Bernardo Daddi: biografia e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pittore toscano Bernardo Daddi nacque a Firenze nel 1290 e trovò la morte nel 1348 sempre nella città fiorentina, per colpa della peste. A livello artistico egli si formò alla bottega del grande maestro Giotto, insieme ad ulteriori pittori italiani (Taddeo Gaddi, Maso di Banco e Giovanni da Milano). Dal punto di vista stilistico Bernardo Daddi si affranca nella corrente del tardo gotico fiorentino e senese. Egli svolse la propria attività soprattutto a Firenze, dove lasciò le sue opere più importanti (come gli affreschi della Cappella Bardi in Santa Croce ed il "Trittico di Ognissanti" del 1328, custodito nella Galleria degli Uffizi). Nella presente breve guida sul mondo della pittura cercherò di ricostruire la biografia di Bernardo Daddi, mediante l'analisi e la localizzazione geografica delle sue pitture.

26

Occorrente

  • Libro sui pittori italiani
  • Interesse alla pittura italiana
36

L'inizio della carriera artistica ed il tipo di pittura

L'inizio della carriera artistica di Bernardo Daddi avvenne nel 1319. Secondo le fonti bibliografiche, in questo anno il pittore toscano risulta iscritto fra i membri della corporazione delle Arti dei Medici e Speziali. Nella pittura di Bernardo Daddi è possibile riscontrare degli elementi chiaroscurali e dei narrativi giotteschi. Allo stesso tempo il cromatismo e le linee si fanno maggiormente raffinate, forse per soddisfare le necessità e le richieste dell'aristocrazia del tempo. Quest'ultima rese questo pittore fiorentino estremamente ricco.

46

Le opere conservate nei musei a livello internazionale

L'attività artistica di Bernardo Daddi ebbe molto successo negli anni precedenti la sua morte. Numerose sue opere quasi sconosciute un tempo vengono adesso conservate in diversi musei a livello internazionale. Esempi sono San Bartolomeo e San Zanobi (Galleria degli Uffizi), otto riquadri di una predella con storie di Santo Stefano (Musei Vaticani), Madonna con Bambino (The Walters Art Museum in Baltimora), San Giovanni Evangelista (Nelson-Atkins Museum of Art in Kansas City) ed altarolo con Madonna e Santi (National Gallery of Art in Washington).

Continua la lettura
56

Le opere durante il ventennio a Firenze

Bernardo Daddi lavorò a Firenze per circa 20 anni. Durante questo periodo di tempo, egli realizzerà il "Trittico di Ognissanti" (1328), il dipinto "Santa Caterina d'Alessandria" (1313/1348) nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il polittico "Madonna e Bambino in trono con Santi", l'Incoronazione della Vergine (1344) nella Chiesa di Santa Maria Novella, la "Madonna con Bambino" (1347) nella Chiesa di Orsanmichele, il "San Michele Arcangelo" nella Chiesa di San Michele a Crespina e la "Madonna in trono con Bambino" nella Chiesa di San Pietro a Lecore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per approfondire l'argomento, acquistate un buon libro sui pittori italiani.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Cimabue: biografia e dipinti

Cenni di Pepo, sicuramente più conosciuto con lo pseudonimo Giovanni Cimabue, è nato a Firenze attorno al 1240 ed è morto a Pisa nel 1302. Il pittore si è collocato in una scia artistica legata ancora al classicismo bizantino, pur elaborando un proprio...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e opere

Linee morbide ed eleganti, un raffinato e sapiente uso di una vasta gamma cromatica ed una profonda sensibilità testimoniata dall'espressività dei volti raffigurati sono le caratteristiche fondamentali di Duccio di Buoninsegna, pittore considerato il...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e dipinti

Duccio di Buoninsegna o da Boninsegna è nato a Siena intorno al 1260 ed è morto nella stessa città prima del 1319. Duccio è stato il primo pittore a creare un vero e proprio linguaggio senese, facendogli raggiungere il livello artistico più alto....
Arti Visive

Maestro del San Francesco Bardi: biografia e dipinti

Il Maestro del San Francesco Bardi si identifica nella persona Coppo di Marcovaldo, ovvero un pittore nato a Firenze nell'anno 1225 e deceduto a Siena nel 1276, che venne ritenuto come il più autorevole artista presente nel meraviglio Capoluogo della...
Arti Visive

Berlinghiero Berlinghieri: dipinti e biografia

In questo tutorial vi parleremo dei dipinti e biografia di Berlinghiero Berlinghieri. Egli è un pittore toscano che è nato a Volterratra molto probabilmente, tra l'anno 1175 ed il 1180, ed è morto nel 1236 a Lucca. Purtroppo della sua vita si hanno...
Arti Visive

Buonamico Buffalmacco: biografia e dipinti

" E certamente chi ciò fa, s’assicura benissimo per la vecchiaia e vive con minor sospetto e con maggior contentezza. Questo non seppe fare Buonamico detto Buffalmacco, pittor fiorentino, celebrato dalla lingua di messer Giovanni Boccaccio nel suo...
Arti Visive

Canaletto: vita e opere

Molti pittori hanno il diritto di essere ricordati per ciò che hanno fatto durante la loro vita e, soprattutto, per le loro opere. Esse, infatti, rappresentano tutto ciò che di buono hanno compiuto e che, tuttora, abbiamo la fortuna di poter ammirare...
Arti Visive

Margaritone d'Arezzo: biografia e dipinti

Margaritone d'Arezzo, nasce nel 1240 e muore nel 1290 all'età di cinquanta anni. Fu un personaggio illustre e attivo della pittura italiana divenendo uno dei maggiori esponenti del periodo. Le sue opere, furono ritrovate per la maggior parte ad Arezzo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.