Il cinema di Vittorio De Sica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Vittorio Domenico Stanislao Gaetano Sorano De Sica, più conosciuto semplicemente come Vittorio De Sica, è stato uno degli esponenti più importanti del cinema neorealista italiano. Indimenticabile per le sue qualità attoriali, De Sica è stato il regista di numerosi film neorealisti che hanno segnato in modo indelebile il cinema italiano ed influenzato i cineasti di tutto il mondo. Il suo stile è unico, ricco di sfumature che passano dall'ironia e volgono alla malinconia. L'ispirazione è presa a piene mani dalla vita quotidiana italiana, esaltandone degli aspetti che pochi come lui hanno saputo raccontare. Seguitate a leggere per scoprire come nasce e come si sviluppa il cinema di Vittorio De Sica.

24

Gli esordi nel mondo del cinema

Nato a Sora nel 1901 da padre napoletano, fu proprio a Napoli che Vittorio De Sica passò la sua infanzia. A soli 16 anni aveva già interpretato il suo primo ruolo da attore nel film "Il processo Clemenceau". Dopo numerose esperienze nella scena teatrale, ma anche in quella cinematografica, arrivò la consacrazione con il film "Gli uomini che mascalzoni.." dove De Sica sarà per sempre ricordato per l'interpretazione della canzone "Parlami d'amore Mariù". Il soggetto psicologico interpretato in questo film lo accompagnerà a lungo nella sua carriera, fino ai grandi successi come "Pane, amore e fantasia " o "I due marescialli" accompagnato rispettivamente da Gina Lollobrigida nell'uno e Totò nell'altro. Le qualità attoriali drammatiche di De Sica si svelano invece con collaborazioni cinematografiche molto diverse dalle precedenti, come quelle delle pellicole girate dai registi Rossellini, Vidor e Morrisey.

34

La carriera da cineasta

Se la carriera attoriale di De Sica fu memorabile, quella di regista fu imponente e maestosa. Il suo primo film da regista fu "Rose scarlatte", ma fu nel 1943 che il suo cinema incontrò per la prima volta le tematiche neorealiste con il fim "I bambini ci guardano". Il cinema neorealista fu la tendenza cinematografica più importante dopo il secondo dopoguerra. Esso era tipicamente ambientato tra le classi sociali più disagiate e diede agli italiani una nuova identità sociale che proprio in quegli anni si stava ricostituendo. A questo genere cinematografico De Sica regalò dei grandi capolavori che vengono anche oggi considerate vere e proprie pietre miliari del cinema, così come quelle dei suoi colleghi cineasti come, giusto per citarne due, Visconti e Rossellini.

Continua la lettura
44

I grandi successi

Vittorio De Sica firmerà, nel girò di pochi anni, quattro grandi capolavori del cinema neorealista. Nel 1946 è con "Ladri di biciclette" che ottiene uno sbalorditivo e meritato successo, nel 1948 è la volta di "Ladri di biciclette", nel 1951 con l'indimenticabile Totò firma "Miracolo a MIlano" e ancora nel 1952 un'altra pietra miliare intitolata "Umberto D.". Oltre a questi vi furono numerose pellicole che si discostarono leggermente dal neorealismo e si incentrarono invece su spaccati psicologici e soggetti diversi tra loro; tra di esse ve ne furono numerose legate ad una grande esponente del cinema italiano, Sophia Loren, con la quale girò altri tre indimenticabili capolavori: "L'oro di Napoli", "Matrimonio all'italiana" e "Ieri, oggi e domani", film che nel 1963 vinse addiruttura l' Oscar come miglior film straniero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Il Neorealismo: letteratura e cinema

Il Neorealismo è stato un movimento letterario e cinematografico che si è diffuso In Italia, precisamente agli inizi degli anni Quaranta, subito dopo la Guerra Mondiale. Questo movimento si è diffuso per poco tempo, ma ha presentato una grandissima...
Recitazione

Le migliori Accademie di Teatro in Italia

Per diventare un buon attore, non è sufficiente fare solo televisione e cimentarsi in soap opere, film e fiction ma occorre seguire dei veri corsi di recitazione, andando in una scuola di teatro. Oggi grazie alla facoltà presente all'università "DAMS",...
Recitazione

Guida al cinema di Scorsese

Martin Scorsese cresce nel clima di rinnovamento cinematografico degli anni sessanta e diventa, nel decennio successivo, uno degli esponenti di spicco della New Hollywood. La Nouvelle Vague francese, il Neorealismo italiano, il cinema indipendente della...
Arti Visive

I migliori film di Federico Fellini

Federico Fellini nasce a Roma nel 1920, inizia la sua carriera come giornalista, fa il suo ingresso nel cinema come sceneggiatore e poi, finalmente, approda alla regia dopo una lunga gavetta. Il cinema felliniano segna il primo significativo allontanamento...
Recitazione

Federico Fellini: vita e filmografia

Anita Ekberg immersa nella Fontana di Trevi è, tutt'oggi, una delle immagini più suggestive e famose della Città Eterna. La sequenza sognante e magica, proveniente da "La Dolce Vita" di Federico Fellini, fa parte di una delle tante opere di un' eccezionale...
Letteratura

Vittorio Alfieri: biografia e opere

Elegante, inquieto, eccentrico e dall'animo incapace di restare in silenzio dicendo sempre la sua opinione, anche nei contesti meno opportuni: lo spirito ribelle di Vittorio Alfieri non si evince solo dalla sua biografia, ma soprattutto dalle sue opere....
Mostre e Musei

Guida al Museo del Baco da Seta di Vittorio Veneto

Il Museo del Baco da Seta di Vittorio Veneto è situato in un'antica filanda completamente ristrutturata. L'esposizione è curata in modo professionale e. Attraverso un percorso fatto di didascalie, immagini, approfondimenti e illustrazioni provenienti...
Mostre e Musei

Guida alla galleria Vittorio Emanuele II

Una delle attrattive principali di Milano è sicuramente la Galleria Vittorio Emanuele II, gioiello artistico della città, ma anche centro dello shopping e della moda. Da sempre considerato il salotto pubblico di Milano la Galleria può raccontare una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.