5 musei da vedere a Lisbona

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Al pari di tutte le grandi città del vecchio continente, Lisbona, centro nevralgico nonché capitale del Portogallo, è caratterizzata da un'importante storia passata e recente che la collocano di diritto nel novero delle città da visitare in Europa. Dotata di un importante attività portuale, rilevante soprattutto per la sua particolare collocazione a ridosso del mare, con un affaccio diretto sull'Oceano Atlantico, nel corso dei secoli Lisbona è stata interessata da un notevole flusso di popolazioni e invasori più o meno pacifici: abitata sin dall'antichità, il popolo portoghese ha patito prima il dominio dell'Impero romano poi quello arabo, venendo quindi attraversato da culture e tradizioni anche molto differenti e in grado di lasciare un'importante impronta sull'identità storica e sociale del paese. Proprio per questo motivo a Lisbona sono presenti diversi musei che, come nelle città storiche di maggiore importanza, ospitano al loro interno un patrimonio artistico e culturale di notevole pregio e valore. Vediamo quindi quali sono i 5 più bei musei da vedere a Lisbona, splendida capitale del Portogallo.

27

Il "Museum of Art, Architecture and Technology"

In primo luogo, impossibile non soffermarsi a visitare la bellezza offerta dal recentissimo "Museum of Art, Architecture and Technology", realizzato da uno studio di architettura e design inglese e firmato dall'architetto Amanda Levete sotto la supervisione di Pedro Gadagno. Il MAAT, così si fa chiamare la nuova creatura sita nel cuore della capitale portoghese, è collocato in una vasta area oggetto di riqualificazione urbana ed edilizia. E come risolvere le problematiche architettoniche se non realizzando un museo ad hoc in grado di inserirsi perfettamente nel contesto geografico e demografico della città? Al suo interno il MAAT ospita le più recenti opere appartenenti al contesto della cosiddetta "Video Art", ma anche dell'arte povera, concettuale e dell'arte contemporanea più in generale, con particolare attenzione rivolta alle installazioni moderne.

37

Il "Museu Nacional de Arte Antiga"

Per gli amanti dell'arte "classica", intesa con un senso ampio della terminologia, è d'obbligo una visita al "Museu Nacional de Arte Antiga", in attività sino dalla fine dell'Ottocento e comprendente al suo interno opere d'arte (principalmente dipinti e sculture) provenienti da tutta Europa. L'importanza del museo deriva anche dalla presenza di opere di notevole rilevanza, realizzate da autori celebri quali Piero della Francesca, Raffaello, Giovanni Battista Tiepolo e Albrecht Dürer. Il museo rappresenta anche un'occasione unica per comprende al meglio le influenze che l'arte portoghese ha avuto nel corso degli anni, dall'antichità sino all'età contemporanea, attraverso reperti come disegni, metalli, tessuti e materiali di vario tipo in grado di raccontare al meglio la storia di Lisbona e del Portogallo.

Continua la lettura
47

Il "Museu Nacional dos Coches"

Vera e propria rarità e "pezzo" pregiato dell'arte, dell'architettura e del design è il "Museu Nacional dos Coches". Noto in Italia come "Museo delle carrozze", esso ospita al suo interno una collezione unica in tutto il mondo di carrozze reali, la maggior parte delle quali realizzate in un periodo collocato tra il XVII secolo e il XIX secolo. Tali veicoli provenivano dalle nazioni di allora in cui erano vigenti monarchie o regni vari, ma le carrozze non rappresentano gli unici elementi degni di nota da visitare all'interno del museo. Il "Coches" ospita anche dipinti, armi e oggetti risalenti alle epoche sopra citate, così da soddisfare le aspettative di un pubblico ancor più vasto.

57

Il "Museu Coleção Berardo"

Tornando in ambito di arte antica, impossibile non nominare il "Museu Coleção Berardo", contenente al suo interno opere di artisti del calibro di Picasso e Andy Warhol. L'offerta del museo, per l'appunto, si concentra sull'arte contemporanea con particolare riferimento alla prima metà del '900, e ciò è testimoniato anche dalla presenza di lavori di Magritte, Man Ray, Salvador Dalí e molti altri. Imperdibile.

67

Il "Museu Calouste Gulbenkian"

Ultimo museo, ma non per ordine d'importanza, è l'eclettico "Museu Calouste Gulbenkian", più comunemente noto come "Gulbenkian". La maggior parte delle opere in esso contenute spaziano dall'arte classica greca e romana sino ai più recenti lavori degli impressionisti (Manet, Monet, Renoir su tutti), passando per alcuni pezzi pregiati di stampo italiano provenienti dalla genialità di Giovanni Boldini, Ghirlandaio, Giovan Battista Moroni e molti altri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

5 film romantici in bianco e nero da vedere a San Valentino

Si avvicina un'occasione per passare una giornata insieme alla persona amata e magari proporle di riguardare un bel classico del cinema comodamente dal divano del nostro salotto. Vi indicherò in questa guida 5 film romantici in bianco e nero da vedere...
Arti Visive

La street art di Banksy

Sono molto felice di parlarvi di Banksy, un artista di street art presumibilmente inglese. Nato probabilmente a Bristol negli anni Settanta, la sua identità è sconosciuta, avendo scelto di rimanere avvolto nel mistero. Questo fatto, cioè di poter avere...
Arti Visive

Guida all'arte paleocristiana

L’arte paleocristiana nasce attorno al VI secolo dopo Cristo nei territori dell'Impero Romano interessati dalla nuova dottrina (Medio Oriente, Italia, Penisola Balcanica meridionale). Il cristianesimo si era diffuso già a partire dalla metà del I...
Arti Visive

Bernardo Daddi: biografia e opere

Il pittore toscano Bernardo Daddi nacque a Firenze nel 1290 e trovò la morte nel 1348 sempre nella città fiorentina, per colpa della peste. A livello artistico egli si formò alla bottega del grande maestro Giotto, insieme ad ulteriori pittori italiani...
Arti Visive

Le più importanti opere d'arte italiane all'estero

L'arte italiana, come ben sappiamo, ha una storia millenaria da raccontare. Sin dall'età antica, gli artisti del "Bel Paese" ci hanno lasciato in eredità dei capolavori di diverso tipo, dalle sculture agli edifici religiosi e non, senza dimenticare...
Arti Visive

Come Stimare Un Dipinto

Le opere d'arte spesso ci colpiscono nel profondo in quanto riescono a toccare corde della nostra sensibilità emozionandoci e gratificandoci; molti di noi si soffermano a contemplarle chiedendosi come avrà fatto l'artista a creare tanta bellezza e se...
Arti Visive

Van Gogh: le migliori opere

Van Gogh rappresenta indubbiamente uno degli artisti più conosciuti ed amati di sempre. La sua pittura infatti è al giorno d'oggi comunemente apprezzata in gran parte del mondo e le sue opere sono custodite nei migliori musei. I dipinti di Van Gogh...
Arti Visive

5 app per esplorare l'arte

Oggi è possibile esplorare l'arte direttamente da casa propria, utilizzando smartphone e tablet. Grazie alle moderne tecnologie, infatti, anche chi non può viaggiare può comunque girovagare tra musei ed esposizioni virtuali. Ci sono molte app che consentono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.