protagonista troviamo l'antagonista che generalmente ha dei conflitti con il protagonista.

Continua la lettura
46

Il luogo e l'epoca

Altri due punti fondamentali sono: Il luogo e l'epoca in cui il nostro racconto si svolge. Dobbiamo quindi assegnare un'ambientazione alla storia e anche un tempo. Ricordiamo inoltre che anche i fatti che accadranno durante la storia dovranno essere segnati da un tempo di inizio e una fine.

56

La chiarezza

Ovviamente alla fine abbiamo l'obbligo di ricontrollare: la chiarezza dei fatti esposti, la correttezza della grammatica e della logica, la completezza delle nostre vicende, e il coinvolgimento del nostro racconto. Ovviamente queste sono le basi delle tecniche narrative ma per entrare al meglio nel mondo della narrazione è sempre meglio conoscere più a fondo tutto ciò che ne comprende.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una buona conoscenza dei vocaboli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Letteratura italiana: la prosa del Duecento

Quando si parla di letteratura del duecento ci si riferisce alle prime poesie e opere scritte in lingua volgare piuttosto che in latino. Ricordiamo che la lingua latina era quella più 'acculturata' parlata soprattutto dagli uomini della Chiesa (ovvero...
Letteratura

I migliori libri autobiografici

Un racconto autobiografico è un'opera in cui è lo stesso autore a narrare, spesso in prima persona, la storia della sua vita, o di un periodo di essa particolarmente significativo. Nel caso in cui si tratti di uno scrittore, un'autobiografia può diventare...
Arti Visive

Arte concettuale: storia, stile e maggiori esponenti

Con il termine Arte concettuale s'intende uno stile in cui il concetto espresso risulti maggiormente importante rispetto all'estetica dell'opera medesima. Specificatamente, questo movimento nacque e si sviluppò negli Stati Uniti d'America (USA) intorno...
Letteratura

I Malavoglia di Giovanni Verga: analisi

I Malavoglia di Giovanni Verga è una delle opere tipicamente verista. Il verismo fu una corrente letteraria di fine '800 che, avvalendosi di una narrazione in terza persona e ponendo anche il narratore come spettatore di ciò che racconta senza alcun...
Danza

Danza classica: il metodo Balanchine

Quante volte vi è capitato di ammirare estasiati uno spettacolo di balletto classico? La danza è una delle arti corporali più antiche e primitive, che affascina e appassiona da secoli e secoli gente di ogni angolo del pianeta. Per chi non è del mestiere,...
Letteratura

Come scrivere una sceneggiatura teatrale

Il teatro ha origini antichissime, gli studiosi fanno risalire alcune forme simili di comunicazione artistica all'Età primitiva. La prima vera rappresentazione teatrale viene comunque attribuita ai Greci. Dai resoconti storici emerge che nel V secolo...
Letteratura

10 consigli per scrivere un racconto

Il più grande spauracchio per chi ama scrivere è il foglio bianco. Dietro l’apparente candore di una pagina illibata si nascondono tutte le problematiche creative di chi è alla ricerca di un’idea folgorante per un racconto, quel narratore che continua...
Letteratura

10 consigli per scrivere un romanzo

Quella per la lettura è una passione capace di trascinare i lettori in mondi alternativi a quello reale. I romanzi, in particolare, ci strappano alla realtà grazie alle loro storie e ai loro personaggi. Non è raro che, col tempo, nasca in molti di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.