I passi della Haka

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La Haka è una bellissima danza, originaria della Nuova Zelanda e tipica del popolo Maori. Il suo nome significa "accendere il respiro", da Ha (soffio) e Ka (infiammare). Si tratta, infatti, di una danza che permette di manifestare e liberare il proprio stato d'animo. La sua fama è dovuta al fatto che, per la sua energia e la sua imponenza, questa danza è considerata una delle più impressionanti danze di guerra. Questo particolare stile sembra infatti racchiudere, nei suoi movimenti e nei suoi suoni, segnali di sfida, di disprezzo, ma anche di accoglienza e di esultanza. Insomma, sembrerebbe proprio racchiudere tutte le emozioni che una gara e i suoi svariati esiti possono suscitare. Se questa danza vi ricorda qualcosa avete ragione! La haka è oggi celebre a livello mondiale grazie All Blacks, nazionale di rugby neozelandese, che esegue questa danza prima delle proprie partite. Per la sua grande varietà di ruoli, passi e stili, che possono mutare a seconda delle situazioni in cui viene eseguita, questa danza risulta essere una delle più complesse e significative, ricordando antichi balli propiziatori tribali. Oggi vi sveleremo qualcosa in più sulle sequenza di questa danza, ecco a voi la guida ai passi della Haka.

24

Elementi base

La Haka deve la sua particolarità al coinvolgimento di tutte le parti del corpo: non vengono impiegati solo gli arti ma anche il volto nella sua totalità con i denti, la lingua e gli occhi utilizzati per spaventare ed intimorire gli avversari. Proprio gli occhi, ad esempio, vengono spalancati e fatti roteare in maniera inquietante mentre, i denti, vengono tesi e digrignati con rabbia. La lingua viene mostrata, come in una smorfia, per sbeffeggiare l'avversario. Questi sono alcuni degli elementi base della Haka. Infine, il petto e gli avambracci vengono battuti con una certa violenza e prepotenza come per affermare la propria superiorità, il proprio comando. Tutti questi gesti rimandano alla natura guerrigliera dei Maori.

34

Strofe

Una volta capito come muovere tutto il viso, è fondamentale imparare le strofe di guerra che andranno ad implementarsi ai movimenti. Esistono molti versi predefiniti ma, è possibile anche personalizzare le parole per uno scopo particolare. Alcuni canti sono anche piuttosto antichi! Basti pensare che, uno de più celebri come quello della Ka Mate, risale addirittura al 1820! Una volta imparata la giusta pronuncia delle parole e reso il canto ben fluido, iniziate ad associare il canto con i gesti del viso. Una volta sincronizzati questi movimenti con il suono, passeremo ad aggiungere anche i grandi movimenti degli arti.

Continua la lettura
44

Movimenti

Esistono numerosi passi della Haka, così come esistono numerosi diversi stili di questa danza. Qui vi mostriamo uno dei passi base, il passo d'apertura di questa danza della guerra. Partendo da una posizione eretta, eseguiamo un affondo piegando le gambe. A questo punto alziamo il ginocchio sinistro e colpiamolo, alziamo il braccio destro in posizione di difesa e colpiamolo a sua volta per ben tre volte. A questo punto basterà colpire le braccia sempre con il braccio sinistro e poi, per completare l'esecuzione, battere i pugni sul petto. Sembra difficile a dirsi ma, soprattutto per seguire il ritmo, basterà associare perfettamente i suoni ai passi e, cimentarsi in questa danza sarà, non solo facile, ma anche emozionante e divertente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Elementi di base di danza contemporanea

La danza contemporanea è considerata in qualche modo l'erede della danza moderna, relativamente alla ricerca di innovazioni nell'espressività del corpo. Anche se la danza contemporanea si sviluppa a partire dagli anni '70, molti ritengono che il "testo...
Danza

Danza del ventre: benefici

La danza e lo sport servono a vincere lo stress dovuto alla vita quotidiana e cittadina, aiutano il fisico a mantenersi in forma e costituiscono un ottimo strumento di socializzazione. La danza del ventre, praticata in preponderanza dalla donne ma insegnata...
Danza

Come fare un ballo sensuale

Storicamente, la danza è sempre stata una parte importante della cultura di ogni luogo, seppur con forme molto diverse fra loro. Ballare è un modo per esprimere se stessi, può servire come regime di allenamento, può essere un pratica spirituale o...
Danza

Come ballare con chi non sa farlo

La danza rappresenta come il canto, un modo per poter esprimere le proprie emozioni. Attraverso la danza infatti, si riesce a comunicare con il proprio corpo. Ogni individuo ha dei gusti differenti e sceglie il tipo di musica, in base alle emozioni che...
Danza

Breve storia della danza classica

Tutti gli amanti della danza, oltre a praticarla, dovrebbero conoscerne la storia. Cercando su qualsiasi motore di ricerca, potremo in pochissimi secondi trovare moltissime informazioni che riguardano tutte le varie tipologie di danza esistenti, e sulla...
Danza

Come diventare insegnante di danza classica

La danza classica è da sempre considerata la danza per eccellenza, in quanto è la madre di tutte le discipline di ballo. Il sogno nel cassetto di tutte le bambine fin dalla prima età è quello di diventare delle ballerine di danza classica per cui...
Danza

Come eseguire il Pivot Step nella danza contemporanea

La danza contemporanea si può considerare come il seguito della danza moderna che si è formata verso la fine degli anni '40, e si sviluppa utilizzando dei nuovi movimenti del corpo quasi come se fossero un altro modo per esprimersi. Questo tipo di...
Danza

Come restare in forma con la danza del ventre

Originaria dei paesi dell'Arabia, la danza del ventre è una vera e propria arte di origini molto antiche, strettamente legata al culto delle prime divinità mesopotamiche. Nata da una usanza che aveva come scopo di propiziare la fertilità, la danza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.