Le migliori Accademie di Teatro in Italia

di Rita Malizia tramite: O2O difficoltà: media

Per diventare un buon attore, non è sufficiente fare solo televisione e cimentarsi in soap opere, film e fiction ma occorre seguire dei veri corsi di recitazione, andando in una scuola di teatro. Oggi grazie alla facoltà presente all'università "DAMS", è possibile ottenere un vero titolo di studio, riguardante il teatro. Fin dall'antichità il nostro Paese è stato sempre un luogo di opere teatrali molto importanti conosciute in tutto il mondo, tra gli attori più importanti del novecento, ricordiamo il famoso Pirandello. In Italia esistono molti teatri di notevole importanza dove non avvengono solo opere teatrali ma anche festival come il teatro di Sanremo, il Teatro San Carlo a Napoli e il Teatro Rendano a Cosenza. La scelta della scuola di recitazione o di qualsiasi altro corso, rappresenta un momento molto delicato per qualsiasi aspirante attore. Ecco le migliori accademie e scuole di teatro in Italia.

1 Innanzitutto bisogna capire se ci si sente più portati verso il cinema o verso il teatro, in quanto, vi sono corsi di recitazione più indicati per la formazione di attori teatrali e corsi di recitazione più indicati per la formazione di attori cinematografici. Inoltre è importante il curriculum dei docenti che insegnano in quella scuola, e, soprattutto, bisogna accettarsi quali attori si siano formati lì nel corso degli anni.

2 Senza dubbio se siete orientati verso un'accademia di arte drammatica, quella di "Silvio D'amico", fondata nel lontano 1936, costituisce un vero e proprio fulcro, un pezzo di storia della formazione drammaturgica di attori italiani. Provengono da questa importante accademia, attori di fama notevole quali: Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Margherita Buy, Monica Vitti, Giancarlo Giannini, ed ancora Sergio Castellitto, Luca Zingaretti e molti altri.

Continua la lettura

3 Per quel che concerne invece le scuole di cinematografia va detto che "La Scuola Nazionale di Cinema" riveste un ruolo di importanza primaria, fondata nel 1935 rappresenta la scuola di cinema più antica al mondo.  Si sono formati in questa struttura, personaggi come Carlo Verdone, Luchino Visconti e Vittorio de Sica.  Approfondimento Come scegliere un corso di recitazione (clicca qui) Un'altra scuola di interesse notevole è senza dubbio la "Scuola di recitazione Fondamenta", strutturata nella capitale romana e dotata di docenti di ottimo livello.

4 Sempre per quel che concerne dei corsi di recitazione di alto livello, potremo citare la scuola di recitazione di Milano "Piccolo teatro di Milano", diretta da Luca Ronconi e fondata da Giorgio Strehler; è una delle migliori accademie di arte drammatica presenti nella penisola italiana.

Come migliorare la recitazione La recitazione è un valido strumento per poter lavorare nel campo ... continua » Recitazione: i migliori corsi in Italia La recitazione è un'arte che si perde nella notte dei ... continua » Come iniziare a recitare Non sempre la persona che esprime il desiderio di diventare un ... continua » Recitazione: tecniche di improvvisazione teatrale Qualora foste interessati al teatro e vorreste provare a cimentarvi con ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come recitare in un musical

L'arte della recitazione è un'arte piuttosto antica come anche quella della musica. Entrambe hanno generato nel corso dei secoli moltissime opere degne di ... continua »

Come diventare attore comico

Se si vuole diventare attori comici, di cinema o di teatro, occorre dedicarsi anima e corpo nel proprio obiettivo, perché la strada del commediante e ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.