10 cose che non sai su Harry Potter

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Chi non ha mai letto un libro di Harry Potter o visto qualche film ispirato alla saga? O chi non ne ha almeno sentito parlare? Harry Potter è ormai un mito tra i giovani, quasi un classico della letteratura per ragazzi. Eppure è un mondo così complesso e strutturato da avere sempre qualche segreto nascosto, qualche chicca o curiosità ancora da scoprire. Piccoli dettagli, retroscena di libri e film, sviluppi futuri o storie secondarie, creano un universo intricato che desta sempre nuova curiosità tra appassionati e non. Anche i più esperti hanno sempre qualcosa di nuovo da imparare. Vediamo insieme alcune chicche, 10 cose che forse non sai su Harry Potter.

211

Le audizioni

All'indomani delle audizioni gli attori che poi sarebbero diventati famosi in tutto il mondo erano soltanto dei bambini con una grande passione. Non tutti sanno però come si sono svolte le audizioni dei futuri maghetti di Hogwarts. Emma Watson prima di ottenere la parte di Hermione dovette sostenere ben 8 audizioni. Ben diverso invece il percorso di Rupert Grint: conquistò i selezionatori con un video in cui cantava rap. Tom Felton invece, il futuro Draco, fece il provino per vari personaggi, sia per Harry che per Ron, pur non avendo mai letto i libri della saga.

311

I requisiti per I provini

Requisito fondamentale per sostenere il provino era l'origine britannica. La Rowling infatti, sostenendo che Hogwarts fosse una scuola aperta esclusivamente a ragazzi inglesi, volle fortemente attori britannici. Tutti sappiamo però che ci sono state delle eccezioni, dettate dai stessi personaggi dei libri. Furono infatti scelti degli attori stranieri per interpretare gli studenti delle altre scuole, impegnati nel torneo tre maghi, in Harry Potter e il calice di fuoco.

Continua la lettura
411

La stazione di King's Cross

La stazione di King's cross è sicuramente un'importante stazione di Londra. Non tutti sanno però il motivo preciso per cui è stata scelta a discapito di altre stazioni londinesi. L'autrice della saga ha scelto questa stazione perché proprio lì si sono incontrati per la prima volta i suoi genitori, entrambi diretti in Scozia.

511

Le richieste del regista

Il regista di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Alfonso Cuarón, ha chiesto agli attori che avrebbero interpretato i protagonisti del film di scrivere un saggio sui loro personaggi prima dell'inizio delle riprese. Emma Watson scrisse 16 pagine su Hermione, Daniel Radcliffe solo una pagina su Harry ed infine Rupert Grint non scrisse assolutamente nulla. A quanto pare la scelta dei personaggi è stata davvero azzeccata!

611

Il futuro di Harry

Ma cosa è successo dopo Hogwarts? Possiamo sapere anche questo: Harry ad esempio è diventato un Auror, divenendo poi il capo del loro Dipartimento. In seguito assume il ruolo di capo di tutto il Dipartimento dell'applicazione della legge magica.

711

Il futuro di Ron

Ron in un primo momento decide di affiancare l'amico Harry al Ministero della magia, ma successivamente abbandona questo impiego per impegnarsi nella gestione del Wesley's Wizard Wheezers assieme al fratello George... Un ruolo certamente confacente al suo temperamento!

811

Il futuro di Hermione

Anche Hermione decide di lavorare per il Ministero della magia. Nello specifico è impegnata presso il Dipartimento per la regolazione e il controllo delle creature magiche. Proprio come ci aspettavamo dalla talentuosa e generosa maga, si è adoperata per i diritti degli elfi domestici e delle altre creature magiche. Successivamente ha cambiato dipartimento, passando a quello per l'applicazione della legge magica.

911

Gli altri personaggi

Dopo Hogwarts gli studenti hanno intrapreso strade diverse, compiendo ognuno il percorso più adatto alle inclinazioni di ogni personaggio. Ad esempio Neville è diventato insegnante di Erbologia proprio nella sua ex scuola. Luna è diventata una naturalista, sposando poi Rolf Scamander, il cui nonno è Newt, futuro protagonista di Animali fantastici. Genny, prima di sposare Harry, divenne una giocatrice professionista di quidditch, per poi abbandonare questo sport per dedicarsi alla famiglia e alla rubrica sportiva della Gazzetta del profeta.

1011

L'opinione di Stephen King

Quando si parla di personaggi inquietanti e dei loro inventori certamente uno dei primi nomi che viene alla mente è quello di Stephen King... Ma anche Dolores Umbrige non sfugge alla memoria! King stesso, su Entertainment Weekly, ha definito la Umbrige la miglior cattiva dopo Annibal Lecter.

1111

La conclusione della saga

Nelle intenzioni della Rowling l'ultimo libro della saga si sarebbe dovuto concludere con la parola "cicatrice". Certamente questa parola ha un peso centrale nei libri di Harry Potter e l'immagine della cicatrice è uno degli emblemi di tutta la saga. Tuttavia l'autrice ha infine deciso di concludere con una frase molto piu conciliante: "andava tutto bene".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I 10 migliori libri fantasy

Chi di noi non ha mai sognato un mondo tutto suo, magari abitato da strane e magiche creature? Il genere fantasy ci permette di vedere questi sogni realizzati, attraverso la scrittura, permettendoci di dar sfogo alla nostra immaginazione e fantasia. Questo...
Letteratura

10 libri per ragazzi da regalare a Natale

Arriva il Natale e siete vittima della famosa ansia da regalo? In effetti, per molti diventa molto difficile, quasi traumatica, la scelta del regalo; si hanno parecchi dubbi legati a tanti e diversi fattori e si teme che il regalo possa non piacere.Beh,...
Letteratura

10 consigli di lettura per bambini delle elementari

L'età che va dai 6 agli 11 anni è la più delicata dal punto di vista dell'apprendimento. È lungo questa fascia di tempo che il cervello di un bambino è più ricettivo e riesce ad immagazzinare più nozioni. È proprio in questi anni che si formano...
Letteratura

Come scrivere un romanzo: 10 errori da evitare

Se la tua più grande ambizione è diventare uno scrittore e finalmente, dopo tanto tempo, hai l'idea giusta per scrivere il tuo primo romanzo, allora preparati a non commettere errori banali per non vedere la tua opera rifiutata. Non basta avere in mente...
Letteratura

10 libri da leggere almeno una volta nella vita

La lettura è uno degli strumenti migliori per lasciar correre la fantasia e catapultarsi in mondi particolari e pieni di avventure da vivere. Si dice che le persone vivano una sola vita, ma che chi legge ne vive migliaia e migliaia. Nella seguente lista,...
Letteratura

Guida ai libri fantasy

II fantasy è un genere letterario molto diffuso, i cui temi sono, appunto, fantastici (magia, creature mitologiche etc.). A causa della vastità e della varietà dell'universo fantasy, non è sempre facile recuperare quei titoli che vale davvero la pena...
Letteratura

La letteratura fantasy

Le origini della letteratura fantasy si possono collocare intorno alla seconda metà del 1800. Gli autori che si sono cimentati in questo genere sono diversi e cercheremo di analizzare quelle che sono le opere principali di questi autori e di illustrare...
Letteratura

I 10 libri della letteratura inglese da leggere assolutamente

Se amate la letteratura sapete perfettamente che un libro (qualunque esso sia) è in grado di stimolare la vostra immaginazione e leggervi dentro a sua volta. Ci sono libri che entrano a far parte della vostra vita ed entrano nel vostro cuore. Ogni libro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.