10 strumenti fondamentali per un pittore

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Dipingere e disegnare è il modo più creativo e usato dall'uomo per esprimere la propria arte e le proprie idee. Fin dall'antichità la pittura era un modo per descrivere eventi, scene di guerra, caccia e vita quotidiana, un modo per tramandare ai posteri una testimonianza della propria esistenza. Con il tempo la pittura ha assunto un significato differente per l'artista, diventando un modo per esprimere il proprio pensiero riguardo alla vita o per imprimere sulla tela la propria rappresentazione del mondo esterno. Così come il pensiero e il significato della pittura è cambiato nei secoli, anche gli strumenti con cui realizzare l'arte sono cambiati o sono stati inventati, arricchendo in questa maniera il campionario degli strumenti dell'artista.  

211

Matite

Lo strumento fondamentale per qualsiasi artista è la matita o lapis. Tutti sanno cos'è una matita quindi senza dilungarci troppo possiamo dire che ne esistono di svariate marche e qualità. Le matite hanno diverse gradazioni, dalla più dura alla più morbida: cioè da quella con la mina meno grassa e quindi dal tratto più leggero, a quella con la mina più grassa e quindi dal tratto più deciso, tendente al nero.
Le prime servono per delineare i segni preliminari e costruttivi del disegno, le seconde per rifinirlo nei dettagli e nelle ombre.

311

Album

L'album da disegno è lo strumento indispensabile dove l'artista disegna le sue idee. Gli album non sono altro che una raccolta di fogli, ne esistono di diverso formato e misura e spessore della carta, dove poter schizzare le proprie idee e dare vita alla propria fantasia.
In commercio ne esistono moltissimi, di diverso formato, colore, spessore, a volte anche in semplici blocchi rilegati elegantemente con copertina rigida.

Continua la lettura
411

Pennelli

I pennelli sono lo strumento preferito da ogni pittore. Con esso l'artista stende sul foglio di carta o sulla tela i colori che daranno vita e luminosità al proprio capolavoro. Di pennelli ne esistono un'infinità, dimensioni e tipo di punta. Difatti la punta del pennello è la parte più importante dello strumento, essa è composta da del pelo, che può essere di tipo animale o artificiale. Ogni tipo di punta è adatta ad un particolare tipo di colore. Approfondire l'argomento in questa guida richiederebbe troppo tempo e molto spazio, quindi rimando ad una ricerca personale questo argomento.

511

Tela

Senza la tela sarebbe impossibile per un pittore creare il suo quadro ed usare il pennello per compire il lavoro. In antichità gli artisti creavano la loro tela da soli, appunto usando dei pezzi di stoffa tesi su di una struttura lignea, che venivano in una fase successiva resi più duri con un impasto di gesso e colla.
Attualmente le tele vengono vendute già pronte all'uso e non richiedono più il trattamento necessario di una volta.

611

Colori

I colori, questi strumenti richiederebbero una trattazione a parte in quanto la vasta gamma di prodotti ormai in commercio ha reso quasi impossibile riuscire a scegliere con serenità ciò che fa al caso proprio.
Si passa dall'acquerello alla tempera, per poi andare ai colori ad olio. Ci sono le chine, le ecoline (simili alle chine ma più liquide), pastelli, pastelli a cera, pastelli acquerellatili (che offrono sia la possibilità di disegnare con una matita colorata normale, che trattare quest'ultima come fosse un'acquerello).
E via discorrendo. Nessun colore è meglio di un altro, tutto sta alla discrezione dell'artista, al suo gusto e all'effetto da rendere sulla tela o sul foglio.

711

Cavalletto

Senza il cavalletto o un piano specifico, disegnare su tela sarebbe difficile. Infatti il cavalletto permette di poter disegnare in una posizione comoda, solitamente in piedi o comunque in posizione verticale, per evitare in fase di disegno di creare un disegno la cui prospettiva sarebbe sfalsata. Il cavalletto è un utile strumento sia per l'occhio dell'artista che per la sua salute, evita infatti che ci si pieghi come su un pino di lavoro orizzontale. Oltretutto il cavalletto è il più antico mezzo di sostegno della tela che un pittore aveva a disposizione.

811

Altri strumenti

Esistono poi moltissimi strumenti secondari di cui l'artista dispone, come ad esempio la gomma da cancellare, che serve appunto per cancellare gli errori commessi durante la stesura del disegno, anche qui ne esistono di diverse marche e c'è un tipo di gomma particolare che si chiama gomma pane.
Il nome particolare deriva dal fatto che in antichità tale gomma veniva realizzata con le molliche di pane, essa serviva per alleggerire le linee pesanti presenti sul foglio, veniva usata come una sorta di tampone che ad ogni passata alleggeriva il tratto senza cancellarlo definitivamente.

911

Oggetti

Ogni pittore ha bisogno di qualche oggetto tridimensionale da cui attingere per la realizzazione del proprio lavoro. Alcuni oggetti modello che gli servono per riprodurre più fedelmente la realtà sul foglio, per qualche studio sulle forme o sulle ombre.
Ogni artista dispone di un vasto campionario di questi oggetti, che possono essere bottiglie, bicchieri, recipienti, scatole, manichini e tutto ciò che lo circonda.

1011

Macchina Fotografica

Ultimamente inoltre con l'avvento della fotografia anche la macchina fotografica è indispensabile ad un artista. Essa infatti gli consente di immortalare particolari visuali e poterle riutilizzare in futuro come campionario da cui attingere per realizzare splendidi paesaggi.
Fotografia e pittura ormai vanno di pari passo, e non è raro trovare pittori che si sono scoperti anche fotografi.

1111

Conclusioni

Un ultimo strumento, che non si trova però in commercio, che fa parte del bagaglio dell'artista, è la pazienza e l'amore per la pittura, e moltissima fantasia. Ciò che rende infatti un'artista degno di tale nome non è tanto lo strumento, ma l'uso che ne sa fare per dare vita alla propria fantasie. Di strumenti utili al pittore ne esistono tantissimi, così tanti che è impossibile elencarli tutti in una sola guida. In questa sede abbiamo voluto elencarne solo i principali, in modo da indirizzare i principianti su ciò che gli può essere utile per iniziare a creare i propri capolavori.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

La pittura a tempera: strumenti e tecniche

La pittura a tempera è una delle forme artistiche più antiche: era infatti giá utilizzata da Egizi, Greci e Romani. Il nome deriva dal latino “temperare” ovvero mescolare. Per tempera si intende infatti quella tecnica che usa pigmenti in polvere...
Arti Visive

Come dipingere un quadro naif

Dipingere è la passione di moltissime persone che ogni giorno si affacciano a questa fantastica arte, e ognuno cerca di apprendere al meglio un determinato stile. Tra gli stili che più attirano i giovani artisti c'è l'arte naif. L'arte naïf indica...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e dipinti

Duccio di Buoninsegna o da Boninsegna è nato a Siena intorno al 1260 ed è morto nella stessa città prima del 1319. Duccio è stato il primo pittore a creare un vero e proprio linguaggio senese, facendogli raggiungere il livello artistico più alto....
Arti Visive

Giuseppe De Nittis: biografia e opere

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione della biografia e delle opere di Giuseppe de Nittis, un pittore di origini italiane appartenente alla corrente compresa tra i periodi del Verismo e dell'Impressionismo italiano; periodi storici...
Arti Visive

Guida alle opere di Guttuso

Il pittore e politico italiano Renato Guttuso è nato a Bagheria (Sicilia) nel 1911 ed è stato tra i più importanti dopo la Seconda Guerra Mondiale: fin da quando era piccolo, egli manifestò una certa predisposizione verso la pittura e questo amore...
Arti Visive

Filippo Rusuti: biografia e dipinti

Il pittore italiano Filippo Rusuti, esponente della Scuola Romana attiva alla fine del XIII secolo, visse tra il 1255 e il 1325 e operò principalmente a Roma e a Napoli. Artista versatile, fu allievo e compagno di Jacopo Torriti e Pietro Cavallini, anch’essi...
Arti Visive

L'arte di Raffaello in breve

L'arte di Raffaello . Raffaello Sanzio è un pittore ed architetto italiano, di talento del Rinascimento. Spesso il suo nome viene pronunciato insieme a quelli di Leonardo e Michelangelo. Essi infatti hanno segnato la storia della cultura e dell'arte...
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Georges Seurat

Georges Seurat è uno dei più noti pittori francesi dell'800, esponente della corrente neoimpressionista. La tecnica pittorica di Seurat si basa principalmente sul puntinismo, attraverso cui si ottiene la mescolanza dei colori. Il pittore decide di utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.