Marcel Proust: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Marcel Proust, noto scrittore francese, è spesso legato a quell'interpretazione della vita attraverso l'analisi e la meditazione dei ricordi di eventi passati. Il suo pensiero è sicuramente interessante, ma l'eccessiva mole delle sue opere, scoraggia alla letture delle stesse. Pertanto in pochi conoscono realmente il suo modo di vedere gli avvenimenti della vita. Nella guida che segue cercheremo di conoscere meglio Marcel Proust, la sua vita e le sue opere.

25

Marcel Proust nacque ad Auteil, periferia di Parigi, Il 10 luglio 1871 da una famiglia benestante. Il padre era un rinomato medico, mentre la madre era figlia di un ricco agente di cambio. In tutto questo andò sempre più rinforzandosi il rapporto con la madre fino a divenire un attaccamento quasi morboso. Era uno studente modello e dopo il liceo si laureò in giurisprudenza.

35

Nonostante gli studi in legge, la sua passione letteraria prese il sopravvento. Infatti si impiegò, anche se per breve tempo, nella Bibliothèque Mazarine. Oltre che dalla letteratura è attratto anche dall'arte che lo porterà a divenire un notevole estimatore e ad avvicinarsi alle teorie estetiche dell'inglese John Ruskin. Nel 1900 inizia il suo viaggio in Italia, ed in particolare a Venezia, dove la sua passione per l'arte prende sempre più piede. Ed è proprio a Venezia che Marcel Proust iniziò a manifestare le sue tendenze omosessuali. È in questo periodo infatti che si lega sentimentalmente al suo autista, segretario.

Continua la lettura
45

Nel 1905 viene a mancare la madre, a cui era legato morbosamente. Questo grave lutto lo sconvolge a tal punto che inizia ad isolarsi. Si chiude in una stanza, completamente ricoperta di sughero, così da tenere fuori tutti i rumori esterni. Abbandona quindi, anche la vita dei salotti letterari ed i ritmi di vita sono capovolti. La sua salute cagionevole, unita alla vita ritirata e lontana da quelli che erano gli amici di un tempo, lo accompagnarono fino alla fine dei suoi giorni. Nel 1922 morì colpito da polmonite. La sua opera più importante fu senza dubbio "Alla ricerca del tempo perduto", che no le sue 3.724 pagine ed i suoi sette volumi, rende al meglio il pensiero dello scrittore.

55

L'opera racconta la storia di Marcel iniziando dai ricordi d'infanzia parigina e sviscerando tutta la sua esistenza passando dall'adolescenza per arrivare fino all'accettazione della sua omosessualità. È questo in conclusione il significato dell'intera opera, ossia la ricerca della felicità sta nel ricordo di tempi gioiosi del passato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come fare il moonwalk

Tantissimi lettori conosceranno il cosiddetto Moonwalk. Per chi ancora non fosse a conoscenza di esso, il Moonwalk è un passo di danza, nato negli anni ottanta, che tradotto in italiano significa, appunto "La camminata sulla Luna". L'obiettivo che si...
Arti Visive

I maggiori esponenti del cubismo

All'inizio del '900 diversi pittori francesi cominciarono a riprendere i loro soggetti da varie angolazioni simultaneamente, riportando sopra la tela anche i dettagli degli oggetti che loro già erano a conoscenza. Il risultato fu veramente sorprendente...
Arti Visive

Breve guida sull'arte cubista

l'arte cubista è nata e si è sviluppata a Parigi tra il 1908 e il 1914, in seguito alla ricerca di un nuovo linguaggio pittorico da parte di Picasso e Braque, i quali tagliarono in modo netto ogni rapporto con la precedente art nouveau. Possiamo distinguere...
Arti Visive

Come realizzare un quadro dadaista

Il Dadaismo è un movimento sociale e culturale che si è sviluppato durante la Prima Guerra Mondiale con lo scopo di denunciare l'atrocità della guerra, creando un'arte non-arte che simboleggia la perdita di umanità. Se anche noi vogliamo realizzare...
Danza

Come ballare in stile Michael Jackson

Il re del pop. Bastano poche parole per definire Michael Jackson. Un artista, un cantante, un personaggio pubblico complesso e discusso. Ma una cosa è certa: tutti lo conoscono. Conoscono la sua musica. Conoscono il suo stile e la sua storia. Conoscono...
Arti Visive

Appunti sul dadaismo

Il dadaismo o dada nasce a Zurigo durante la prima Guerra Mondiale coinvolgendo sopratutto le arti visive, la letteratura ma anche il teatro e la grafica. Tutto inizia con l'inaugurazione del Cabaret Voltaire il 15 febbraio. L'evento fu organizzato...
Arti Visive

Edgar Degas: le migliori opere

Edgar Degas nacque a Parigi nel 1834 e morì nel 1917. Egli fu uno dei più importanti esponenti e fecondi dell'Impressionismo. Ma si distinse dagli altri componenti del movimento sia dal punto di vista artistico che sociale. Si mostrò infatti poco...
Arti Visive

5 regole per dipingere un quadro dadaista

Il Dadaismo è un movimento artistico nato a Zurigo nel secondo decennio del 1900.I dadaisti si opponevano alle atrocità della guerra ed esprimevano il loro disgusto verso di questa, e il loro senso di ribellione tramite delle opere d'arte molto particolari:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.