Solfeggio cantato: come affrontarlo

di Nicolò Tricarico tramite: O2O difficoltà: difficile

Per lo studente di conservatorio, l’esame di solfeggio cantato è uno dei più complicati da superare. Il solfeggio teorico si affronta facilmente con lo studio assiduo ed il giusto impegno, per quello parlato è necessaria un po’ di pratica, per il dettato basta avere un po' d'orecchio. Ma il cantato, come affrontarlo? Se abbiamo qualche difficoltà per l'esecuzione del solfeggio cantato, potremo provare a cercare su internet alcune guide che ci insegneranno alcuni semplici trucchetti per riuscire ad imparare alla perfezione questo tipo di solfeggio, in modo da pater superare l'esame senza problemi. Ovviamente sarà indispensabile esercitarsi molto, in modo da acquisire una certa sicurezza e padronanza della tecnica. In questa guida, quindi, vedremo come fare per riuscire ad affrontare il solfeggio cantato.

Assicurati di avere a portata di mano: Uno strumento musicale, preferibilmente tastiera o pianoforte (per esercitarsi sugli intervalli)

1 In campo tecnico, sarà necessario applicare le norme standard del canto classico: è necessario eseguire una respirazione di tipo diaframmatico, che consiste nell’inspirare dilatando intenzionalmente l’addome, ed espirare portando in dentro l’ombelico. Per riuscirci più facilmente, osserviamoci attraverso uno specchio e ripetiamo i movimenti con lentezza.
Altro elemento consiste nel memorizzare gli intervalli. Per esercitarci, dovremo impostare le scale maggiori e minori (naturali, armoniche e melodiche) in tutte le tonalità.
Appena riusciremo a padroneggiare con le scale, cerchiamo di esaminare e riprodurre tutti i possibili intervalli. Un espediente sta nell’individuare la nota chiave: in DO maggiore, il SI tenderà a risolvere sul DO, il FA sul MI.

2 Un ottimo accorgimento sta nell’associare gli intervalli con le prime note di canzoni conosciute.
Ecco un esempio pratico, relativo alla maggior parte degli intervalli:
Terza minore - "Greensleeves"
Terza maggiore - "When the Saints go marching in"
Quarta giusta - "Valzer dell'addio"
Quarta aumentata - "Maria" (West Side Story)
Quinta giusta - "E lucevan le stelle" (Tosca)
Sesta minore - "Vecchio frack"
Sesta maggiore - "Libiam ne' lieti calici" (Traviata)
Settima minore - "Somewhere" (West Side Story)
Ottava giusta - "Somewhere over the rainbow".

Continua la lettura

3 Un ruolo importante lo ricoprono gli esercizi di dettato melodico: è fondamentale saper riconoscere ad orecchio note e ritmo, perché ci fornisce la possibilità non solo di scrivere la musica mentre la si ascolta, ma anche di "ascoltare" la musica, leggendola semplicemente. 
A questo punto dovremo semplicemente applicare tutte le indicazioni fornite nei passi precedenti ed effettuare moltissimo allenamento per riuscire ad affrontare il solfeggio cantato.

Non dimenticare mai: Costante esercitazione

Dettato musicale: come farlo Un dettato musicale (o dettato melodico) è un esercizio che serve ... continua » Come Riconoscere Gli Intervalli Musicali In ambito musicale con il termine "intervallo", si indica la distanza ... continua » Come creare, nella musica, una scala minore Per arrivare a comprendere, nella musica, il modo in cui creare ... continua » Il linguaggio musicale: gli intervalli Un mondo senza musica sarebbe triste e vuoto, essa serve a ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Basi della batteria acustica

Per chi ha il ritmo nel sangue la batteria acustica può essere lo strumento ideale per entrare nel fantastico mondo della musica. Tuttavia, per quanto ... continua »

Come suonare l'Oboe

L'oboe è uno strumento musicale a fiato che appartiene al gruppo dei legni. Esso ha una forma conica e generalmente è di ebano, ma ... continua »

Come Solfeggiare

Quando si parla di solfeggio, si intende la suddivisione del tempo musicale che regola le battute tramite le mani. Il tutto avviene scandendo le note ... continua »

Come suonare l'organo

Suonare è una delle arti più belle che l'uomo abbia inventato. Grazie ai suoni che gli strumenti emettono e alle note che gli musicista ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.