Andy Warhol e la Pop Art

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una rottura degli schemi dell'arte tradizionale è evidente quando si parla di Pop Art. Questa movimento, innovativo all'epoca, nacque nella seconda metà del XX secolo e vide infatti uno stravolgimento dei canoni classici dell'arte, intesa come la rappresentazione del bello, l'idealizzazione di valori e il confronto serrato con la realtà, nonché i drammi e le gioie della vita quotidiana. In questa guida vedremo cosa significa Pop Art e parleremo del suo esponente più celebre: Andy Warhol, illustrandone le opere che lo hanno reso celebre al mondo.

25

Principali esponenti della Pop Art

Tra gli esponenti che hanno fatto scuola e storia della pop art sicuramente c'è Andy Warhol, che più di altri ha trasformato questa propensione in arte. Warhol è stato un artista statunitense che più di altri ha saputo cogliere il senso di questo nuovo movimento e ha saputo riportare mezzo secolo di storia attraverso le sue opere, utilizzando oltre che semplici dipinti anche video, fotografie, e serigrafie, per alterarne colore, dimensioni e proporzioni dei suoi soggetti artistici.

35

Il consumismo

Con la sua opera, Warhol guarda al consumismo e ne esalta le caratteristiche migliori, quelle riconosciute da tutti e quelle rappresentative di un popolo, di una nazione. E non si serve soltanto di oggetti materiali o di pubblicità ma anche di personaggi del mondo dello spettacolo o della politica, che abbiano un forte impatto mediatico nella società. Chi non conosce ad esempio le sue serigrafie su Marilyn Monroe, Mao Tse-Tung, Ernesto Che Guevara e tanti altri. Sono celebri anche i barattoli di zuppa Campbell's che spesso rappresentava. Alla base dell'esaltazione di queste figure, c'è un ragionamento sulla società che rappresenta il pensiero di Andy Warhol, secondo il quale i prodotti di consumo sono la più alta forma di democrazia attuale. La Coca-Cola e Marylin Monroe sono spesso oggetti delle sue opere poiché possono essere visti da tutti, senza eccezione di alcuno: dai ceti più poveri della società fino al presidente USA.

Continua la lettura
45

L'opera più famosa

È nella sua opera più famosa, Marilyn Monroe, che Warhol stravolge la regole della pittura. Convinto che l'artista non debba inventare nulla di nuovo, la sua attività deve limitarsi alla riproduzione di figure, immagini o icone tratte dalla pubblicità. La nuova concezione di artista trasforma Warhol in una sorta di manipolatore di simboli, attraverso cui l'opera d'arte perde la sua unicità e diventa non più irripetibile. Marilyn Monroe viene scelta come musa ispiratrice, e Warhol ne cancella il corpo e il colore naturale della pelle, ma soprattutto l'anima e la vera identità da diva per farne un mero e semplice oggetto di consumo di massa. Proprio qui si trova la concezione che Andy Warhol ha dell'arte. Mettendola al pari di qualsiasi prodotto commerciale l'Arte non deve essere altro che ''consumata''.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La Pop Art ha fortemente influenzato la grafica pubblicitaria, il design e la moda. Ad oggi non è difficile trovare esempi di marche o pubblicità che si rifanno a questo movimento artistico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come fare un quadro in stile pop art

La pop art è una corrente artistica che nasce negli anni '50 in Gran Bretagna. Le immagini in stile pop art, colorate, divertenti e ironiche, mantengono il proprio fascino inalterato nel tempo e sono sempre di moda. La caratteristica principale che le...
Arti Visive

Come dipingere pop art

In questo tutorial vi spiegheremo come dipingere il Pop Art. Se amate George Segal, ed avete i poster di Andy Warhol magari sparsi in casa, e vi state chiedendo come dipingere questa arte, siete perciò capitati nel tutorial per voi. Essa è una delle...
Arti Visive

Art Nouveau in breve

L'Art Nouveau è un movimento culturale che ha donato un enorme contributo a tutta la storia dell'arte. L'art nouveau si sviluppa storicamente in Europa alla fine dell'Ottocento ma influenza anche il primo decennio del Novecento. I primi bagliori dell'Art...
Arti Visive

Art Decò: storia, stile e maggiori esponenti

L'Art Deco' trova il suo nome solo a partire dal 1960 anche se le sue radici affondano nel più remoto 1925, quando a Parigi si tenne l' Exposition Internationale des Arts Decoratifs et Industriels Modernes, ossia un'esposizione che guardava soprattutto...
Arti Visive

Come fare street art

Sebbene la Street Art in generale ed i Graffiti in particolare godano spesso di una reputazione negativa, in quanto considerati illegali e deturpanti, entrambe si sono trasformate in una forma d’arte rispettata ed apprezzata, specialmente negli Stati...
Arti Visive

La street art di Banksy

Sono molto felice di parlarvi di Banksy, un artista di street art presumibilmente inglese. Nato probabilmente a Bristol negli anni Settanta, la sua identità è sconosciuta, avendo scelto di rimanere avvolto nel mistero. Questo fatto, cioè di poter avere...
Arti Visive

Creare opere con la tecnica del Collage

Decorare personalmente i propri oggetti è un'attività molto divertente ed interessante, con cui si può rendere unico ogni utensile di tutti i giorni sia per se stessi che da regalare. Si tratta infatti di uno di quelli hobby con cui allenare la propria...
Arti Visive

5 idee per uno shooting fotografico

Le idee per uno shooting fotografico possono diventare sempre più ripetitive con il passare del tempo e la fantasia può andare in letargo. Per risvegliarla ecco qui 5 originali e frizzanti idee per il vostro shooting fotografico. Che sia in esterno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.