Berlinghiero Berlinghieri: dipinti e biografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questo tutorial vi parleremo dei dipinti e biografia di Berlinghiero Berlinghieri. Egli è un pittore toscano che è nato a Volterratra molto probabilmente, tra l'anno 1175 ed il 1180, ed è morto nel 1236 a Lucca. Purtroppo della sua vita si hanno misere notizie, soprattutto per vie traverse. L'unico documento diretto dove appare il suo nome è quello elencato fra i cittadini lucchesi e cioè sottoscrittori del giuramento di pace nel 1228, tra Pisa e Lucca, insieme a quello dei suoi tre figli, Marco, Barone e Bonaventura. Il nome che appare è quello di Berlinghiero, figlio di Melanese il Vecchio, e che è affisso come firma negli unici suoi due dipinti autografi, e più nello specifico la Croce di Lucca ed il Crocifisso di Fucecchio. In tale opera ultima, si autodefinisce volterrano di nascita (Berlingerius Vulterranus me pinxit). Egli si trasferì a Lucca dove operò assieme ai figli, tutti e tre pittori. La sua formazione su con molto probabilità a Pisa e Volterra, come riescono a testimoniare gli influssi nelle sue opere della contemporanea arte costantinopolitana e siculo-normanna in voga fra i miniatori coevi volterrano-pisani (autori delle miniature della Bibbia di San Vito, in Certosa di Calci). Ora potrete continuare con il vostro racconto relativamente la biografia di Berlinghiero Berlinghieri. Buona lettura!

24

Vi indichiamo le sue principali opere

L’opera maggiormente antica conosciuta bel B, è il Crocifisso. Esso ha data fra il 1210 e il 1220. Inoltre è stato conservato al Museonazionale di Villa Guinigi, Lucca e già esposto al monastero di Santa Maria degli Angeli. La figura principale della croce è fiancheggiata ai lati dalla Madonna e da S. Giovanni. Il dipinto ha il Cristo triumphans, figura statica dall'atteggiamento imperturbabile tipica della tradizione bizantina, come del resto le varietà cromatiche che sono state usate.

34

La seconda opera autografa è il Crocifisso di Fucecchio

La seconda opera autografa di Berlinghiero Berlinghieri è il Crocifisso di Fucecchio. Esso risale alle date tra l'anno 1230 ed il 1235 circa. La sua conservazione è stata fatta a Pisa, e più precisamente nel Museo nazionale di San Matteo. La firma dell’autore è stata scoperta di recente durante un restauro. Le parti diverse dell’opera sono conservate in vari luoghi, come cioè il Cristo triumphans e la Madonna e S. Giovanni nei tabelloni sono conservati a Pisa nel Museo Nazionale Civico di S. Matteo.

Continua la lettura
44

Altre opere che vi descriviamo

Altre opere che vengono attribuite al Berlinghiero sono: il Trittico con la Madonna col Bambino e santi, del 1230 circa, di Cleveland, nel Museum of Art; altra opera databile nel 1220 circa e conservata nel Duomo di Pisa è la Madonna di Sotto gli Organi. Poi continuiamo citanto il San Lorenzo e una santa, con date del 1230/1235 circa, che la potrete trovare al Museo civico di Fucecchio. Come ultima opera ricordiamo la Pia donna e san Paolo, degli anni 1230/1235 circa, facente parte attualmente di una collezione privata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Buonamico Buffalmacco: biografia e dipinti

" E certamente chi ciò fa, s’assicura benissimo per la vecchiaia e vive con minor sospetto e con maggior contentezza. Questo non seppe fare Buonamico detto Buffalmacco, pittor fiorentino, celebrato dalla lingua di messer Giovanni Boccaccio nel suo...
Arti Visive

Giovanni Baronzio: biografia e dipinti

Le origini ed anche la produzione artistica di Giovanni Baronzio, pittore italiano del XIV secolo, non sono ancora oggi del tutto chiare. Sicuramente appartenne alla scuola pittorica riminese e romagnola che aveva raccolto l'esempio pittorico giottesco,...
Arti Visive

Giunta Pisano: biografia e dipinti

Ci sono artisti che hanno fatto storia lasciandoci opere di altissimo valore. Ma, la biografia e i dipinti di alcuni rimane comunque un mistero. Questo è successo anche per il pittore Giunta Pisano. Nonostante tutto, il pittore viene riconosciuto come...
Arti Visive

Maestro della Maddalena: biografia e dipinti

Il Maestro della Maddalena è un anonimo pittore fiorentino della seconda metà del '200. Nasce nel 1265 e si spegne intorno al 1290. La biografia dell'artista è quasi del tutto assente. Le poche notizie sono incerte. Quelle che ricostruiscono la sua...
Arti Visive

Margaritone d'Arezzo: biografia e dipinti

Margaritone d'Arezzo, nasce nel 1240 e muore nel 1290 all'età di cinquanta anni. Fu un personaggio illustre e attivo della pittura italiana divenendo uno dei maggiori esponenti del periodo. Le sue opere, furono ritrovate per la maggior parte ad Arezzo...
Arti Visive

Cimabue: biografia e dipinti

Cenni di Pepo, sicuramente più conosciuto con lo pseudonimo Giovanni Cimabue, è nato a Firenze attorno al 1240 ed è morto a Pisa nel 1302. Il pittore si è collocato in una scia artistica legata ancora al classicismo bizantino, pur elaborando un proprio...
Arti Visive

Maestro d'Isacco: biografia e dipinti

Il Maestro d'Isacco è un pittore sconosciuto, identificato con questo nome per aver realizzato delle decorazioni nella Basilica di S. Francesco, ad Assisi. Raffigurano alcune scene della vita di Isacco. Pittore importantissimo del periodo di fine Duecento...
Arti Visive

Montano d'Arezzo: biografia e dipinti

Se siamo degli amanti dell'arte, ci sarà sicuramente capitato di voler ottenere maggiori informazioni sulla vita e le opere di alcuni particolari artisti che più preferiamo. Grazie ad internet potremo facilmente reperire tutte le informazioni di cui...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.