5 errori da evitare con le matite acquerellabili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra le tante tecniche di pitture esiste quella con le matite acquerellabili. Queste vengono vendute in astucci e in scatole che contengono delle vere e proprie tavolozze. Utili per mettere l'acqua nelle apposite vaschette, che in seguito serve per sfumare il colore. La matite acquerellabili vengono ottenute da mescolanze di pigmenti e varie sostanze minerali e organiche. In seguito mescolate a leganti speciali. Il metodo utilizzato consente di dipingere delicati dipinti su carta. Per poi, completare schizzi e sfumature con un effetto particolarmente decorativi. Nella seguente lista spiego 5 errori da evitare con le matite acquerellabili.

26

Scegliere matite acquerellabili scadenti

Il primo dei 5 errori da evitare con le matite acquerellabili è quello di scegliere quelle scadenti. Esistono in commercio varie marche e molte di esse non consentono un risultato ottimale. Questo è il risultato della cattiva mescolanza dei pigmenti e il materiale utilizzato. Oltretutto, bisogna fare attenzione perché si ci si sporca facilmente. Quindi la soluzione ideale è quella di informarsi, prima di acquistarli. Ne esistono di svariate marche e con prezzi interessanti.

36

Utilizzare carta incurvata

Un altro errore da evitare con le matite acquerellabili è quello di utilizzare carta incurvata. Il materiale tende di solito ad arricciarsi quando si utilizza senza inumidirlo leggermente. Per poi, tenderla su un telaio. Questo è un errore che si fa spesso quando si adoperano per la prima volta la matite acquerellabili.

Continua la lettura
46

Scegliere pennelli scadenti

Scegliere pennelli scadenti è un altro degli errori da evitare con le matite acquerellabili. Di solito dopo aver passato il colore bisogna passare il pennello. Questo se viene scelto scadente, spesso tende a lasciare i peli sulla carta. Rovinando così, il dipinto. Quindi, i pennelli che da adoperare vanno presi con peli morbidi e devono risultare sempre puliti. Evitando di creare troppo sovrapposizioni che renderebbero il lavoro pesante e poco luminoso.

56

Utilizzare acqua non pulita

Utilizzare acqua non pulita è un altro errore da evitare con le matite acquerellabili. Infatti, una volta eseguita la passata di colore va sempre cambiata l'acqua. Oppure, in alternativa conviene tenere più vaschette per intingere il pennello.

66

Utilizzare supporti sbagliati

L'ultimo degli errori da evitare con le matite acquerellabili è quello di utilizzare supporti sbagliati. Il materiale e gli strumenti devono risultare sempre di buona qualità. I supporti più adatti sono la carta. Ma va assolutamente evitato di utilizzare della carta troppo leggera. Quindi, prima di iniziare è consigliabile fare delle prove dei toni. Utilizzando così, dei fogli di prova.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come utilizzare i pastelli acquerellabili

Illustrare la propria fantasia è una delle prime arti che impariamo ad esprimere. Maneggiare matite, pennelli e colori è, spesso, anche una forma di intrattenimento. Ogni bambino, ad esempio, ama dare vita ai propri sogni con carta e pastelli. Si tratta...
Arti Visive

Come scegliere le matite per il disegno

Molte persone sono appassionate di disegno, ed ogni giorno si affacciano a questo hobby davvero creativo e che permette di riprodurre la realta' secondo una propria visione personale. Ma per poter imparare a disegnare è necessario imparare prima le basi,...
Arti Visive

Come sfumare con le matite colorate

Sia gli artisti professionisti, che gli amatori d'arte, devono avere una solida conoscenza delle tecniche di miscelazione quando utilizzano le matite colorate, se vogliono creare ombre e luci realistiche in un disegno a matita colorato. La miscelazione...
Arti Visive

La classificazione delle matite da disegno

Oggi in questa guida, parleremo dello strumento più utilizzato al mondo per la scrittura ed il disegno, la matita. Questo strumento ha origine nel 1664 in Inghilterra, dove venne scoperto il primo giacimento di grafite. La grafite è l'elemento principale...
Arti Visive

Come dipingere un tramonto con le matite colorate

Quante volte vi è capitato di assistere ad un tramonto meraviglioso e sentire il bisogno di riportare quegli splendidi colori su un foglio di carta? Quante volte avete desiderato di poter immortalare quelle sfumature di rosso, di rosa e di arancione...
Arti Visive

Errori da evitare nell'uso degli acquerelli

Se amate l'arte del disegno e della pittura, prima o poi potreste decidere di provare una delle tecniche più semplici ma anche più affascinanti per la stesura del colore: l'acquerello. La tecnica dell'acquerello è considerata appunto una delle più...
Arti Visive

10 errori da evitare in fotografia

Ognuno di noi per ricordare un evento, una situazione o un momento, con l'ascesa della tecnologia, prova a specializzarsi nell'arte della fotografia. Però pochi sanno che la fotografia presenta almeno delle regole di base che tutti sottovalutano ma che...
Arti Visive

5 errori da evitare quando si dipinge con i colori ad olio

La pittura ad olio rappresenta a tutt'oggi una delle migliori tecniche pittoriche in uso. Si tratta di un metodo artistico molto antico, noto già in epoca classica. Tuttavia furono i pittori fiamminghi a contribuire attivamente alla sua diffusione. Tali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.