Art Decò: storia, stile e maggiori esponenti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'Art Deco' trova il suo nome solo a partire dal 1960 anche se le sue radici affondano nel più remoto 1925, quando a Parigi si tenne l' Exposition Internationale des Arts Decoratifs et Industriels Modernes, ossia un'esposizione che guardava soprattutto alle arti considerate minori rispetto la pittura. Parigi rimase, durante gli anni del movimento, la città principale di riferimento anche se l'Art Decò coinvolse altri territori, europei e non. Come indicava il nome dell'esposizione stessa, questo fenomeno inglobava soprattutto le arti visive come l'architettura, la moda, la grafica ed il design. Seguitate a leggere per scoprire i tre principali punti della sua evoluzione attraverso la sua storia, lo stile e i suoi maggiori esponenti.

24

La storia

L'Art Decò non nasce, a differenza di altri movimenti di quell'epoca, con un manifesto od un'ideologia ben definita, ma tale fenomeno indicava piuttosto un certo gusto estetico e stilistico che ben si inserivano nel contesto storico che si ebbe a cavallo delle due guerre mondiali. Ebbe fulcri temporali che variarono a seconda del paese interessato, in quanto non coinvolse soltanto l'Europa ma anche gli Stati Uniti ed il Canada, paesi che videro manifestarsi tale corrente soprattutto durante gli anni 30, anni durante la quale l'Art Decò vedeva già il suo tramonto nei paesi europei. L'Art Decò si spinse fino all'India dove ebbe seguito fino gli anni '60. Solo al suo sfumare questo movimento prese il nome di Art Decò.

34

Lo stile

Per comprendere rapidamente lo stile dell'Art Decò occorre pensare in primo luogo ai materiali che in quegli anni vennero abbondantemente utilizzati nel campo artistico. L'acciaio, l'alluminio, le lacche e i legni intarsiati furono le materie prime alle quali ricorsero gli artisti dell'epoca. Esse venivano impiegate attraverso forme moderne e dinamiche, ampie curvature che si contrapponevano a quelle più ricche dell'Art Nouveau. Essendo uno stile che riguardò anche gli stilisti di moda ed i designer di oggetti domestici, è facile capire quanto, lo stile dell'Art Decò, coinvolse ad influenzò all'epoca un enorme numero di persone.

Continua la lettura
44

I maggiori esponenti

Tutti i settori artistici coinvolti dall'Art Decò ebbero illustri esponenti che contribuirono alla celebrazione di questo movimento.
Nel settore della grafica spicca il nome di Cassandre (1901 - 1968) cartellonista pubblicitario e grafico; George Barbier (1982 - 1932) fu illustratore e disegnatore di moda ed autore delle famose "figurine" di moda molto in voga all'epoca. Eileen Gray (1878-1976), oltre che nota designer fu anche un famoso architetto autore di opere come la "casa E-1027"
Nella pittura emerge invece il nome di Tamara De Lempicka (1898 - 1980) che con i suoi dipinti continuò ad influenzare altri artisti fino i giorni nostri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Arte Nouveau: storia, stile e maggiori esponenti

L'Arte "Nouveau" si colloca tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900 in Europa. Essa si riferisce alle arti figurative, ma anche a quelle applicate e all'architettura. In poco tempo si diffonde in vari paesi, assumendo simili caratteristiche e connotati,...
Arti Visive

Linearismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il Linearismo è uno stile artistico, sviluppatosi in Italia agli inizi del 1400. Trae il nome dall'importanza attribuita alla linea rispetto al colore. Nelle arti pittoriche, si sottolinea la netta dominanza della forma. Questo va a scapito della profondità,...
Arti Visive

Arte moderna: storia, stile e maggiori esponenti

La storia dell'arte moderna rappresenta nel complesso, un movimento artistico compreso tra la seconda metà del milleottocento e la seconda metà del millenovecento, frutto di profonde trasformazioni. I precursori di tale movimento, nonché i maggiori...
Arti Visive

Arte povera: storia, stile e maggiori esponenti

L'arte è una disciplina molto importante, perché ci permette di conoscere e comprendere alla perfezione tutte le opere realizzare dai vari artisti negli anni, collocandoli in particolari correnti artistiche che ci consentono di comprendere in maniera...
Arti Visive

Dadaismo: storia, stile e maggiori esponenti

Tra il 1916 e il 1923 a Zurigo, città della Svizzera, si sviluppa il Dadaismo, un modo di vedere e concepire l'arte, soprattutto quella visiva ma che influenzò anche altri ambiti artistici. Se siete interessati a sapere qualcosa in più sul Dadaismo,...
Arti Visive

Arte concettuale: storia, stile e maggiori esponenti

Con il termine Arte concettuale s'intende uno stile in cui il concetto espresso risulti maggiormente importante rispetto all'estetica dell'opera medesima. Specificatamente, questo movimento nacque e si sviluppò negli Stati Uniti d'America (USA) intorno...
Arti Visive

Simbolismo: storia, stile e maggiori esponenti

Nel corso degli anni si sono susseguiti moltissimi movimenti culturali che hanno caratterizzato le opere di opere di moltissimi artisti che vi hanno preso parte. Se siamo degli amanti della storia della cultura e ci piacerebbe riuscire a conoscere tutti...
Arti Visive

Futurismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il futurismo rappresenta uno dei movimenti più importanti e influenti dell'Italia del XIX secolo. Il fenomeno del futurismo non deve essere visto solo come un movimento letterario, ma come qualcosa di più grande che andò a modificare le più comuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.