Arte: Puntinismo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questa guida ci occuperemo di un argomento molto interessante. La materia è arte e, nello specifico, vedremo la nascita, lo sviluppo e quali furono i maggiori esponenti del puntinismo. Durante il periodo impressionista in Francia, precisamente nel 1885, si sviluppò una corrente volta alla ricerca sempre più forte della luce. I colori vengono qui sostituiti da piccoli punti di colore disposti ad una distanza ridottissima, che si mescolano e si sfumano con gli altri così da dare particolari effetti di luce e di cromaticità. Vediamo attraverso questa guida d'arte di capire un po' di più su questa tecnica del puntinismo e conosceremo anche i maggiori esponenti che si dedicarono a questa nuova tecnica.

24

Nascita del puntinismo

La prima cosa da sapere è che, la scoperta della tecnica del puntinismo si rimanda proprio a Georges Seurat il quale scoprì, grazie all'aiuto di un amico chimico, dei particolari effetti ottici che catturavano direttamente la vista. Si è compreso che l' occhio riesce a creare una miscela dei colori che sono tra loro accostati, avendo così una visione più luminosa e viva del dipinto. La scoperta infatti si basa proprio sull'accostamento dei due punti che rafforzano molto l'aspetto, soprattutto se si trattava di colori complementari.

34

Successo del puntinismo

La prima opera puntinista di Seurat fu presentata nel 1886 all'ultima mostra impressionista presso il Salon des Indépendants. L'opera intitolata "Una domenica pomeriggio sull'isola della Grande Jatte" destò grande attenzione diventando il manifesto del movimento che venne anche soprannominato neo-impressionismo dal critico d'arte Félix Fénéon. Particolarmente colpiti da questo nuovo modo di dipingere furono anche i pittori Camille Pisarro (1830-1903) e Paul Signac (1863-1935). Tra i due grandi pittori fu quest'ultimo che divenne il vero e proprio erede di Seurat dopo aver collaborato con lo stesso pittore per alcuni lavori.

Continua la lettura
44

Maggiori esponenti

Alla morte improvvisa e inaspettata di Seurat causata dalla meningite fulminante, Signac continuò il lavoro del maestro/collega, elaborando il metodo puntinista semplicemente modificando la pennellata che divenne più larga e consistente ed influenzando anche, per un certo periodo di tempo, molti giovani artisti come ad esempio il celebre Henri Matisse (1869-1954). In Italia il puntinismo si sviluppò con un nome differente, ovvero, divisionismo. Il principio di base si poteva ritenere lo stesso anche se vi era una certa libertà nelle pennellate ed un'applicazione scientifica meno rigorosa rispetto a quella richiesta nel puntinismo che si era sviluppato in Francia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Georges Seurat: vita e opere

Georges Pierre Seurat è nato a Parigi il 2 dicembre 1859. Lì vi rimase gran parte della sua vita e sempre a Parigi frequentò la scuola di disegno dove conobbe Edmond Aman-Jean, pittore e critico d'arte. Con Edmond spesso usava andare al museo del Louvre,...
Arti Visive

Guida agli autoritratti di Van Gogh

Vincent Van Gogh, nato nel 1853 a Zundert e morto nel 1890 ad Auvers-sur-Oise, è considerato uno dei più grandi pittori della storia. Nonostante la sua morte precoce, fu autore di più di 800 tele. È considerato un genio, che influenzò l’arte del...
Arti Visive

Come fare un disegno astratto

L'arte è una passione e spesso un sacrificio enorme utile a sbrogliare le matasse presenti nella psiche e nell'anima di ognuno di noi vivendo, tramite l'arte, un'esperienza molto profonda ed intensa. Il disegno è l'attività di tracciare segni su una...
Arti Visive

Come dipingere la sabbia

Leggera e al tempo solida quando insieme, la sabbia ha rappresentato per diversi artisti un motivo di fascino e romanticità al tempo stesso. Per questo motivo a lei sono stati dedicati film, poesie e soprattutto, quadri che hanno fatto la storia dell'arte....
Arti Visive

Le caratteristiche principali dell'impressionismo

Quando si sente parlare di Impressionismo si sta facendo riferimento ad una corrente artistica nata in Francia, a Parigi, nella seconda metà dell'Ottocento, precisamente tra il 1860 e il 1870. È un movimento che ha avuto origine grazie ad un gruppo...
Arti Visive

Simbolismo in arte: correnti e caratteristiche

Il termine Simbolismo sta a indicare un movimento culturale originatosi in Francia alla fine del XIX secolo. Questa corrente artistica interessa soprattutto il campo della letteratura, i cui principali esponenti sono Rimbaud, Verlaine, Baudelaire, per...
Mostre e Musei

Guida al Museo d'Orsay

La Francia rappresenta senza dubbio uno dei luoghi più belli e ricchi di cultura e storia che ci sono al mondo. Essa infatti è costituita da numerose città che ne manifestano l'indubbia bellezza. Tra queste quella più conosciuta è senz'altro la capitale...
Arti Visive

Barocco: storia, stile e maggiori esponenti

La parola "barocco" definisce lo stile che predominò la cultura e l'arte del diciassettesimo secolo. Questo termine iniziò ad usarsi a partire dal XVIII secolo. Ma spesso soltanto negativamente, per indicare la pochezza di spirito, la leziosità e la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.