I migliori libri autobiografici

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un racconto autobiografico è un'opera in cui è lo stesso autore a narrare, spesso in prima persona, la storia della sua vita, o di un periodo di essa particolarmente significativo. Nel caso in cui si tratti di uno scrittore, un'autobiografia può diventare un'utile chiave di lettura per la comprensione di tutta la sua produzione letteraria oppure, quando a scriverla è un politico o un personaggio storico influente, può rivelarsi un ottimo modo per approfondire la sua ideologia e le sue azioni. Proponiamo quindi una breve guida ai migliori libri autobiografici.

26

Vivere per raccontarla (Gabriel García Márquez)

Nel 2002 Gabriel García Márquez, scrittore colombiano ma naturalizzato messicano, premio nobel per la letteratura nel 1982 grazie al suo capolavoro "Cent'anni di solitudine", decide di pubblicare la sua autobiografia, intitolandola "Vivere per raccontarla". Leggere quest'opera è un passo fondamentale per capire l'intera produzione letteraria dell'autore. Il suo racconto parte naturalmente dall'infanzia, con il rapporto d'amore tra i suoi genitori, i suoi molteplici trasferimenti, il rapporto conflittuale con il padre che non condivide le sue scelte di studio e di lavoro. Emblematica la piantagione di banane chiamata Macondo, che tanto affascinava lo scrittore da bambino e che diventerà poi il fulcro delle narrazioni in "Cent'anni di solitudine". In questo libro scopriremo poi l'inizio della carriera di Marquez, cominciata con un impiego da giornalista mal pagato che non riuscì comunque mai a smorzare l'entusiasmo del giovane narratore.

36

Diario d'inverno (Paul Auster)

"Diario d'inverno" è l'autobiografia di Paul Auster, scrittore americano postmodernista, considerato uno dei più significativi autori della letteratura americana contemporanea. Si tratta di un'autobiografia piuttosto insolita in quanto, in primo luogo, non è scritta in prima persona e, secondariamente, non è incentrata sulla professione dell'autore. Auster preferisce al contrario incentrare il racconto sulle sue esperienze private, come le relazioni sentimentali o le case in cui ha vissuto. Un'altra particolarità è data dal fatto che la narrazione salta da un periodo all'altro, per poi tornare indietro, senza seguire il naturale ordine cronologico degli eventi. Al centro del racconto ci sono le sensazioni fisiche dell'autore, come se egli volesse far passare tutta la sua vita attraverso il suo corpo ed i suoi mutamenti, si tratta infatti di una narrazione particolarmente introspettiva.

Continua la lettura
46

La mia Africa (Karen Blixen)

La scrittrice danese Karen Blixen pubblica la sua autobiografia nel 1937, intitolandola "La mia Africa". Si tratta infatti della narrazione degli anni trascorsi dall'autrice in una fattoria del Kenya, dove si dedica alla coltivazione del caffè insieme al marito, il barone Bror von Blixen-Finecke. Tutto il racconto è incentrato sull'amore dell'autrice nei confronti del continente africano e del suo popolo, che lei ritiene di molto superiore a quello europeo. Con questo romanzo ci vengono regalate bellissime descrizioni della natura circostante e della popolazione locale, i Kikuyu, con lui l'autrice instaura un rapporto di rispetto e fiducia reciproci. In questo contesto si inserisce inoltre la relazione sentimentale con un cacciatore, Danys Finch Hatton. Da questo romanzo fu tratto nel 1985 la celeberrima trasposizione cinematografica, con Maryl Streep e Robert Redford, vincitrice di ben sette Premi Oscar.

56

Lungo cammino verso la libertà (Nelson Mandela)

"Lungo cammino verso la libertà" è l'autobiografia di Nelson Mandela, il primo presidente sudafricano ad essere eletto dopo la fine del regime dell'apartheid. La maggior parte delle memorie contenute nel libro vennero da lui raccolte durante la sua lunga prigionia a Robben Island. La sua narrazione parte naturalmente dalla consapevolezza di non essere parte di un mondo libero e dalla decisione di entrare nell'African National Congress allo scopo di donare nuovamente dignità e diritti alla popolazione nera. Tutto il libro è quindi incentrato sulla sua lotta, sui suoi viaggi nel continente africano, sugli incontri con i potenti degli altri paesi. Leggere questo racconto può rivelarsi un'esperienza molto intensa, in primo luogo perché si apprende la storia di un paese il cui popolo ha molto sofferto, ma anche e soprattutto perché ci rivela il coraggio di un uomo e la sua determinazione nel voler ridare libertà e diritti ad un'intera nazione.

66

I have a dream (Martin Luther King)

"I have a dream" è la ricostruzione autobiografica della vita di Martin Luther King, il pastore ed attivista politico statunitense, insignito con il premio nobel per la pace nel 1964. Il libro consiste in una ricostruzione di scritti dello stesso King, sia pubblici che privati, in cui si narra l'esistenza del politico, partendo dall'infanzia e dalla sua famiglia di origine. L'autore racconta delle prime discriminazioni subite, della sua vocazione religiosa ma soprattutto del suo grande impegno politico che lo fece diventare il leader indiscusso della battaglia per il riconoscimento dei diritti dei neri americani. Trattandosi di una raccolta di appunti dello stesso King, scritti in prima persona, il libro mette in luce soprattutto la dimensione privata della sua lotta, dunque i suoi pensieri, le sue ideologie e le sue preoccupazioni. Un libro spesso toccante e commovente, ma sicuramente estremamente formativo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I 10 migliori libri su Martin Luther King

Martin Luther King (Atlanta 1929 – Memphis 1968) fu il leader per la battaglia dei diritti civili e l’uguaglianza razziale in America. Egli lottò per ottenere l'ideale della non violenza, per il raggiungimento del principio della giustizia uguale...
Recitazione

Il cinema di Ingmar Bergman

Ingmar Bergman, regista, sceneggiatore e drammaturgo di origini svedesi, è stato una delle figure più importanti nella storia del cinema. La morale che permea i suoi film è spesso pessimista, quasi nichilista, derivata da una famiglia con a capo un...
Letteratura

I migliori scrittori americani di oggi

La letteratura contemporanea, malgrado l'insidia condotta dai nuovi media e dai social network, che veicolano indubbiamente nuove modalità di leggere e scrivere, è viva, fervida e ricca di autori di notevole spessore. In questo panorama attuale, gli...
Letteratura

i dieci migliori racconti di Stephen King

Non c'è incubo o delirio che Stephen King non abbia esplorato con il suo talento di narratore. Non c'è regista horror che non lo abbia letto con attenzione, quando non ha basato una pellicola su uno dei suoi racconti. Non c'è appassionato dell'horror...
Letteratura

10 trucchi per scrivere un racconto

Secondo alcuni autori, il racconto è una via di mezzo fra la novella breve e il romanzo. Un ibrido, insomma, che non avrebbe ragione di esistere. In realtà il racconto, breve o lungo che sia, è un ottimo mezzo di comunicazione e di espressione, in...
Letteratura

Come scrivere un libro horror

Scrivere un libro è un po' il sogno di chiunque, qualcuno lo fa per diletto, qualcuno perché vuole diventare uno scrittore famoso e raggiungere la fama che pensa di meritare. Esistono molti generi, e forse uno di quelli che più appassiona i giovani...
Letteratura

I 5 migliori libri di George Orwell

George Orwell, al secolo Eric Arthur Blair, nacque a Mothiari - capoluogo dello stato indiano del Bihar - nel 1903. Trascorse la sua vita tra l'India e l'Europa, scrittore prolifico e impegnato politicamente, è ritenuto uno dei maggiori autori inglesi...
Letteratura

Letteratura: Grandi Speranze di Charles Dickens

Tra i celebri autori della letteratura inglese, Charles John Huffman Dickens fu uno scrittore britannico di ampia fama, ricordato per romanzi sociali quali: David Copperfield, racconti, saggi e diari di viaggio. "Grandi speranze" (il cui titolo originale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.