Guido da Siena: biografia e dipinti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Tanti pittori si sono distinti diventando illustri pittori, nel Duecento. Tra questi citiamo Guido da Siena. Lui nacque a Siena nel 1230 e morì sempre in quella città nel 1290. Egli era un pittore italiano che era attivo a Siena nella seconda metà del duecento, intorno al 1260 e il 1290. Da tanti è considerato il vero fondatore della scuola senese, prima del conosciuto Duccio di Buoninsegna. In tale articolo potrete trovare informazioni relativamente a Guido da Siena: biografie e dipinti. Buona lettura!

25

Non ci sono molte notizie su Guido da Siena

Lui è ritenuto uno dei primi artisti italiani che ha introdotto e rappresentato gesti spontanei ed anche elementi di tenerezza nei quadri, caratterizzati da una pittura maggiormente fredda, rigida ed equilibrata. Inoltre è considerato anche il maggiore esponente della corrente pittorica definita alla "maniera greca" che si diffuse tanto in Toscana. Relativamente alla vita di Guido da Siena non sono presenti molte notizie, perché nessun documento lo nomina. La sua carriera artistica però si potrà costruire mediante i dipinti che risalgono agli anni tra il 1260 al 1280. Tale cosa sarà possibile specialmente dalla firma che è messa sul documento chiamato "Maestà di San Domenico", dove si potrà leggere "me Guido de Senis diebus depinxit amenisquem Christus lenis nullis velit angere penis - Anno domini MCCXXI".

35

Il dipinto della "Madonna con bambino in trono"

L'unica opera attribuita con esattezza al pittore è la "Madonna con bambino in trono". Tale tela enorme sembra essere la prima della lunga serie di rappresentazioni iconiche della Vergine, chiamata "Maestà". La figura è realistica, assumendo un carattere originale per l'eleganza ed anche la brillantezza dei colori usati. La Madonna è raffigurata seduta, mentre tiene suo figlio in braccio. Lateralmente sono presenti due gruppi di angeli che sembrano vegliare sopra di lei, così come il Redentore Benedicente dipinto nella cuspide del quadro.

Continua la lettura
45

Dove è ubicata l'opera "Madonna con bambino in trono" e a che periodo risale

La questione della datazione dell'opera è dibattuta, in quanto un'iscrizione è sulla tela indicando l'anno 122, rendendola quindi attribuibile difficilmente a Guido da Siena. Tanti sono i critici che ritengono che il quadro fu dipinto tra l'anno 1262 e 1286 e che il 1221 sia stato riportato in seguito con funzione commemorativa. Si pensa che il quadro subì un restauro in quell'anno, in occasione della visita di San Domenico presso la Basilica senese dove era conservato. Il dipinto tutt'ora è conservato di nuovo nella Basilica Cateriniana di San Domenico, dopo un periodo lungo di esposizione nel Palazzo Pubblico a Siena.

55

Altre opere ricondotte all'artista Guido da Siena

La tela è stata importante per il riconoscimento delle altre opere create da Guido da Siena. Sono state ricondotte all'artista senese opere quali l'Annunciazione. Essa è esposta allo University Art Museum di Princeton, la Crocifissione, la Deposizione dalla Croce e la Deposizione nel Sepolcro, ammirabili nella Pinacoteca Nazionale di Siena. Anche il Crocifisso presente nel Palazzo Comunale di San Gimignano ed un Tabernacolo posto nel Museo Nazionale di Cracovia sono stati attribuiti al pittore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Maestro del San Francesco Bardi: biografia e dipinti

Il Maestro del San Francesco Bardi si identifica nella persona Coppo di Marcovaldo, ovvero un pittore nato a Firenze nell'anno 1225 e deceduto a Siena nel 1276, che venne ritenuto come il più autorevole artista presente nel meraviglio Capoluogo della...
Arti Visive

Andrea di Bartolo: biografia e dipinti

Andrea Di Bartolo nato verso circa il periodo del 1360/70 e deceduto a Siena nel 1428, era figlio del pittore Bartolo di Fredi e di Bartolommea di Cecco. Egli era un pittore della scuola senese. Fra i dipinti maggiormente importanti dell'artista senese...
Arti Visive

Maestro di Varlungo: biografia e dipinti

Ci sarà sicuramente capitato, sopratutto se siamo degli amanti dell'arte, di voler cercare ulteriori informazioni sulla vita e le opere di alcuni particolari artisti che più ci piacciono. Con l'utilizzo di internet, reperire tutte le informazioni che...
Arti Visive

Margaritone d'Arezzo: biografia e dipinti

Margaritone d'Arezzo, nasce nel 1240 e muore nel 1290 all'età di cinquanta anni. Fu un personaggio illustre e attivo della pittura italiana divenendo uno dei maggiori esponenti del periodo. Le sue opere, furono ritrovate per la maggior parte ad Arezzo...
Mostre e Musei

Le caratteristiche dell'arte gotica

All'interno della presente guida, la tematica che andremo a sviluppare riguarderà la materia dell'arte. Essendo più precisi, ci occuperemo di arte gotica. Infatti, come avrete potuto leggere attraverso il titolo che accompagna questa guida, ora andremo...
Arti Visive

Cimabue: biografia e dipinti

Cenni di Pepo, sicuramente più conosciuto con lo pseudonimo Giovanni Cimabue, è nato a Firenze attorno al 1240 ed è morto a Pisa nel 1302. Il pittore si è collocato in una scia artistica legata ancora al classicismo bizantino, pur elaborando un proprio...
Letteratura

Guido Guinizzelli: opere

In questo articolo vogliamo parlare al nostri giovani lettori di quali siano le opere del grande poeta Guido Guinizzelli. Cercheremo di indagare nella sua vita e capire cosa voleva esprimere con le suo poesie, che sono delle vere e proprie opere d'arte....
Musica

Guida alla musica classica italiana

La musica classica è definita come quello stile di musica che si sviluppa in un periodo ampissimo, che va dal 1200 fino ai primi anni del 1900. L'aggettivo "classica" sta ad indicare la considerazione che si ha di questo stile, stile che è preso come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.