Re Artù: tra mito e leggenda

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mito di Re Artù resta sempre splendente col passare dei decenni. Possiamo capire fino in fondo questo grande personaggio tramite le infinite rappresentazioni della sua leggenda. Ci sono film, cartoni animati, libri e persino fumetti dedicati all'argomento. Anche i suoi co-protagonisti e le sue grandi avventure continuano ad appassionarci. Chi non ha mai conosciuto la storia di Excalibur e dei cavalieri della tavola rotonda? Oggi vi raccontiamo Re Artù, tra mito e leggenda.

26

La tavola rotonda

Ecco i segreti di Re Artù, tra mito e leggenda. Proprio dalla tavola rotonda, Artù salì al potere e costruì un grande regno. Tutto ciò senza mai venire meno ai suoi principi di lealtà, pace e senso di giustizia. Un simbolo principale di questo dominio coincide proprio con la tavola rotonda. In quest'ultima, tutti contano allo stesso modo e possono esporre le loro idee in maniera univoca. Proprio da qui, le peripezie di Artù e dei personaggi che lo circondano si intrecciano in maniera netta ed inequivocabile. Come, ad esempio, nella vicenda della moglie Ginevra innamorata e ricambiata del cavaliere della tavola rotonda Lancillotto. Segnaliamo anche la Fata Morgana, figura oscura, sorellastra e nemica del re. Da sottolineare anche il mito di Excalibur, la spada nella roccia donatagli dalla Dama del Lago, e le avventure per recuperare il Sacro Graal.

36

La questione relativa alla morte

La morte di Re Artù tra mito e leggenda nasconde ancora diversi punti oscuri. Si dice che avvenne per mano di suo nipote Mordred, col suo corpo trasportato da un'imbarcazione verso la valle di Avalon. Un'altra versione afferma che Artù non morì, col suo ritorno quando la Gran Bretagna dovrà chiedergli aiuto. Non abbiamo alcuna prova inconfutabile della sua esistenza. Nonostante ciò, il suo mito e le sue avventure continuano a sorprenderci. I suoi ideali restano sempre attuali col passare dei secoli.

Continua la lettura
46

Gli inizi della storia

La collocazione storica di Re Artù tra mito e leggenda si data intorno al VI secolo d. C.. Il suo nome dovrebbe scaturire da Artorius, denominazione di una gens romana. Molti altri affermano le sue origini celtiche. Figlio del re Uther, già la sua nascita nasconde diversi elementi magici. Grazie all'aiuto di Merlino, suo padre avrebbe assunto le sembianze del marito di sua madre Ingraine al fine di sedurla. Dopo la nascita di Artù, il famoso mago lo affidò alle cure di Ector. Dopo la morte di Uther, nessun nobile fu in grado di trovare il successore ideale del sovrano. Intervenne quindi Merlino, che conficcò una spada nella roccia. Chiunque sia in grado di estrarla, diventerà re.

56

La spada nella roccia

Passano decenni, ma nessuno riesce ad estrarre la spada. Ci pensò il giovane Artù, ovviamente. Il futuro re, tornando a casa per prendere la spada dimenticata da Kay, figlio di Ector, si imbatté nella fatidica spada nella roccia. La estrasse senza conoscere i suoi poteri e la condusse a Kay. Ector riconobbe subito la spada e rimase sbigottito. Rimise la spada al suo posto e chiede ad Artù di estrarla ancora una volta. Senza alcuno sforzo, il ragazzo riuscì di nuovo nell'impresa e divenne il nuovo re. Ecco dunque le vicende principali di Re Artù, tra mito e leggenda.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I 10 monumenti più belli al mondo

Quando si sceglie di visitare una città, che sia per motivi di studio o semplicemente per trascorrervi le vacanze, la prima cosa su cui ci si informa è l'itinerario da percorrere per visitarne i principali monumenti. Ogni città racchiude in sé testimonianze...
Letteratura

I 10 migliori libri fantasy

Chi di noi non ha mai sognato un mondo tutto suo, magari abitato da strane e magiche creature? Il genere fantasy ci permette di vedere questi sogni realizzati, attraverso la scrittura, permettendoci di dar sfogo alla nostra immaginazione e fantasia. Questo...
Letteratura

Come nasce il mito delle sirene

Se pensiamo alle sirene, ci viene subito in mente l'immagine di splendide creature per metà umane e per metà pesci, capaci di ammaliare con il loro fascino. Possiamo trovare storie sul loro conto in qualsiasi ambito della narrativa, dalle favole per...
Letteratura

La leggenda di Robin Hood

Chi non conosce questo incredibile personaggio reso celebre anche da molte opere cinematografiche, non ultima quella di Walt Disney? Meno conosciuta forse è invece la sua leggenda tradizionale inglese e soprattutto le sue basi di realtà. Sì perché...
Mostre e Musei

Geisha: tradizione e leggenda

In questa seguente guida composta da tre semplici passi vi illustrerò passo dopo passo come si svolge da sempre la tradizione e le numerose leggende sulle geishe giapponesi. Nei primi passi vi informerò sulla loro antichissima tradizione mentre negli...
Musica

Storia della musica: Elvis Presley

"Let's rock, everybody let's rock" faceva il ritornello di Jailhouse Rock. Chi vi dice di non averlo mai canticchiato probabilmente sta mentendo. La canzone è ovviamente di Elvis Presley. Chiamato anche "The king", il re del rock, Elvis fu l'icona di...
Letteratura

I miti dell'Antica Roma

In antichità la superstizione superava di gran lunga la scienza e gli uomini erano soliti inventare miti e divinità per spiegare tutto ciò che non riuscivano a spiegare con la ragione. In particolare i miti dell'antica Roma erano diversi e sin da bambini...
Letteratura

I 10 migliori libri di fantascienza

Un mondo lontano dal reale eppure sempre molto amato dai lettori di qualsiasi età: il genere della fantascienza attrae per la sua capacità di condurre verso universi lontani che, se spesso presentano l'immagine di un futuro ipertecnologico, altre volte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.