La musica folk pugliese

di Carmen Daniela Lettieri tramite: O2O difficoltà: media

Tutte le regioni hanno una propria tradizione culturale e musicale che varia a seconda delle diverse influenze ricevute. La musica folk pugliese è indubbiamente una delle più conosciute non solo in Italia ma anche in tutto il mondo. Si tratta di una musica molto particolare ed originale, che ancora oggi è apprezzata da adulti e bambini. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato tutto ciò che c'è da sapere su questa musica.

1 Le influenze La Puglia ha assimilato usi, cultura, costumi e dialetti, che ha rimodellato nei secoli. Basti pensare alla sua collocazione geografica che ha visto insediarsi popoli provenienti dalla Turchia, dalla penisola balcanica, dalla Grecia, sino ad arrivare a tempi ancora più antichi di saraceni e fenici. Queste influenze sono molto presenti ancora oggi è si possono scoprire nella lingua, nel cibo e nelle tradizioni.

2 La musica Di queste mescolanze ha risentito l'intero panorama culturale della zona che si è così arricchito di parole e suoni nuovi. I testi delle canzoni popolari raccontano di stralci di vita, di storie vere di fanciulle e giovanotti, di raccolti abbondanti e di carestie, di campi e vigne, di principi e di povera gente, di acqua da risparmiare e di morsi di tarantole. La musica folkloristica è spesso accompagnata da danze di gruppo, come la "Danza dei bastoni" praticata nella zona di Martina Franca la cui musica è fatta con l'organetto, le nacchere e un bastone con i dischetti di rame che produce un suono simile a quello del tamburello. Nel profondo Salento invece, durante la notte di S. Rocco, in quel di Ruffano si può assistere ancora all'antichissima "Danza delle spade" accompagnata dalla Pizzica salentina.

Continua la lettura

3 La Pizzica Tra le musiche folk più conosciute della Puglia non si può senz'altro trascurare la Pizzica, che ha origine in Salento.  Essa rappresenta un tipo di musica davvero particolare, che al giorno d'oggi è conosciuta in tutto il mondo.  Approfondimento Come suonare la pizzica salentina (clicca qui) La Pizzica viene eseguita mediante l'utilizzo di antichi strumenti musicali locali come ad esempio il tamburello oppure le chitarre classiche.  Non mancano poi il violino e la fisarmonica a rendere l'atmosfera ancora più magica.  Alcuni testi, tra i più antichi sono in Grico, cioè un dialetto di derivazione greca con fortissime radici elleniche.  La Grecia Salentina ricopre una zona piuttosto vasta del Salento meridionale, nel passato colonizzata dal popolo ellenico.  La città di Calimera (che significa ''Buongiorno'' in lingua greca) ne è un esempio straordinario.

Come ballare la tarantella pugliese In tante regioni d'Italia ci sono dei tradizionali balli del ... continua » Breve storia della musica folk Il mondo della musica ha sempre suscitato un notevole interesse e ... continua » Come ballare la tarantella pugliese In tante regioni d'Italia ci sono dei tradizionali balli del ... continua » Come suonare la chitarra flamenca La passione per la musica investe persone di ogni sesso ed ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Generi musicali degli anni 70

Gli anni '70 hanno segnato il culmine dell'esperienza rivoluzionaria incominciata negli anni '60. Come è ben noto, la musica ha avuto un impatto culturale ... continua »

Storia della musica: le origini

La musica costituisce senza dubbio un elemento fondamentale nella vita quotidiana di tantissime persone al mondo. Essa infatti è presente dovunque, rallegra le giornate e ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.