Biografia e opere principali di Georges Rouault

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Georges Rouault nacque a Parigi il 27 maggio 1871. È stato un pittore francese ed uno dei precursori dell'espressionismo. La passione per l'arte trasmessagli da suo nonno lo portò ad iscriversi nel 1981 all'Ecole des Beaux-Arts, dove entrò nelle grazie di Gustave Moreau (è probabile che risalga all'influenza di quest'ultimo l'utilizzo simbolico dei colori nelle sue prime opere). Questa scuola gli permise, inoltre, di conoscere Henri Matisse e Albet Marquet, grazie ai quali si avvicinò allo stile dei fauves. I tratti peculiari delle sue opere, che presentano soprattutto soggetti religiosi nature morte e paesaggi, sono il contrasto creato dall'utilizzo di diverse tonalità di colore e l'enfasi e l'aggressività con cui rende le espressioni dei suoi personaggi (la figura umana fu sempre il suo soggetto preferito). Per un periodo espose le sue opere anche all'estero, dove fu molto apprezzata la sua arte. Morì a Parigi il 13 febbraio 1958. In questa guida oltre alla biografia prenderemo in considerazione le principali caratteristiche delle sue opere.

27

Occorrente

  • Biografia ed opere di Georges Rouault
37

L'influenza della religione

Georges Rouault fu un artista coraggioso; infatti, mai come nel secolo scorso la fede cristiana ha avuto difficoltà ad essere rappresentata come espressione artistica. Ma per Rouault la dimensione della fede è invece la fonte ispiratrice di tutta la sua attività artistica. L’arte fu per lui come una vocazione, una testimonianza di vita, un' indagine del mistero; il suo panorama di opere si può intendere come la rivelazione del cammino di fede dell’artista.

47

I soggetti delle sue opere

Rouault nelle sue opere affronta molti temi, che raccontano di personaggi come i clown, i vagabondi, i poveri e gli umili, le cui figure contrastano con quelle dei ricchi, dei potenti e dei presuntuosi. La concentrazione dell'artista, in cicli di opere come "Réincarnations du Père Ubu" oppure "Grotesques", è tutta diretta verso la miseria e l’oscurità del peccato. Successivamente, però, si nota un'evoluzione dei temi trattati: i soggetti vengono collocati in una dimensione di pace e di quiete, e sono espressi da figure sacre, femminili o di maternità.

Continua la lettura
57

La figura di Cristo

Ma la presenza che contraddistinguerà tutta la sua arte è la figura di Gesù Cristo, raffigurato nella grandezza della sua sofferenza, al tempo stesso lacerato e sublime. Nel suo ciclo di opere più importante, Rouault dirige la sua attenzione verso volti sofferenti e taciturni, immagini che rappresentano il fallimento della condizione umana, ma che custodiscono una speranza: lo sguardo di misericordia di Dio sull’umanità. Il messaggio dell'artista è proprio questo: il sole sorgerà ancora, ma bisognerà attendere l'alba.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Accostarsi all'arte di Rouault con il giusto spirito.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Georges Seurat

Georges Seurat è uno dei più noti pittori francesi dell'800, esponente della corrente neoimpressionista. La tecnica pittorica di Seurat si basa principalmente sul puntinismo, attraverso cui si ottiene la mescolanza dei colori. Il pittore decide di utilizzare...
Arti Visive

Georges Seurat: vita e opere

Georges Pierre Seurat è nato a Parigi il 2 dicembre 1859. Lì vi rimase gran parte della sua vita e sempre a Parigi frequentò la scuola di disegno dove conobbe Edmond Aman-Jean, pittore e critico d'arte. Con Edmond spesso usava andare al museo del Louvre,...
Arti Visive

Biografia e opere del Bergognone

Ambrogio da Fossano (ca. 1451 - ca. 1522), detto il Bergognone, fu un pittore lombardo allievo di Vincenzo Foppa e strettamente legato artisticamente al mondo del minuzioso naturalismo in voga presso i pittori fiamminghi dell'epoca. Le notizie riguardanti...
Arti Visive

Edvard Munch: le principali opere

Edvard Munch 1863-1944) è stato un artista norvegese, tra i primi a concepire l'espressionismo, un modo dell'artista di dipingere un quadro facendone prevalere l'emotività interiore. La sua vita è stata segnata da eventi tristi, come la morte della...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e opere

Linee morbide ed eleganti, un raffinato e sapiente uso di una vasta gamma cromatica ed una profonda sensibilità testimoniata dall'espressività dei volti raffigurati sono le caratteristiche fondamentali di Duccio di Buoninsegna, pittore considerato il...
Arti Visive

Giuseppe De Nittis: biografia e opere

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione della biografia e delle opere di Giuseppe de Nittis, un pittore di origini italiane appartenente alla corrente compresa tra i periodi del Verismo e dell'Impressionismo italiano; periodi storici...
Arti Visive

Vita e opere principali di Raffaello

Solitamente, quando si pensa a Raffaello Sanzio (uno dei pittori maggiormente promettenti del Cinquecento italiano), vengono in mente anche Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti, perché egli è un loro contemporaneo. La propria reputazione ed importanza...
Arti Visive

Bernardo Daddi: biografia e opere

Il pittore toscano Bernardo Daddi nacque a Firenze nel 1290 e trovò la morte nel 1348 sempre nella città fiorentina, per colpa della peste. A livello artistico egli si formò alla bottega del grande maestro Giotto, insieme ad ulteriori pittori italiani...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.