Recitazione: esercizi di pronuncia

di Chiara Affinito tramite: O2O difficoltà: media

Per ogni attore, soprattutto di teatro, la voce rappresenta uno strumento indispensabile per riuscire a comunicare in modo efficace i vari stati d'animo che l'interpretazione richiede. La voce prende origine dalla vibrazione delle corde vocali, ed è diversa in ognuno di noi, poiché il suo timbro è determinato dalle dimensioni e dalla forma della bocca e della gola. Imparare a educare la voce è fondamentale per tutti coloro che hanno necessità di parlare in pubblico. A questo proposito, gli esercizi di fonetica o di vocalizzazione diventano degli strumenti importantissimi per riuscire ad armonizzare la timbrica della voce. Attraverso il costante esercizio si può arrivare a conoscere i propri mezzi vocali e a comprendere come sfruttarli. Nei passi seguenti di questa guida vedremo alcuni esercizi di pronuncia, fondamentali nell'ambito della recitazione, che si possono mettere in pratica per allenare la propria voce.

1 Prima di iniziare a esercitarsi, è importante capire come si suddivide la fonetica. Attraverso l'ortofonia si studia la corretta pronuncia della lingua, privata degli errori di fonazione e dizione. L'ortoepia studia, invece, quali sono le regole di pronuncia. Infine, esiste la dizione, che studia il modo corretto per pronunciare le parole, sia quando si recita che quando si legge.
Ora che abbiamo definito i concetti teorici fondamentali, possiamo passare alla parte pratica, ovvero agli esercizi necessari per ottenere una pronuncia corretta.
Esercizio 1: mantenendo la bocca aperta e la punta della lingua premuta contro i denti inferiori, dobbiamo pronunciare, una dopo l'altra, le seguenti vocali: - e (stretta) - è (larga) - a - o (aperta) - o (stretta) - u. È importante che questo esercizio venga ripetuto senza fare delle pause tra una vocale e l'altra.
Esercizio 2: consiste nel pronunciare le bilabiali b, m, p. Bi, bè, bé, ba, bò, bu. Ib, éb, ab, òb, ub. Mi, me, ma, mò, mu. Im, èm, ém, am, om, um. Pi, pe, pa, po, pu. Ip, ep, èp, ap, op, up. In questo esercizio bisognerà muovere molto le labbra mentre articoliamo le bilabiali.

2 A questo punto possiamo inserire negli esercizi anche una forma recitativa improvvisata.
Esercizio 3: a voce alta, ma senza mai urlare, concentriamoci e recitiamo i versi degli animali (miao, bau, cip, squit). Proseguiamo nell'esercizio, andando a riprodurre vocalmente i rumori della vita quotidiana (drin, toc-toc, grrr). Durante questo esercizio sarà fondamentale porre una forte accentazione sulle consonanti.
Esercizio 4: prendiamo una frase qualsiasi, anche tratta da una rivista, che comprenda almeno sei parole. Ora, a voce alta, cerchiamo di sillabarla lentamente. In questo esercizio dobbiamo esasperare la pronuncia delle parole e, per farlo, bisognerà sfruttare sia i muscoli facciali che tutti gli altri del nostro corpo.
Esercizio 5: consiste nel porre una grande attenzione a tutto quello che diciamo durante la giornata e, soprattutto, a come lo diciamo! Concentriamoci e cerchiamo di parlare in un italiano perfetto, proprio come se fossimo dei presentatori.

Continua la lettura

3 Questi che abbiamo visto sono soltanto alcuni tra gli esercizi più utili che si possono mettere in pratica per poter raggiungere una pronuncia perfetta.  Ciò che bisogna sapere è che, comunque, la dizione corretta non si ottiene facilmente, ma sarà necessario uno studio profondo della materia e, soprattutto, bisognerà sottoporsi a una pratica costante e ferrea Approfondimento Dizione lingua italiana: le principali regole (clicca qui) La nostra pronuncia, infatti, è spesso deformata da inflessioni dialettali che ne minano la corretta esposizione e, per questo motivo, è necessario dedicare molto tempo allo studio della dizione.  Imparare a esprimersi utilizzando una corretta dizione, non servirà solo a un futuro attore, ma anche a tutti coloro che desiderano comunicare con gli altri in modo chiaro ed efficace.

Non dimenticare mai: La pratica e la costanza sono necessarie per il raggiungimento di una buona pronuncia. Il fai da te in questo caso è altamente sconsigliabile, per raggiungere una corretta dizione è bene affidarsi a corsi specifici.

10 consigli per chi vuole avvicinarsi all'arte dell'attore Quello dell'attore è un vero e proprio mestiere, e sembra ... continua » Come recitare in un musical L'arte della recitazione è un'arte piuttosto antica come anche ... continua » Come recitare in un musical L'arte della recitazione è un'arte piuttosto antica come anche ... continua » Appunti di recitazione: l'educazione della voce Il teatro è un mondo molto difficile, specialmente per un attore ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Recitazione: il metodo Meisner

Sanford Meisner rappresenta, nel mondo della recitazione, uno dei più importanti e influenti insegnanti di recitazione. Nato negli Stati Uniti e scomparso nel 1997 è ... continua »

Come fare il ventriloquo

L'arte della recitazione racchiude un vasto campo di attività che si possono intraprendere ed imparare seguendo determinate scuole. Una delle arti più strane e ... continua »

Come migliorare la recitazione

La recitazione è un valido strumento per poter lavorare nel campo dello spettacolo sia esso cinema, teatro o televisione, consente di orientare la propria carriera ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.