Storia della musica italiana

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La cultura italiana è sempre stata particolarmente fiorente. Non fa eccezione la musica che, nel corso dei secoli, ha conosciuto uno sviluppo costante e significativo tanto da lasciare un segno tangibile all'interno della cultura mondiale. Di seguito vediamo alcuni cenni della storia della musica italiana.

27

Musica sacra

Nel medioevo iniziano a crescere le prime radici di quella che oggi conosciamo come "musica classica" dalla quale evolveranno i diversi generi. I primi canti venivano intonati da monaci e fedeli in omaggio al Signore EF accompagnavano gli eventi liturgici. Nel IV secolo d. C., a Milano, si sviluppò il "canto ambrosiano", che prendeva origine da Sant'Ambrogio dal quale prende il nome. Nel VI secolo, fu la volta del "canto gregoriano", conosciuto con qiesto nome perché erroneamente ricollegato ad una riforma di papa Gregorio I Magno. Si è poi scoperto che non fu lui il creatore di questo canto.

37

Musica profana

La musica profana, che nulla aveva a che vedere con la litirgia, si sviluppa quasi contestualmente a quella sacra. Questa viene ricondotta all'opera dei giullari di corte e dei menestrelli che giravano l'europa. In Italia giunsero i trovatori francesi arrivarono dalla odierna Francia influenzando diversi ambiti della nostra cultura tra cui, ovviamente, la musica.

Continua la lettura
47

Rinascimento

Nel XVI secolo, in pieno Rinascimento, la musica di origine italiana acquistò, anche in Europa, grande importanza. Nel rinascimento, tanto la musica sacra quanto quella profana, trovarono una loro collocazione nel nostro panorama culturale. I palazzi della nobiltà risuonavano con la polifonia e con forme di danza quali la villanella e la canzonetta mentre, la polifonia a cappella, era nel suo pieno splendore per quel che riguarda la musica sacra. Il successo della polifonia a cappella è dovuto a Giovanni Pierluigi da Palestrina. Si sviluppò inoltre l'"oratorio" una composizione vocale con accompagnamento strumentale basato su testi sacri.

57

XVII secolo

Nel XVII secolo ebbe origine la monodia accompagnata in cui, una musica basata su un'unica melodia, veniva accompagnata da accordi strumentali elaborati dalla Camerata dei Bardi, degli intellettuali fiorentini che diedero i natali al "recitar cantando", una via di mezzo tra declamazione e canto vero e proprio. Nacque così il Melodramma la cui diffusione fu spinta da Claudio Monteverdi.

67

Barocco

Nella piena evoluzione dell' arte Barocca il melodramma vide il suo pieno splendore. Anche la musica strumentale si sviluppò in età Barocca grazie a strumenti come il clavicembalo, il violino e il liuto. Il melodramma, sviluppatosi attraverso due differenti filoni, accentuò la sua importanza nel XIX secolo con Rossini, Bellini, Donizetti e verdi che posero le basi per una lunga tradizione operistica.

77

XX secolo

Nei primi decenni del XX secolo la figura più importante fu quella di Puccini. In questi anni, Il melodramma perse il suo predominio sugli altri generi. Dopo uno stop nell'era fascista, il secondo dopoguerra vide il proliferare di musica popolare che parlava di temi politici e sociali approfittando di un rinnovato senso di libertà .

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Canto: le armonizzazioni vocali

Un'armonizzazione è l'arte di riuscire a creare una melodia, cioè un susseguirsi di suoni che hanno altezza e durata differenti e che insieme formano un tessuto, una musica che risulta piacevole e gradita all'orecchio. Ovviamente questo risultato si...
Musica

Musica classica: le opere di Mozart

Mozart è senza dubbio uno dei più grandi musicisti mai esistiti. La sua morte precoce, avvenuta per cause sconosciute a trentacinque anni di età, non ha impedito al suo genio di manifestarsi in una quantità smisurata di opere musicali: ben 626 secondo...
Musica

5 esercizi per un tenore

Il tenore in ambito musicale è la più alta delle voci maschili all'interno di un orchestra. Nei primi due secoli della storia del melodramma italiano non ebbe il ruolo di protagonista, a vantaggio soprattutto delle voci femminili. La prima opera che...
Musica

Donizetti e le sue opere maggiori

Gaetano Donizetti è uno dei più importanti compositori della storia della musica italiana. Nato a Bergamo nel 1797, è diventato famoso prevalentemente come autore di opere liriche, musica da camera e musica sacra. Uomo di temperamento e dalla vita...
Musica

Breve storia della musica leggera

Il termine musica leggera si riferisce a tutta quella produzione musicale di consumo, realizzata per poter essere divulgata e diffusa tra le grandi masse popolari. In particolare, con i suoi generi e sottogeneri, la musica leggera italiana viene considerata...
Recitazione

Stili e generi teatrali

La guida che imposteremo nei quattro passi che seguiranno questa brevissima introduzione, la dedicheremo al teatro e alla sua classificazione. Infatti, andremo a valutare uno per uno gli stile e i generi teatrali, facendo una sorta di panoramica. Incominciamo...
Danza

La danza tra il Medioevo e il Rinascimento

La danza è conosciuta e amata ormai in tutto il mondo, ma non sempre si discute o si danno informazioni sulle sue origini. Il periodo al quale in particolare ci soffermeremo è a cavallo tra il Medioevo e il Rinascimento, in cui vediamo nascere una danza...
Musica

Breve storia della musica classica

In questo articolo vorrei offrire una breve storia della musica classica. La musica classica è una musica che ha delle radici molto antiche ed è un genere considerato universale. La musica classica viene infatti amata e apprezzata in tutto il mondo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.