Architettura: i principali esponenti del 700

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il Settecento fu un secolo caratterizzato da una grande alternanza di stili architettonici. Nei primi anni, infatti, era ancora in voga il Barocco, lo stile che aveva dominato il secolo precedente, che poi si evolse nel Rococò. Dalla seconda metà del Settecento, invece, cominciò a svilupparsi uno stile in completa controtendenza con i precedenti: il Neoclassicismo, che si rifaceva all'architettura romana, tornata in auge in seguito agli scavi effettuati a Pompei. Scopriamo quali furono i principali esponenti di queste correnti del '700.

27

Luigi Vanvittelli

Tra i principali esponenti di architettura settecentesca non potremmo non citare Luigi Vanvittelli (1700-1773). Nato in Italia ma di origini olandesi, operò inizialmente nelle Marche, specialmente ad Ancona, di cui progettò il porto e il Lazzaretto, un imponente edificio di forma pentagonale. La sua opera più conosciuta tuttavia è la Reggia di Caserta, commissionatagli dal re di Napoli. Vanvittelli lavorò a questo progetto dal 1750 al 1773, anno della sua morte, e fu il figlio Carlo a completare la costruzione della Reggia, che viene definita l'ultima grande opera di architettura barocca italiana.

37

Giuseppe Piermarini

Allievo di Vanvittelli, Giuseppe Piermarini (1734-1808) fu a sua volta tra i più famosi architetti del '700 anche se, a differenza del suo maestro, fu tra i principali esponenti italiani del Neoclassicismo. Tra le sue opere, ricordiamo l'universalmente conosciuto Teatro alla Scala di Milano, al quale lavorò dal 1776 al 1778.

Continua la lettura
47

Filippo Juvarra

Filippo Juvarra (1678-1736) fu un architetto di origini siciliane che fece proprio lo stile Barocco, che operò principalmente per i Savoia, a Torino. Il suo capolavoro è la Basilica di Superga, che sorge sull'omonimo colle, ma si occupò anche di architettura civile, disegnando un progetto (che purtroppo restò incompiuto) per il castello di Rivoli. In seguito, Juvarra operò anche a Como, Mantova e Madrid, città in cui si trasferì con l'incarico di progettare il Palazzo reale per Filippo V, ispirato alla reggia di Versailles.

57

Jacques-Germain Soufflot

Uno dei principali esponenti del Neoclassicismo francese fu Jacques-Germain Soufflot (1713-1780). Dopo aver studiato per sette anni a Roma, Soufflot tornò in Francia, dove fu incaricato di ricostruire la fatiscente chiesa di Santa Genoveffa, ora conosciuta come il Pantheon di Parigi.

67

Johann Balthasar Neumann

Johann Balthasar Neumann (1687-1753) fu uno dei principali esponenti del Barocco tedesco. Architetto molto prolifico, contribuì alla costruzione di circa 100 edifici, tra chiese, fortezze e castelli. La sua opera più significativa è la Residenza di Wurzburg, alla quale lavorò dal 1720 al 1744.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I maggiori esponenti dell'architettura del 600

Il '600 è il secolo generalmente ricordato per l'assolutismo monarchico, le lotte di religione e la nascita del barocco. Si può dire che sia un periodo di forte instabilità ed incertezza, particolarmente in Italia e in Europa, e gli artisti non possono...
Arti Visive

I principali esponenti della pop art

La pop art è una corrente artistica nata alla fine degli anni cinquanta del XX secolo in Gran Bretagna. Il termine indica la così detta “popular art”. Sua caratteristica principale è puntare l’attenzione sugli oggetti del quotidiano, su tutto...
Arti Visive

I principali esponenti dell'Art Nouveau

L'Art Nouveau, meglio conosciuta nel nostro Paese come "Stile Liberty", è stato un movimento artistico che, a cavallo tra il XIX e XX secolo ha influenzato il mondo dell'arte, a partire dal mondo della pittura, fino ad arrivare a quello del design. L'Art...
Arti Visive

Arte: i principali esponenti del futurismo

Il futurismo, nasce in un periodo di grande fase evolutiva dove tutto il mondo dell'arte aveva davanti a se tanti fattori determinanti. Tra questi fattori determinanti vi sono: le guerre e la grande trasformazione sociale dei popoli. Ma anche grandi mutamenti...
Arti Visive

Scultura: i principali esponenti del Rococò

Tra i vari stili che hanno segnato il percorso storico/culturale dell'umanità, bisogna dare una certa importanza al rococò. Le sue radici sono evidenziate nella prima metà del Settecento: mentre la corrente dell Barocco sta per giungere alla fine,...
Arti Visive

Arte Nouveau: storia, stile e maggiori esponenti

L'Arte "Nouveau" si colloca in un periodo che va dalla fine del XIX secolo ai primi del Novecento. Questo movimento artistico si diffonde in Europa, partendo da Belgio e Francia. All'Art Nouveau di ricollegano le arti figurative e quelle applicate, e...
Arti Visive

Art Decò: storia, stile e maggiori esponenti

L'Art Deco' trova il suo nome solo a partire dal 1960 anche se le sue radici affondano nel più remoto 1925, quando a Parigi si tenne l' Exposition Internationale des Arts Decoratifs et Industriels Modernes, ossia un'esposizione che guardava soprattutto...
Arti Visive

Arte concettuale: storia, stile e maggiori esponenti

Con il termine Arte concettuale s'intende uno stile in cui il concetto espresso risulti maggiormente importante rispetto all'estetica dell'opera medesima. Specificatamente, questo movimento nacque e si sviluppò negli Stati Uniti d'America (USA) intorno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.