Appunti di letteratura latina: Sallustio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gaio Sallustio Crispo, a noi noto semplicemente come Sallustio, fu un senatore romano del periodo repubblicano, fedelissimo seguace di Cesare. La sua importanza, nell'ambito della letteratura latina, è dovuta alla sua estrema competenza come storico. Le sue opere più note sono il De Catilinae coniuratione e il Bellum Iughurtinum, monografiche, oltre all'opera annalistica Historiae. Vediamo ora alcuni appunti di letteratura latina che riguardano Sallustio.

27

Occorrente

  • Tanta voglia di approfondire un eccezionale periodo storico-politico
37

Vita

Gaio Sallustio Crispo nasce ad Amiternum, un piccolo centro della Sabina, da una famiglia plebea ma benestante, alle calende di ottobre dell'anno 86 a. C. Poco dopo si trasferì a Roma dove, in virtù dei legami della sua famiglia di origine con la nobilitas, ebbe modo di dedicarsi alla carriera politica. Iniziò il suo cursus honorum ricoprendo la carica di questore e ben presto, saltando anche alcune tappe, arrivò a ricoprire il ruolo di senatore grazie al fatto di essersi schierato apertamente con Giulio Cesare durante la guerra tra questi e Pompeo. Alla morte di Cesare, nell'anno 44 a. C., la carriera politica di Sallustio giunge al termine: è costretto a ritirarsi dalla vita pubblica e si dedica all'analisi storica del periodo e alla stesura delle opere per le quali ancora oggi è noto e che vengono tuttora riproposte nei licei italiani come ottimo esempio della migliore letteratura latina. Sallustio morirà a Roma il 13 maggio dell'anno 35 a. C.

47

De Catilinae coniuratione

Il De Catilinae coniuratione (La congiura di Catilina) è l'opera più importante e conosciuta di Sallustio, nonché la prima monografia storica composta nella latinità. In questo scritto Sallustio si pone come filosofo della storia, sottolineando l'eterno scontro tra il bene (rappresentato da Giulio Cesare e dalla sua politica, ritenuta esente da colpe) e il male (rappresentato dalla figura di Catilina, dipinta dall'autore a tinte assai fosche). Alle figure dominanti di Cesare e Catilina, presentate in termini politici ma anche psicologici, si aggiungono co protagonisti quali i congiurati, Cicerone (con cui Sallustio ebbe rapporti travagliati fin dai tempi del processo a Milone, che Cicerone difendeva e Sallustio, invece, avversava) e Catone il Giovane. L'analisi dell'autore, in quest'opera, è di tipo moralistico: la causa della decadenza è da ascriversi alla sete di lusso, ricchezza e potere e la figura di Catilina, sinistra e malvagia, è l'emblema di tutto ciò.

Continua la lettura
57

Bellum Iughurtinum

Un'altra importante opera della letteratura latina scritta da Sallustio è il Bellum Iughurtinum, che descrive la guerra combattuta dai Romani contro il re di Numidia, Giugurta. Anche questa è una monografia storica e consiste di 114 capitoli. La vena moralistica è ben presente pure in questo saggio storico di Sallustio, che critica aspramente la nobilitas per la sua corruzione e la conseguente incapacità nella conduzione della guerra. In quest'opera, ancor più che nel De Catilinae coniuratione, Sallustio risulta un "laudator temporis acti", ritenendo pressoché perfetti i valori tramandati dagli antenati in contrapposizione con la corruzione dilagante che ormai ha minato le basi dell'intera res publica.

67

Historiae

Dopo aver scritto due monografie storiche, Sallustio decise di collegarle tra loro attraverso un trait d'union rappresentato dalle Historiae, opera annalistica. Nell'idea dell'autore le Historiae avrebbero dovuto narrare, secondo una scansione annuale, la storia dal 78 a. C. (morte di Silla) al 67 a. C. (vittoria di Pompeo contro i pirati). Quest'opera rimase, però, incompiuta a causa della morte di Sallustio. Ne rimangono pochi frammenti che consentono, comunque, di ricostruirne la struttura consistente in un prologo e un'ampia trattazione dei 50 anni di storia precedente, il tutto per un totale di 5 volumi. Dai frammenti superstiti si possono comunque intuire un ampio approfondimento storico-politico e una notevole pregevolezza letteraria, rendendo la perdita dell'opera una delle più gravi della letteratura latina.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vale la pena di leggere le opere di Sallustio oltre che nella traduzione italiana anche in lingua latina, per poter apprezzare a pieno le sfumature e la profondità dell'analisi sallustiana

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

10 suggerimenti per apprendere più facilmente la letteratura latina

Letteratura latina: che mistero! Con tutti quei nomi difficili da imparare, quelle frasi incomprensibili e quei contenuti così lontani da quelli di oggi. Eppure, se si riflette, Plauto, Orazio e Ovidio non sono poi così diversi da noi. Basta guardarli...
Letteratura

Appunti di letteratura spagnola

In questi appunti troverete alcune nozioni sulla letteratura spagnola, ripercorreremo una lunga storia di circa 1000 anni. Le prime tracce di letteratura spagnola giunte fino a noi risalgono al 1100 circa, si tratta di un poema epico anonimo scritto in...
Letteratura

Appunti di letteratura tedesca

La letteratura è l'insieme di tutte le opere scritte in una determinata lingua che sono giunte fino ai nostri giorni. Se siamo degli amanti di queste opere e ci piacerebbe riuscire a conoscerle e ad approfondirle, non dovremo fare altro che effettuare...
Letteratura

Appunti di letteratura italiana: Cesare Beccaria

Uno degli autori più significativi della letteratura italiana è senza dubbio Cesare Beccaria. Questo insigne pensatore e giurista ha sviluppato in pieno clima illuminista una rete di teorie straordinariamente attuali e moderne, poiché volte alla difesa...
Letteratura

La letteratura epica giapponese

La letteratura epica giapponese presenta molte differenze rispetto a quella greca e latina ma, sorprendentemente, anche alcuni punti di contatto. Innanzitutto, in Oriente come in Occidente, la letteratura nasce con l'uomo. La necessità di raccontare...
Letteratura

Letteratura del Rinascimento in breve

La parola Rinascimento indica il rinnovamento filosofico di tutte le arti, nato tra il Quattrocento e il Cinquecento in Italia.Il termine rinascimento indica storicamente il passaggio dall'età medievale a quella moderna. A livello artistico ma anche...
Letteratura

La letteratura moderna giapponese

Il Giappone è un paese di grandi e antiche tradizioni. La sua storia è complessa e articolata, con cambiamenti dovuti a motivazioni storiche. Nonché a trasformazioni culturali. Queste evoluzioni hanno dato vita a delle innovazioni in tutti i settori,...
Letteratura

Letteratura italiana: la prosa del Duecento

Quando si parla di letteratura del duecento ci si riferisce alle prime poesie e opere scritte in lingua volgare piuttosto che in latino. Ricordiamo che la lingua latina era quella più 'acculturata' parlata soprattutto dagli uomini della Chiesa (ovvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.