La musica nel romanticismo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il movimento culturale del Romanticismo nasce in Germania e nella prima metà del XIX secolo si diffonde in tutta Europa. Nel Romanticismo la musica si sviluppa inizialmente dal 1770 con la musica neoclassica, per terminare poi alla fine dell’Ottocento con la musica romantica. La musica romantica si distingue per la profonda capacità espressiva e per la modalità con cui cerca di dare intensità alle sensazioni e ai sentimenti umani. Strumenti in precedenza poco usati, acquisiscono molta importanza, come clarinetti, tromboni, arpa, percussioni.

26

Romanticismo contro Razionalismo

Nel periodo classico precedente al Romanticismo, gli ideali si basavano sul primato della ragione. Con questo nuovo movimento, si esaltano la libera espressione e l'irrazionalità, le tradizioni popolari e l'amore per la patria. La musica diventa sempre più importante perché ritenuta l'unica arte in grado di esprimere le sensazioni più profonde dell’animo umano. All'interno della musica, la regina assoluta è rappresentata da quella strumentale, la cosiddetta "musica assoluta" capace di raccontare i sentimenti intimi dell'essere umano.

36

Caratteri generali della musica romantica

La musica romantica conferisce particolare importanza ai valori del timbro, facendo acquisire maggior spazio sia all’aspetto tecnico, sia a quello solistico che strumentale. La musica nel pensiero romantico è il luogo privilegiato per la realizzazione di un’arte totale che riesca a coinvolgere sia il teatro che la letteratura. Il tema musicale accresce la sua importanza: la melodia deve essere semplice, cantabile e spesso attinge dalla tradizione popolare.
I tempi si ampliano e anche nello stesso brano si inseriscono diversi ritmi musicali così come diverse sfumature dinamiche. Il rigore del '700 viene completamente abbandonato.
L'aspetto timbrico è ampliato con l'uso di numerosi strumenti musicali con nuove e diverse sonorità.
Tra i principali compositori ricordiamo Carl Maria von Weber, Franz Schubert, Hector Berlioz, Felix Mendelssohn, Robert Schumann, Friedrich Chopin, Franz Liszt, Richard Wagner, Johannes Brahms, César Franck, Piotr Ilijc Ciaikovskij, Anton Bruckner, Gustav Mahler e Richard Strauss. Adesso vediamo in particolare alcuni di questi grandi personaggi.

Continua la lettura
46

Schubert

Franz Schubert (1797-1828) fu splendido compositore di Lieder, brani cantati in cui egli unì creazioni armoniche innovative con momenti di ispirazione personali. La sua struttura melodica fa riferimento ad un accompagnamento pianistico uniforme. Compose 8 sinfonie e 21 sonate per pianoforte.

56

Mozart e Beethoven

Wolfang Amadeus Mozart (1756-1791) fu un’artista completo e poliedrico nonostante la sua breve vita. Approfondì tutti i generi musicali del suo tempo producendo oltre 600 composizioni tra sinfonie, lavori teatrali, sonate, composizioni sacre e quartetti. Inoltre le sue composizioni testimoniano la sua maturità, e possiamo verificarle nelle sue più celebri produzioni: Le nozze di Figaro, Il flauto magico e don Giovanni. Ludwing van Beethoven (1770-1827) trasferitosi a Vienna per approfondire i suoi studi con Haydn, ebbe una precoce formazione musicale. Nelle sue opere notiamo l’intensità espressiva della sua musica. Le sue invenzioni timbriche furono formidabili, ma purtroppo nel 1795 avvertì i primi sintomi della sordità che con il tempo lo renderà sempre più diffidente e infelice.

66

Chopin e Listz

Friedrich Chopin (1810-1849) incarnò il mito dell’uomo e dell’artista romantico. Dopo aver studiato a Varsavia iniziò a viaggiare per concerti a Vienna e Parigi, facendo amicizia con musicisti, letterati ed artisti. L’espressione vivificata della libertà e il suo pianismo dal tocco caldo, divennero emblema dell’arte romantica. Nelle sue composizioni spicca la varietà armonica e ritmica. Scrisse 3 sonate, 56 mazurke, 15 valzer, 27 studi, 19 notturni, 4 ballate, 4 scherzi, 24 preludi, 12 polacche, 4 improvvisi e 2 concerti per pianoforte. Franz Liszt (1811-1886) aggiornò la tecnica e l’espressione pianistica grazie all’originalità delle scelte armoniche. La sua produzione fu sempre caratterizzata da una straordinaria apertura culturale e seppe far proprio il linguaggio occidentale e reinterpretare la musica dell’est europeo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Musica classica: le opere di Beethoven

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) è stato uno dei più influenti compositori nella storia della musica occidentale. A quasi due secoli dalla sua morte non vi è persona, forse neppure la più ignorante che non conosca almeno una delle...
Arti Visive

Il Romanticismo nell'arte

Per Romanticismo si intende quel periodo che parte dai primi anni dell'Ottocento e che continua per tutto l'intero secolo. L'arte romantica si sviluppa principalmente in Germania, per poi diffondersi in altri Paesi europei come la Spagna, la Francia,...
Arti Visive

I maggiori esponenti del romanticismo

Il Romanticismo è un movimento culturale che si sviluppa in Germania alla fine del diciottesimo secolo: nasce in contrapposizione all'Illuminismo, che aveva dominato l'intero secolo precedente. Viene introdotto dallo "Sturm und Drang", dal quale prende...
Arti Visive

L'arte dell'espressionismo

L'arte dell'espressionismo è una corrente artistica caratterizzata da un esasperato soggettivismo, diffusa soprattutto in Francia e in Germania nel primo ventennio del ventesimo secolo. Nasce in risposta al movimento razionalista, proponendo soluzioni...
Musica

Guida alla musica classica italiana

La musica classica è definita come quello stile di musica che si sviluppa in un periodo ampissimo, che va dal 1200 fino ai primi anni del 1900. L'aggettivo "classica" sta ad indicare la considerazione che si ha di questo stile, stile che è preso come...
Letteratura

Le caratteristiche del romanticismo

Con il termine Romanticismo si intende un movimento che nacque in Germania alla fine del 1700, e che si sviluppò in diversi ambiti culturali come arte, musica e letteratura. Non è semplice riuscire a descrivere il Romanticismo nel suo complesso, poiché...
Musica

Domenico Scarlatti: vita e opere

Domenico Scarlatti nasce in Campania, a Napoli nel 1685 ed è il sesto di dieci figli del celebre compositore Alessandro Scarlatti, che fu anche insegnante ed esponente di punta della Scuola Napoletana. Domenico è un clavicembalista classificato come...
Letteratura

Friedrich e il romanticismo tedesco

Il Romanticismo tedesco è da intendersi come una corrente culturale che nel XIX secolo si irradiò in tutta Europa rivoluzionando il sistema di pensiero illuministico basato sulla ragione che fino ad allora aveva dominato su tutte le arti e le scienze....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.