Il Barbiere di Siviglia: riassunto e trama dell'opera

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il Barbiere di Siviglia è una celebre opera composta da Gioacchino Rossini su libretto di Cesare Sterbini e tratta dalla commedia omonima di Pierre Augustin Caron de Beaumerchias.
L'opera, messa in scena per la prima volta al Teatro Argentina di Roma nel 1816, non fu inizialmente molto apprezzate, ma con il passare degli anni si affermò come successo di grandissima portata.
Ecco un riassunto e la trama dell'opera forse più famosa di Rossini.

25

Inizio del primo atto dell'opera

Nel primo atto dell'opera, il conte Almaviva corteggia la bella Rosina e si propone quale suo pretendente; il dottor Bartolo, tutore della ragazza, però vuole a tutti i costi impedire il fidanzamento, poiché l'unione tra i due gli impedirebbe di amministrare il patrimonio della giovane.
A questo punto entra in scena il famoso barbiere di Siviglia, Figaro, il quale aiuterà il conte Almaviva, suggerendogli di spacciarsi per un soldato ubriacone sotto il falso nome di Lindoro, suscitando subito, così, l'interesse di Rosina.

35

Svolgimento del primo atto

L'intraprendente barbiere di Siviglia decide di aiutare il conte ad introdursi nella dimora di Bartolo, che nel frattempo propone a Rosina di sposarlo, con il fine ultimo di poter mettere le mani sulla dote della ragazza senza doversi più preoccupare di eventuali pretendenti.
Rosina però, pur non conoscendo la vera identità di Lindoro, se ne innamora e comincia a coltivare la speranza che questi possa liberarla dal giogo di Bartolo.

Continua la lettura
45

Secondo atto

Nel secondo atto il conte non rinuncia a Rosina e decide di usare un nuovo travestimento, presentandosi da Bartolo sotto il nome di Don Alonso, un finto insegnante di musica.
Il conte, inizialmente sospettoso, viene alla fine convinto ad accettare Alonso nella sua dimora, mentre Figaro, con la scusa di dover radere il proprietario di casa, fa la sua comparsa sulla scena.
Purtroppo però l'inganno non dura molto, poiché Bartolo riesce a smascherare il finto insegnante di musica e cacciarlo di casa, screditando anche Lindoro agli occhi della giovane Rosina, la quale, turbata, si convince a sposare il suo anziano tutore quasi per dispetto.

55

Conclusione del secondo atto

Durante un temporale, il conte Almaviva, insieme a Figaro, arriva in casa di Bartolo e chiede finalmente a Rosina di sposarla, ottenendo una risposta positiva.
Grazie al precedente furto della chiave del balcone da parte di Figaro, i tre architettano dunque la loro fuga, ma una volta recatisi al luogo della fuga, scoprono con orrore che la scala che avevano piazzato fuori della balconata per poter agevolmente scappare è stata rimossa dal perfido Bartolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Guida alla musica classica italiana

La musica classica è definita come quello stile di musica che si sviluppa in un periodo ampissimo, che va dal 1200 fino ai primi anni del 1900. L'aggettivo "classica" sta ad indicare la considerazione che si ha di questo stile, stile che è preso come...
Letteratura

Come fare un riassunto scritto

Come diceva il grande scrittore Oscar Wilde: “Le parole sono tutto ciò che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste”. E aveva davvero ragione! È più difficile scrivere un rapporto di 10 righe che uno di 10 pagine, e questo lo sa bene...
Arti Visive

Futurismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il futurismo rappresenta uno dei movimenti più importanti e influenti dell'Italia del XIX secolo. Il fenomeno del futurismo non deve essere visto solo come un movimento letterario, ma come qualcosa di più grande che andò a modificare le più comuni...
Recitazione

Come analizzare un testo teatrale

Il testo teatrale si distingue dal testo narrativo sostanzialmente perché nasce per essere interpretato sul palco e, soprattutto, per essere reinterpretato più volte. La sua fissità, quindi, è liquida, benché non si cambi una sola virgola del testo,...
Recitazione

Come recensire un film

Fino a qualche anno fa, per conoscere la qualità di un determinato prodotto o servizio si utilizzava la cosiddetta tecnica del passaparola. Oggi, invece, grazie all'avvento di Internet, è possibile reperire delle utili informazioni esistono infatti,...
Mostre e Musei

I migliori musei da visitare a Madrid

Madrid è una delle città più belle del mondo. La capitale della Spagna pullula di attrazioni per i turisti, da Plaza Mayor al Parco del Buen Retiro, passando per la movida madrilena, molto famosa nei giovani di tutta Europa. Tuttavia, a Madrid ci sono...
Mostre e Musei

Come visitare il Museo Picasso di Madrid

Con l'arrivo imminente delle vacanze estive e delle belle temperature, i viaggi iniziano a farsi da protagonisti delle nostre giornate e settimane. Sicuramente, le mete più ambite come sempre, sono le capitali europee, grazie alla miriade di bellezze...
Letteratura

Guida al "Riccardo III" di Shakespeare

Questa guida al "Riccardo III" di Shakespeare si occupa di mettere in risalto gli aspetti principali dell'opera teatrale. Riccardo III è, per l'appunto, l'ultima di questo filo drammatico: è preceduta da quelle dedicate al monarca Enrico VI, suddivise...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.