L'età della Controriforma: il Manierismo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si parla di Manierismo si fa riferimento ad una forma d'arte che nacque e si sviluppò in un periodo divenuto famoso per una crisi sia storica, che ha avuto il suo vertice nel famoso sacco di Roma (1527), che religiosa, culminata con la Controriforma. Il Manierismo, sia nella pittura che nella scultura, si caratterizza per la sua netta contrapposizione con l'arte classica, in favore di elementi più eccentrici e poco utilizzati fino a quel tempo. Nella presente guida verranno descritti i principali tratti del Manierismo all'interno dell'età della controriforma.

24

Il termine Manierismo è stato assegnato al movimento dal Vasari, che aveva definito questa forma d'arte come influenzata dai maestri del rinascimento e distante dalla fedele rappresentazione della natura. Il significato della parola "maniera", che col tempo ha acquisito un significato negativo veniva inteso, a quei tempi, come "stile". I più grandi esponenti del Manierismo sono stati sicuramente il Parmigianino, Giulio Romano, Pontormo, Beccafumi, e Fiorentino oltre a Bandinelli e Benvenuto Cellini, questi ultimi operanti nel campo della scultura.

34

Tutto, all'interno del Manierismo, appare come un tentativo di rivoluzione rispetto agli stilemi del passato; dai colori sgargianti alle forme volutamente esagerate, fino alle composizioni molto elaborate, ogni elemento sembra essere alla ricerca del virtuosismo e della drammaticità delle situazioni. Al contrario di altre correnti il Manierismo non rifiuta la lezione dei maestri del Rinascimento esasperando, anzi, quanto indicato da Michelangelo e Raffaello. La prima città a dare voce al Manierismo è stata Firenze, successivamente alla caduta della Repubblica fiorentina (avvenuta nel 1512).

Continua la lettura
44

Partendo da Firenze, il Manierismo si è diffuso molto velocemente in tutto il territorio italiano, per poi andare alla conquista dell'Europa; nel complesso ha occupato un periodo di transizione compreso tra la fine del Rinascimento e l'avvento del Barocco. In Europa, in particolare, le opere dei pittori manieristi, sempre più raffinate e virtuose, andarono ad arricchire collezioni private di nobili. Il Manierismo ha avuto una grande rivalutazione da parte degli studiosi d'arte moderni mentre, nel '600 il giudizio degli addetti ai lavori era, nella maggior parte dei casi, negativo, soprattutto perché non prendeva come elemento base la natura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Barocco: storia, stile e maggiori esponenti

La parola "barocco" definisce lo stile che predominò la cultura e l'arte del diciassettesimo secolo. Questo termine iniziò ad usarsi a partire dal XVIII secolo. Ma spesso soltanto negativamente, per indicare la pochezza di spirito, la leziosità e la...
Arti Visive

Guida all'arte del Vasari

Giorgio Vasari è stato uno dei più importanti pittori e architetti del tardo manierismo toscano. Conosciuto anche come storico dell'arte, la sua carriera subì sicuramente l'influsso di Raffaello, Michelangelo e della tradizione veneta. Fu sicuramente...
Arti Visive

Danae: l'analisi del dipinto di Tiziano

Personalità stravagante e suggestiva, Tiziano Vecellio ha vissuto in un tempo lacerato da sismi profondi, illuminato dal tramonto apparente dei soli metafisici preesistenti. Dallo stile del pittore si sono andate a delineare molte personalità artistiche,...
Arti Visive

L'architettura nell'età imperiale

Quando si parla dell'architettura dell' età imperiale, torniamo indietro nel tempo e precisamente nel 29 a. C. Quando vi fu l’ ascesa al potere di Augusto che promosse una versione monumentale di Roma, la Genus Iulia, accanto ad una idealizzata immagine...
Arti Visive

Barocco e rococò in breve

Il Barocco e il Rococò sono due momenti distinti della storia dell'arte e dell'architettura. Essi hanno rappresentato una svolta rilevante nel gusto dell'uomo. Tale cambiamento si ripercuote nelle arti, ma anche in altri campi d'interesse culturale,...
Mostre e Musei

Le cattedrali della Puglia

Nei secoli del medioevo la geografia artistica della Puglia coincide con la rete delle cattedrali, centri di spiritualità e baluardo di realtà urbane vive e operose. Cattedrali ma anche grandi chiese monastiche o basiliche santuario, realtà nelle quali...
Arti Visive

I più importanti artisti del Rinascimento

Il Rinascimento è un movimento artistico e culturale nato in Italia, con precisione a Firenze, nei primi anni del XV secolo che si protrarrà, poi, fino ai primi decenni del secolo successivo. Inoltre, questo è anche un periodo che, storicamente parlando,...
Arti Visive

Breve guida alla pittura rinascimentale

Con la chiusura dell'oscuro periodo del Medioevo, si entra nell'età culturale del Rinascimento. Negli anni che vanno dal 400 al 1500 l'Europa vede una grande rinascita in ogni campo culturale, dalla letteratura alla musica all'arte in particolare. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.