5 favole di Esopo da leggere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Esopo è passato alla storia come uno dei più grandi scrittori di favole, vissuto nel sesto secolo. Ancora oggi le sue storie sono conosciutissime e famosissime. Le poche notizie in merito alla sua vita, si hanno grazie ad autori vissuti nel settimo secolo. Grazie a loro sappiamo che Esopo fu uno schiavo, si oppose con forza alla tirannia, fu un uomo dall'aspetto non bello e che morì a causa di una pestilenza. Esopo però è ricordato come il creatore della favola, come vero e proprio genere letterario. Egli scrisse una raccolta di 358 storie, i cui personaggi sono animali e la cui trama ha lo scopo di trasmettere una morale. Ecco qui proposte, le cinque favole da leggere assolutamente.

26

La cicala e la formica

La storia racconta di una formica che lavorava intensamente per mettere da parte delle provviste per l'inverno. Al contrario la cicala passava il suo tempo a cantare senza curarsi di nulla. Giunto l'inverno la formica riuscì a sfamarsi, la cicala non avendo accumulato nulla, rimase con la bocca asciutta.

36

La lepre e la tartaruga

La lepre forte e sicura della sua rapidità, si vantava di ciò con tutti gli animali e lanciava loro sfide. Un giorno la sfida venne raccolta da una tartaruga. Iniziata la corsa, la lepre corse forte e non vedendo la tartaruga dietro di sè, decise di riposarsi sotto un'albero. Il tempo passò, la tartaruga lo superò, ma anche se la lepre si svegliò e corse, la tartaruga vinse la gara nonostante la sua lentezza.

Continua la lettura
46

La volpe e l'uva

Questa è una delle favole più rinomate di Esopo.
Narra di come una volpe affamata, vide un grappolo d'uva, posto in alto ad una vite. Cercando di arrivare al grappolo e non riuscendo nell'impresa pronunciò; '' non voglio coglierla è acerba!''. Con questo Esopo vuole trasmettere il messaggio di come chi non riesce in un obiettivo, sminuisce l'obiettivo stesso senza ammettere i propri limiti.

56

Il cervo e il leone

La storia racconta di un cervo che dopo essersi specchiato in un lago, trovò difetti fisici. Amava le sue lunga corna ma non le sue esili gambe. All'improvviso sentì un rumore, era un leone. Il cervo corse, grazie alle sue esili gambe che gli davano rapidità. Ma, poi, le stesse corna che lui amava gli furono fatali. Lo bloccarono dando al leone la possibilità di ucciderlo.

66

Il leone e il topo

In questa favola si racconta di un leone che ''rapisce'' un topolino per mangiarlo. Il topino chiede però di essere risparmiato e di voler diventare amico del suo stesso predatore. Il leone, lasciò il topolino, ma a sua volta venne preso da un'uomo che lo legò ad un grande albero. Grazie però all'amico topo che mordicchiò la corda, il leone riuscì a liberarsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come leggere il Braille

Il mondo dei non vedenti è costituito da molti ostacoli che bisognerà cercare di superare sostituendo di volta in volta la vista con gli altri sensi che abbiamo a disposizione. Per fortuna con il passare degli anni e lo sviluppo di varie tecniche e...
Letteratura

Come trovare il libro giusto da leggere

Leggere purtroppo non è una passione a cui piace a tutti ma questo molte volte può essere causato dal fatto che non si è trovato il giusto genere da leggere. C'è sicuramente il genere che si predilige e che si può trovare il piacere di passare una...
Letteratura

Come leggere tantissimi libri gratis

La lettura è (fortunatamente) un hobby per moltissime persone; c'è chi i libri non li "legge" ma li "divora" letteralmente, appassionandosi pagina dopo pagina e avvertendo spesso una certa tristezza una volta arrivati all'ultima. Al giorno d'oggi, però,...
Letteratura

Come leggere una poesia in arabo

Riuscire ad esprimere le emozioni con i versi di una poesia è un'arte da sempre molto gettonata ed apprezzata. I veri amanti della poesia, sono in continua ricerca di nuovi stimoli letterari oltrepassando i confini territoriali e culturali. Purtroppo,...
Letteratura

5 ragioni per cui dovresti leggere di più

Leggere non dovrebbe essere solamente un'imposizione dei professori di liceo o un passatempo per cervelloni. Per chiunque può essere un'esperienza stimolante, divertente e appassionante. A volte ci dimentichiamo quante sensazioni positive può trasmetterci...
Letteratura

5 Libri sul web design che ogni designer dovrebbe leggere

Premettendo che ogni designer sicuramente dispone di un proprio testo del cuore che gli ha permesso di apprendere la materia e di apprezzarla in modo significativo, va detto che non si finisce mai di imparare in un mestiere come questo. Ecco perché i...
Letteratura

Cinque libri per bambini che non sanno ancora leggere

Leggere per il proprio bambino è una fra le attività più intime e rassicuranti fra genitori e bimbi, nella quale si instaura un rapporto di complicità, oltre che educativo. Specialmente prima di andare a fare la nanna, è assolutamente consigliabile...
Letteratura

10 libri assolutamente da leggere

Scegliere 10 libri assolutamente da leggere non è un'impresa facile data la gamma praticamente infinita di testi di qualsiasi soggetto. Tuttavia, ci sono alcuni titoli che non è possibile tralasciare. Dalla storia alla letteratura passando per i libri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.