10 film ambientati in Sicilia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

La Sicilia è sicuramente una delle regioni italiane più belle non solo dal punto di vista culturale ma anche paesaggistico. Luogo dalle mille controversie e in cui spesso la bellezza è rovinata dalla crudeltà della realtà quotidiana è sicuramente una delle regioni italiane in cui sono stati ambientati più film in assoluto. I film ambientati in Sicilia sono solitamente o film storici o che raccontano storie di mafia.
Nella lista vi proponiamo 10 film ambientati in Sicilia.

212

Baaria

È un film del 2009 di Giuseppe Tornatore racconta la storia di una famiglia siciliana per tre generazioni. Ambientato a Bagheria, Baaria appunto in siciliano, uno paesino in provincia di Palermo. Molte scene sono state girate nel paese, altre invece in Tunisia dove è stato possibile ricostruire il paese di Bagheria così com'era all'inizio del '900. Un affresco sulla storia di questa famiglia siciliana che ricopre un periodo di circa cinquant'anni di storia italiana con gli occhi di questo piccolo paese siciliano.
Con un cast corale e le musiche di Ennio Morricone ha avuto numerose candidature e vinto due David di Donatello.

312

Il Gattopardo

Ambientato nella Sicilia di fine ottocento alle prese con l'imminente Unità d'Italia. Il film è del 1963 ed è tratto dall'omonimo romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa del 1958. È stato diretto da Luchino Visconti e ha vinto molteplici riconoscimenti. Narra di Don Fabrizio, principe di Salina, che con lo sbarco di Garibaldi a Marsala capisce che l'aristocrazia, come lui la intende, è finita. Acconsentirà quindi a far sposare suo nipote non con una nobildonna ma con la figlia del Sindaco di Donnafugata perché ormai il cambiamento è in atto. Il film non solo è ambientato in Sicilia ma è stato interamente girato a Palermo e nel vicino paesino di Ciminna.

Continua la lettura
412

Johnny Stecchino

Ambientato nella splendida Palermo è un film del 1991 scritto e diretto da Roberto Benigni. Una commedia dal sapore gangster che si basa tutta su un voluto scambio di persona. Il giovane Dante è la copia del pentito Johnny Stecchino e per caso si innamora proprio della moglie di quest'ultimo. Viene portato a Palermo affinché venga ucciso al posto del mafioso ma invece il suo arrivò comporterà situazione equivoche e tanto umorismo. Seppur ambientato solo a Palermo molte scene sono state invece girate nella costa orientale dell'Isola tra Taormina, Giardini Naxos e Catania.

512

Storia di una capinera

Tratto dall'omonimo libro di Giovanni Verga, il film è stato diretto da Franco Zeffirelli nel 1993. È ambientato nella Sicilia di metà ottocento ed è stato girato in vari paesi siciliani della provincia di Catania e a Noto. Racconta di una giovane novizia che si innamora di un ragazzo di nome Nino ma decide comunque di farsi suora. Quando si rende conto del suo errore è ormai troppo tardi perché il giovane ha sposato sua sorella e l'ha ormai dimenticata.

612

La mafia uccide solo d'estate

Film del 2013 diretto ed interpretato da Pierfrancesco Diliberto in arte Pif, noto conduttore televisivo. È stato un film rivelazione che ripercorre attraverso gli occhi di un palermitano le attività criminali di Cosa nostra tra gli anni settanta e novanta. Ambientato e girato a Palermo è un modo nuovo di parlare della mafia senza celebrazioni ma ricordando che ci si può ribellare e non essere omertosi. I toni spesso ironici dei fatti raccontati attraverso la vita del piccolo e poi giovane Arturo fanno sorridere ma al contempo pensare e riflettere per spronare, in un modo del tutto nuovo, le coscienze delle nuove generazioni.

712

I cento passi

Di Marco Tullio Giordana è un film del 2000 che racconta la vita e la morte di Peppino Impastato, vittima della mafia. Ambientato nel paesino di Cinisi, in provincia di Palermo, negli anni '60 è basato sulla storia vera di Peppino che denuncia il boss mafioso Gaetano Batalamenti la cui abitazione dista solo 100 passi dalla casa di Impastato. Peppino viene ucciso lo stesso giorno del ritrovamento del corpo di Aldo Moro e per questo la sua storia, di giovane uomo che ha deciso di ribellarsi alla mafia in un periodo dove l'omertà la faceva da padrone, è venuta alla luce solo con l'uscita del film. Inoltre la pellicola ha fatto conoscere al grande pubblico l'attore Luigi lo Cascio che interpreta magistralmente Peppino.

812

Mery per sempre

Basato sull'omonimo romanzo di Aurelio Grimaldi il film è del 1989 diretto da Marco Risi. Un professore, trasferito dal nord, accetta l'incarico di docente presso il carcere minorile di Palermo. Qui viene travolto dalle storie dei suoi allievi con i quali cerca di instaurare un rapporto che va oltre insegnate e studenti. Contro la direzione e le guardi riesce a raggiungere il suo scopo e deciderà di restare rifiutando un ulteriore trasferimento. Gli esterni del film sono tutti stati girati a Palermo mentre l'interno del carcere è stato ricostruito in studio tra Roma e Ostia perché le riprese all'interno del vero carcere non si sono potute effettuare.

912

Divorzio all'italiana

Classica commedia all'italiana del 1961 diretta da Pietro Germi con uno straordinario Marcello Mastroianni e una giovanissima Stefania Sandrelli. Ambientato nella cittadina siciliana di Agramonte è la storia del barone Ferdinando Cefalù che vuole lasciare la moglie per sposare la giovane nipote, ma all'epoca il divorzio non era ancora concesso in Italia. Sfrutta a suo favore l'allora vigente delitto d'onore e dopo pochi anni di carcere può finalmente sposare la sua giovane amata. Il film si fa interprete del presente prendendo in causa persino un articolo del Codice Penale per evidenziare una mentalità italiana ancora bigotta.

1012

Dimenticare Palermo

Tratto dall'omonimo libro di Edmonde Charles- Roux, il film del regista Francesco Rosi è del 1990. Attore principale è il famoso Jim Beluschi all'epoca molto giovane che interpreta un giovane newyorchese di origini siciliane. Candidato a sindaco della città fa promesse che fanno infuriare la mafia siciliana. Trovandosi a Palermo in viaggio di nozze viene coinvolto in un omicidio ma viene fatto scagionare dalla mafia locale che però gli chiede di non sostenere la liberalizzazione della droga. A Palermo accetta ma tornato a New York non non rispetta gli accordi e viene ucciso. È un film in maggioranza ambientato e girato a Palermo.

1112

Viola di mare

Il film è del 2009 diretto da Donatella Maiorca ed è tratto dal libro "Minchia di Re" di Giacomo Pilati. Ambientato nella Sicilia della seconda metà dell'ottocento racconta la storia d'amore tra due giovani donne: Angela e Sara. Per evitare lo scandalo legato alla sua omosessualità Angela si fingerà uomo, tagliando i capelli e occultando la sua femminilità anche con l'aiuto della famiglia. Nel film però, rispetto al romando, manca un po' di romanticismo e sentimento e la fluidità del racconto è scarsa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I 10 film americani più divertenti

La storia del cinema ormai conta un numero veramente indefinibile di film, ognuno per ogni gusto e di diversi generi, drammatici, d'azione, di fantascienza, filosofici, avventurosi, fantasiosi, e anche bellissime e divertentissime commedie che sono diventate...
Arti Visive

I 10 film americani più commoventi

Pellicole divenute un classico, altre più recenti, che si ricordano per averci obbligato ad aprire un fazzoletto più volte nel corso della visione. Prevalgono nettamente nella nostra lista film di origine statunitense, dopotutto è la cinematografia...
Arti Visive

10 imperdibili film sulla Seconda Guerra Mondiale

La Seconda Guerra Mondiale fa a capo al gruppo dei conflitti armati che hanno fatto la storia del nostro Paese e non solo. Si è svolta tra il 1939 e il 1945, portando in tutto il mondo distruzione e la morte di quasi sessanta milioni di persone. In questi...
Arti Visive

5 film romantici in bianco e nero da vedere a San Valentino

Si avvicina un'occasione per passare una giornata insieme alla persona amata e magari proporle di riguardare un bel classico del cinema comodamente dal divano del nostro salotto. Vi indicherò in questa guida 5 film romantici in bianco e nero da vedere...
Arti Visive

I migliori film splatter degli anni '80

Quando ci si vuole rilassare stando tranquillamente in casa, molte persone occupano il loro tempo libero giocando ad una consolle oppure guardando la televisione. Le preferenze in quest'ultimo caso variano, alcuni desiderano osservare programmi divertenti...
Arti Visive

I 5 migliori film di Totò

Il celeberrimo Totò fu attore di teatro e di cinema. Già come artista teatrale, poco per volta, riuscì ad ammaliare il pubblico con la rappresentazione delle sue famose macchiette. Le sue smorfie uniche, create dal suo volto asimmetrico, contribuirono...
Arti Visive

I migliori film di Stanley Kubrick

Stanley Kubrick (1928-1999) è stato uno dei registi più visionari e lungimiranti del cinema contemporaneo internazionale. Pur trattando nelle sue opere tematiche tradizionali le ha rese quanto mai originali, imprimendo ad esse uno stile unico attraverso...
Arti Visive

I 10 migliori film tratti dai libri di Stephen King

Stephen King: re dell'horror indiscusso. Molte sono le sue opere letterarie che sono state portate alla ribalta sia dalla televisione che dal cinema. In questa lista, però, ci interesseremo di scrivere dei 10 migliori film tratti da altrettante sue opere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.