5 errori da non fare sul palcoscenico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si sale sul palcoscenico, è inevitabile che anche l'attore più navigato, la ballerina più talentuosa, il cantante più famoso venga preso dalla paura che può portare a commettere degli errori. I sintomi sono sempre gli stessi e comuni a tutti: gambe che tremano, bocca secca, mani sudate. Alcuni riescono a stabilire da subito un rapporto unico con il pubblico, ma l'amore per il palcoscenico, unito alla determinazione e soprattutto alla spontaneità porterà a superare la paura del palco e a non commettere errori.
Ecco, quindi, 5 errori da non fare sul palcoscenico.

26

Perdere la calma

Quando si sale sul palcoscenico, lo si fa per amore, però a volte l'ansia e la paura giocano dei brutti scherzi. Soprattutto bisogna ricordarsi che errare è umano, ammettere che non si è perfetti e mantenere la calma. Farsi prendere dalla paura è un errore madornale, perché ci si concentra troppo sulla parte da recitare o da ballare o da cantare e alla fine si perde la spontaneità, che è la cosa più importante sul palcoscenico.

36

Cercare di scusarsi

Come abbiamo detto prima errare è umano. Perciò, se accade che si dimentica una battuta o si cade o qualsiasi cosa accada, non si deve commettere l'errore di scusarsi e diventare così patetici, procurando imbarazzo nel pubblico. Se si è saliti sul palcoscenico, si deve avere padronanza della situazione e la si deve gestire al meglio.

Continua la lettura
46

Dimenticare la parte

Imparate a memoria benissimo la vostra parte, sia se la dovete suonare, che ballare o recitare. Ricordando a memoria la vostra parte e ripetendola molte volte, sarete sicuri che la mente non vi tradirà, anche se sarete presi dall'ansia e quindi eviterete di fare figuracce.

56

Evitare di bere

Evitare di bere o bere molto è un altro degli errori da non commettere quando si sale sul palcoscenico. Questo perché potreste trovarvi a combattere contro la gola secca, se non avete bevuto nulla o se avete bevuto troppo, trovarvi a combattere con un senso di vomito o peggio ancora con la voglia di dover andare in bagno....

66

Farsi prendere dall'ansia

Farsi prendere dall'ansia è l'errore più comune quando si sale sul palcoscenico. A questo punto, se non si è riusciti a calmarsi in qualche modo, non resta che utilizzare l'ansia a nostro favore. La paura genera adrenalina, che aiuta nelle esibizioni, perché dà la carica e può aiutare nella riuscita di una grande esibizione. Quindi, focalizziamo la nostra mente sul fatto che l'agitazione che proviamo è data dal fatto che stiamo facendo qualcosa a cui teniamo moltissimo e di cui non possiamo fare a meno, perciò impariamo a seguire l'istinto e tutto andrà bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

La rappresentazione del corpo nel teatro

Sicuramente il mimoè un esempio perfetto, quando si parla di presenza scenica si intende proprio l'arte di saper utilizzare il proprio corpo su di un palcoscenico o per strada, la capacità di incantare gli spettatori tenendoli con la bocca aperta e...
Recitazione

Recitazione: tecniche di improvvisazione teatrale

Qualora foste interessati al teatro e vorreste provare a cimentarvi con copioni e palcoscenico, sappiate che la recitazione non si basa soltanto su un testo prestabilito, chiamato appunto copione. Esistono, infatti, tutta una serie di tecniche di recitazione...
Musica

Presenza scenica: come stare sul palcoscenico

Per diventare un cantate affermato, non basta solo una bella voce, è necessaria una personalità che lo distingua dagli altri e soprattutto una forte presenza scenica. Questo aspetto consente ai cantanti di fare la differenza rispetto ad altri e quindi...
Letteratura

Guida ai "Sei personaggi in cerca d'autore" di Pirandello

"Sei personaggi in cerca d'autore" è un dramma di Luigi Pirandello. Lo scrisse nel 1921, introducendo una novità nella sua produzione teatrale. In questa opera teatrale, Pirandello mira a scardinare le consuetudini del teatro tradizionale. Infatti,...
Recitazione

5 buone ragioni per cominciare a fare teatro

Sulla facciata di un prestigioso teatro siciliano esiste un'incisione che recita una bella massima. Si compone di due parti. Ecco la prima: "L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita." Poi continua con la seconda. "Vano delle scene il diletto ove non...
Recitazione

Come recitare in un musical

L'arte della recitazione è un'arte piuttosto antica come anche quella della musica. Entrambe hanno generato nel corso dei secoli moltissime opere degne di nota e divenute famose nel corso delle generazioni. Ma negli ultimi anni, soprattutto nel secolo...
Musica

Breve storia del Festival di Sanremo

Il Festival di Sanremo nasce nel 1951 e prende il nome dalla città in cui viene svolta la manifestazione, Sanremo appunto, nel Ponente Ligure. Il conosciutissimo "Teatro Ariston" è stato, dal 1977, il palcoscenico fiorito di questo grande spettacolo,...
Recitazione

Esercizi teatrali sulla voce

Nel teatro è importante poter contare su una buona voce e su una dizione perfetta, questo perché sul palcoscenico la voce deve essere forte e decisa, in grado di raggiungere il pubblico e di far capire lo stato d'animo e le emozioni in base al ruolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.