Pedagogia: il metodo Steiner

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pedagogia è una scienza umana (o sociale) in cui si studia la formazione dell'uomo durante l'intero ciclo vitale. Ciò naturalmente comprende l'infanzia, che è il punto di partenza nella vita dell'uomo. Nel corso dei secoli nacquero metodi di studio e apprendimento grazie all'impegno di autorevoli pedagogisti. È il caso di Rudolf Steiner, che concepì il metodo che porta il suo nome. La pedagogia Steineriana è tutt'oggi uno dei metodi in uso nelle scuole di tutto il mondo. In questa guida impareremo a conoscere meglio le sue caratteristiche.

26

Steiner scelse un metodo di insegnamento molto diverso da quello classico. Per Steiner era fondamentale uno sviluppo dell'individualità. Steiner decise di preparare personalmente gli insegnanti. Era essenziale che fossero capaci di rapportarsi con gli alunni secondo il metodo. Esistono almeno 900 scuole Steineriane nel mondo. Il metodo Steiner copre un periodo che va dall'asilo alle scuole superiori. In Italia solo due istituti con metodo Steiner coprono l'intero periodo delle superiori. Si trovano a Milano.

36

Tra le fondamenta del metodo Steiner troviamo l'antroposofia. È un percorso filosofico - ma anche spirituale - secondo cui le esperienze di vita formano l'uomo. Per Steiner è normale che l'uomo abbia difficoltà nel dialogare con il mondo materiale e morale. Ogni individuo deve cercare la propria strada nel rispetto della propria individualità. E tutto secondo i ritmi personali. Per raggiungere lo scopo il metodo Steiner da eguale importanza agli insegnanti e all'ambiente. Il contesto scolastico deve essere di per sé stimolante.

Continua la lettura
46

Non ci sono regole fisse e uguali per tutti nel metodo Steiner. Ogni maestro deve trovare il giusto modo di rapportarsi con l'alunno. Da un lato si aiuta il ragazzo ad essere autonomo nel pensiero e a sviluppare i sensi. Dall'altro si incentivano le attività creative e fantasiose. Il fine è quello di sviluppare una personalità equilibrata, forte. Le attività di gruppo sono importanti quanto quelle individuali. I giovani in questo modo imparano a conoscersi reciprocamente e ad osservarsi, condividendo l'esperienza.

56

Nel metodo Steiner ricopre grande importanza il tema della socializzazione. Ai bambini si insegna il valore del rispetto delle individualità e delle differenze. L'importanza del non giudicare negativamente ciò che è diverso è uno dei princìpi fondamentali. I giovani entrano subito in contatto coi grandi valori dei diritti umani e della democrazia. Ogni ciclo del metodo Steiner dura 7 anni. Dai 0 ai 7 anni i bambini imparano attività base per il rapporto col mondo. Imparano a camminare, a parlare e a formulare pensieri. Dai 7 anni parte il secondo ciclo, che corrisponde alla scuola dell'obbligo.

66

In questo secondo settennio, gli alunni avranno lo stesso insegnante. Nel corso dei 7 anni si uniranno altri maestri. La struttura della giornata prevede due ore di materie base, quelle principali. Dopo l'intervallo si passa ad attività artistiche e manuali, oltre che linguistiche. Nel terzo settennio si sostituisce l'insegnante con una squadra di specialisti. Non scompaiono le attività artistiche, che affiancano quelle umanistiche e scientifiche. In questo ciclo finale i ragazzi entrano in contatto con lavori artigianali, come la lavorazione del legno. Il ciclo termina con uno stage lavorativo in Italia o all'estero. Il metodo Steiner è dunque a stretto contatto con il mondo del lavoro, essenziale per un futuro sereno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Daniel Pennac: biografia e opere

Daniel Pennac (vero nome Daniel Pennacchioni, nato nel 1944 a Casablanca, Marocco) è uno scrittore francese. Ha ricevuto il Prix Renaudot nel 2007 per il suo saggio Chagrin d'école. Daniel Pennacchioni è il quarto e ultimo figlio di una famiglia corsa...
Letteratura

I maggiori esponenti del cognitivismo

Riuscire a comprendere la complessità degli schemi mentali, delle sue funzioni e di come si svolgano le rielaborazioni delle informazioni che il cervello riceve, è di estremo interesse; si sviluppano così diversi approcci di ricerca in questo ambito,...
Recitazione

Come diventare attore cinematografico

Se abbiamo una spiccata passione per il cinema ed il nostro desiderio è di recitare, quindi diventare un attore cinematografico, il sogno può realizzarsi, seguendo però delle linee guida ben precise, tendenti a frequentare dei corsi specifici, istituiti...
Letteratura

Guida a "L'architettura della città" di Aldo Rossi

"L'architettura della città" di Aldo Rossi è un libro che tratta uno studio della struttura urbana, analizzando tutti i suoi aspetti e dando al lettore tantissimi spunti per eseguire una profonda riflessione riguardo i plausibili processi involutivi...
Danza

Come diventare insegnante di danza classica

La danza classica è da sempre considerata la danza per eccellenza, in quanto è la madre di tutte le discipline di ballo. Il sogno nel cassetto di tutte le bambine fin dalla prima età è quello di diventare delle ballerine di danza classica per cui...
Recitazione

Esercizi teatrali sulla fiducia

Il teatro è una grande arte, che tutti dovrebbero imparare a conoscere. Sicuramente il primo luogo in cui cominciare ad apprezzarla è a scuola, con laboratori teatrali senza troppe pretese ma che possono stimolare intellettualmente e culturalmente gli...
Recitazione

I requisiti di una recita scolastica di successo

I requisiti di una recita scolastica di successo sono molti. Gli insegnanti dovranno scegliere un testo semplice che consenta la partecipazione di tutti in egual modo. La cura dei costumi sarebbe carino affidarla alle mamme che inviteranno più volentieri...
Danza

Come scegliere una buona scuola di danza

La scelta di una buona scuola di danza da frequentare non va mai presa alla leggera. Questo perché la fatica e il sudore vengono ripagati in funzione dell'impegno e della costanza attraverso i quali si esercita tale attività sportiva. La cosa fondamentale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.