I maggiori esponenti del romanticismo

di Laura Monti difficoltà: facile

I maggiori esponenti del romanticismo Il Romanticismo è un movimento culturale che si sviluppa in Germania alla fine del 1700: nasce in contrapposizione all'Illuminismo, che aveva dominato l'intero secolo precedente. Viene introdotto dallo "Sturm und Drang" ("Tempesta ed impeto"), dal quale prende diverse caratteristiche, ad esempio l'individualismo e il ruolo centrale della natura; questi, insieme allo scontro con il razionalismo illuminista, saranno i cardini del movimento Romantico. La ragione illuminista viene negata: essa infatti non ha soddisfatto i dubbi che l'uomo aveva sul mondo. A causa dell'abbandono della ragione illuminista, si abbandona anche l'idea che ci sia una sola ed unica chiave di lettura per la realtà che ci circonda; ecco quindi che l'individualismo e l'uomo come personalità unica prende il posto centrale nella concezione Romantica. Cambia radicalmente la concezione della natura. Per questo verranno prediletti, dagli artisti pittorici, paesaggi fuori dalla norma, con un carico emotivo molto imponente. Vediamo ora chi sono i maggiori esponenti di questo movimento.

1 I maggiori esponenti del romanticismo Caspar David Friedrich (1774-1840) è il primo pittore tedesco ad entrare in clima Romantico, specialmente nella suddetta concezione mistica della natura. I suoi paesaggi rappresentano in modo eccellente la piccolezza dell'essere umano nei confronti della grande e sconfinata natura; un esempio di questo è il famosissimo "Il viandante sul mare di nebbia". La natura porta meraviglia, sgomento, connette direttamente al divino facendo vivere un'esperienza sublime. Altri artisti molto importanti sono Courbet, Goya, Delacroix, Gericault e Turner.

2 I maggiori esponenti del romanticismo Passando alla letteratura, un esponente fondamentale del Romanticismo è Goethe; anche lui tedesco, pubblica nel 1774 il romanzo Romantico per eccellenza: "I dolori del giovante Werther". In questo romanzo sono presenti tutti i temi del Romanticismo: l'amore che tormenta e che conforta, la natura che consola, nella quale l'uomo si rifugia. Il romanzo è epistolare, consentendo al lettore di entrare ancora più nella personalità del personaggio, dando spazio a quell'individualismo tipico del Romanticismo. Sempre in Germania troviamo Schiller e Brentano. In Inghilterra invece troviamo letterati come Wordsworth, Coleridge, Blake, Keats, Shelley e Byron. In Francia, invece, il massimo esponente è Hugo.

Continua la lettura

3 I maggiori esponenti del romanticismo Veniamo ora al Romanticismo nostrano: uno dei principali esponenti è sicuramente Alessandro Manzoni.  Manzoni ci presenta un tipo di Romanticismo diverso dal solito: infatti acquista valore fondamentale la componente nazionalista, intesa come amore per la propria nazione e per il proprio popolo, come liberazione dalla schiavitù verso lo straniero oppressivo.  Approfondimento Come Disegnare L'acqua (clicca qui) Il suo capolavoro principale, "I Promessi Sposi", sarà pubblicato definitivamente tra il 1840 e il 1842.  In questo romanzo ritroviamo un'altra caratteristica per Manzoni fondamentale: la fede nel divino, che entrerà a far parte del Risorgimento come sentimento patriottico.  Altri importanti poeti del periodo sono Foscolo, Leopardi e Pellico.  Nel campo musicale troviamo artisti come Beethoven, Chopin, Verdi e Wagner.  In filosofia troviamo Hegel, Fichte e Schelling.. 

Correggio: vita e opere Breve storia della letteratura italiana Breve sintesi del decadentismo Edmondo De Amicis: vita e opere

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili