Recitazione: affrontare la scena del bacio

di Alessandro Simonini tramite: O2O difficoltà: media

Attraverso la recitazione è possibile vivere una esperienza emotiva intensa e, nel contempo, è possibile trasmettere al pubblico una vasta gamma di emozioni. Interpretare un personaggio equivale a incarnarne i sentimenti, le passioni, le paure e gli amori e a metterli in scena nella maniera più verosimile e realista possibile. Oggi cerchiamo di darvi qualche consiglio su come affrontare la scena del bacio, che rappresenta uno degli ostacoli più complessi per qualsiasi interprete, anche se si tratta di attori navigati.

1 Abbandonare i propri panni Potrebbe apparire banale, ma è opportuno ricordare che quando si recita (sia davanti al pubblico che nel corso delle prove) si devono completamente abbandonare i propri panni al fine di trasformarsi in maniera verosimile nel personaggio che si sta interpretando. Mettere in pratica questa regola basilare consentirà all'attore di affrontare la scena del bacio con il giusto spirito. Il vostro compito, in quel momento, sarà di trovare la tensione emotiva giusta per regalare al vostro pubblico una performance di tutto rispetto.

2 Conoscere le tiplogie dei baci In secondo luogo è da tener presente che non tutti i baci sono uguali. È possibile riconoscere 5 macro tipologie di bacio. Il primo è il cosiddetto bacio romantico: dolce ed appassionato, esso è pieno di trasporto e giunge di solito al culmine di una dichiarazione o di un confronto amoroso tra i due attori. Il secondo è denominato bacio-liberatorio, ovvero quello che ci si scambia all'apice di una lite, di una discussione o in generale di un periodo in cui i propri sentimenti sono stati repressi: si presenta, dunque, come la liberazione da un vincolo o da una restrizione e si caratterizza per essere pieno slancio e di bramosia. Il terzo tipo di bacio, ovvero quello passionale, risulta essere totalizzante e coinvolge il corpo intero. Un'altra tipologia di bacio è il bacio di addio, simile al romantico esso è spesso accompagnato da qualche lacrima. Concludiamo con il bacio qualsiasi, quello che il personaggio dà senza provare un sentimento autentico, ovvero il bacio che non prevede nessun trasporto e si presenta come un mero "accostamento di labbra".

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Assumere le espressioni giuste Va detto, infine, che per tutte le tipologie di bacio sopra menzionate (ad eccezione a del "bacio qualsiasi") è consigliabile tenere gli occhi socchiusi e abbracciare il proprio partner di scena, ovviamente sempre compatibilmente con quanto previsto dal copione.  Velocità dell'accostamento delle labbra, intensità e durata del bacio, d'altra parte, dipendono dal tipo di bacio che i due attori devono scambiarsi.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.scuoladimusical.org/sfamuse/sfa-lab/recitazione-cinematografica.html https://www.wattpad.com/157208002-come-innamorarsi-in-teatro-2-troppi-baci-per-la

Recitazione: consigli per superare l'imbarazzo Il teatro è una delle espressioni artistiche più apprezzate nel corso ... continua » Le migliori tecniche di recitazione L'arte della recitazione porta con se una serie di metodologie ... continua » Recitazione: il metodo Strasberg Il Metodo Strasberg è l'evoluzione della tecnica del mimo; nata ... continua » Appunti di recitazione: l'educazione della voce Il teatro è un mondo molto difficile, specialmente per un attore ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Il Romanticismo nell'arte

Per Romanticismo si intende quel periodo che parte dai primi anni dell'Ottocento e che continua per tutto l'intero secolo. L'arte romantica si ... continua »

Come migliorare la recitazione

La recitazione è un valido strumento per poter lavorare nel campo dello spettacolo sia esso cinema, teatro o televisione, consente di orientare la propria carriera ... continua »

Recitazione: il metodo Meisner

Sanford Meisner rappresenta, nel mondo della recitazione, uno dei più importanti e influenti insegnanti di recitazione. Nato negli Stati Uniti e scomparso nel 1997 è ... continua »

Costumi e maschere teatrali

Condizioni stravaganti ed umoristiche distinguevano invece le maschere impiegate nella commedia, che ricalcavano aspetti degli eroi ed entità divine con la bocca ristretta in un ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.