Le principali tecniche di disegno su carboncino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oltre alla pittura, alla tempera, agli oli, i disegni possono essere anche realizzati con il carboncino. Il carboncino ha origini antichissime. Il suo utilizzo risale alla preistoria, periodo durante il quale gli uomini usavano pezzi di carbone strofinati sulle pareti e rappresentavano scene di vita quotidiana o animali. Questo materiale si ricava, quindi, da pezzi di legno carbonizzati. Oggi i carboncini si trovano sotto forma di vari strumenti che vanno dal bastoncino alla matita. Ciò che è importante sapere è che il carboncino rilascia della ''polvere'' che tende a macchiare, per questo si consiglia di tenere il foglio da lavoro inclinato onde evitare che il tutto si rovini. Ecco, qui di seguito le principali tecniche di disegno su carboncino.

26

Il tratteggio

Tra le varie tecniche da usare per realizzare disegni con il carboncino abbiamo il tratteggio. La particolarità di questa tecnica, sta nel costruire sul foglio, una serie di linee orizzontali o incrociate per avere la possibilità di riprodurre chiaroscuri.

36

Lo sfumato

Una seconda tecnica è lo sfumato. Il carboncino è un materiale che semplicemente con i nostri polpastrelli possiamo sfumare e ottenere tonalità immensi di grigi. Oltre alle dita, le sfumature si possono realizzare anche con lo sfumino, con dei fazzoletti o con dei pennelli. Se decidete di usare il pennello assicuratevi che esso sia asciutto.

Continua la lettura
46

Il bagnato su asciutto

Per avere effetti particolari potreste usare la tecnica del bagnato su asciutto. L'applicazione consiste nel disegnare su un foglio asciutto, ruvido o liscio, e sfumare il gessetto di carbone con l'aiuto di un pennello rigorosamente bagnato.

56

L'asciutto sul bagnato

Oltre alle tecniche sopra elencate, abbiamo anche quella dell'asciutto sul bagnato. Bagnando la superficie in tutti i suoi punti, quindi in maniera omogenea, potrete applicare il carboncino per ottenere effetti particolari e interessanti. Per utilizzare questa tecnica ricorrete a dei fogli molto spessi e resistenti.

66

I fogli da disegno

Scegliere il giusto foglio di lavoro è indispensabile per far si che tutte le tecniche scelte per la realizzazione del vostro disegno vadano a buon fine.
La carta dovrà essere spessa e robusta per le tecniche dell'asciutto su bagnato o viceversa in modo che l'acqua non strappi il lavoro.
Il foglio scelto, inoltre, dovrà essere ruvido sia perché cosi vengono concentrate le molecole di carbone al suo interno, sia perché dà la possibilità di avere effetti e risultati eterogenei. Questi ultimi possono venire fuori anche se si usano fogli colorati dalle tonalità pastello e non scuri.
Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare una natura morta con il carboncino

La tecnica di disegno con il Carboncino è una delle più antiche, ma è anche particolarmente affascinante. I tratti definiti da contrasti di chiaro - scuro danno profondità alla scena. I soggetti principali delle opere a carboncino sono i ritratti...
Arti Visive

Imparare a disegnare col carboncino

La tecnica ha origini molto antiche; infatti, risale all'epoca primitiva quando gli uomini decoravano le pareti delle grotte con del legno carbonizzato. Imparare a disegnare con questo procedimento non è affatto facile per la friabilità del carboncino...
Arti Visive

Come usare il carboncino: la correzione

Tra i vari strumenti che possono essere utilizzati per realizzare un disegno, vi è sicuramente il carboncino. Per imparare ad usare tecnicamente il carboncino, è necessario possedere delle abilità di base, ed altre che invece vengono acquisite con...
Arti Visive

Disegnare Con La Sanguigna E Le Varie Crete A Colori

Per realizzare disegni, schizzi preparatori o lavori con particolari sfumature si può ricorrere ad altre tecniche oltre al classico carboncino. In commercio sono disponibili varie crete a colori, a sezione rotonda o quadrata. Questi prodotti lasciano...
Arti Visive

Consigli per disegnare il chiaroscuro

Il chiaroscuro è una tecnica della pittura ad olio che risale all'epoca del Rinascimento. Nacque infatti nel XVI secolo grazie al Caravaggio che, con i suoi capolavori, riesce ad attrarre come una calamita lo sguardo dell'osservatore di tutti i tempi,...
Arti Visive

Come disegnare una persona in piedi

La maggior parte dei vocabolari sotto la voce "disegno" riportano la seguente definizione: "rappresentazione grafica di un oggetto, con linee e segni...". Il disegno spazia in diversi settori, dal geometrico al topografico, da quello del vero a quello...
Arti Visive

Come Disegnare Un Koi Fish In Stile Tatuaggio Giapponese

Ultimamente in televisione esistono diverse trasmissioni che trattano di tatuaggi. Sicuramente uno dei soggetti maggiormente preferiti si tratta della carpa koi stile giapponese, anche definita koi fish. In questa breve guida, in pochi passi illustrati,...
Arti Visive

Come disegnare con pigmento in polvere

Non avete mai disegnato con un pigmento in polvere? Niente paura questa guida vi aiuterà a capire come disegnare. Le tecniche sono diverse e davvero tante. Ad esempio, la tecnica del pigmento in polvere è una tra le più semplici e crea effetti gradevoli....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.