Breve guida a Il Castello di Kafka

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Questa è una breve guida alla comprensione dell'opera Il Castello di Kafka.
Il Castello di Franz Kafka è uno dei tre romanzi dell'autore praghese, pubblicato postumo nel 1926.
L'opera, come gran parte della produzione dello scrittore, appartiene al filone "esistenzialista", corrente di pensiero e filosofica che mira ad analizzare i vari stadi dell'essere. Nel caso di Kafka, l'esistenzialismo sprofonda in nichilismo riducendo la vera essenza dell'essere in nulla: l'uomo di Kafka non ha obiettivi, non ha gioie, e le sue situazioni sono sempre senza via d'uscita (da qui il neologismo "kafkiano").
Ne " Il Castello " il protagonista, un agrimensore, ha premura di avere convegno con gli spettabili del castello per poter esercitare la sua professione ma questo benvenuto non avverrà mai, e il finale dell'opera (ricordiamo incompiuta), rappresenterebbe il protagonista (chiamato solo K.) sul letto di morte.

26

Il Castello

" Era sera tarda quando K. Arrivò. Il paese era sprofondato nella neve. Il colle non si vedeva, nebbia e tenebre lo circondavano, non il più debole chiarore rilevava il Castello."
Il Castello per Kafka è l'obiettivo a cui l'uomo aspira ma invano: l'Infinito, l'Assoluto, un'entità dispotica, tirannica, inanimata.
Il Castello è abitato da segretari e politici di vario tipo, la gente del villaggio è assoggettata al Castello e tutti eseguono gli ordini nonostante nessuno vi sia mai stato. Anche coloro i quali abitano l'interno del Castello sono inarrivabili, per l'autore quasi semidei, e nemmeno gli abitanti del contado li hanno mai visti personalmente.

36

Gli abitanti del contado

Nonostante sia stata accordata a K. La licenza di esercitare la professione di agrimensore, il protagonista trova due difficoltà: la prima è l'ostilità degli abitanti del villaggio, i quali mancano di affettività e di lealtà; la seconda è la lentezza degli apparati burocratici del Castello stesso. K. Per poter ovviare alle avversità decide di chiedere udienza a Klamm, un abitante del Castello che tutti quanti temono, anche solo pronunciarne il nome. K. Per poter arrivare più vicino a Klamm ne seduce l'amante, Frieda, sperando questa relazione porti beneficio.

Continua la lettura
46

La fine incompiuta del romanzo.

K. Intraprende il lavoro di bidello in una scuola elementare grazie alla relazione con Frieda, e qui dovrebbe attendere l'incontro chiarificatore con Klamm, ma la donna lo lascia. K. Allora chiede un incontro con il segretario personale di Klamm il quale accetta, ma solamente per comunicargli che Frieda deve far ritorno all'Albergo dei Signori, il luogo dove lavorava prima che K. La seducesse. Il romanzo si interrompe qui con la morte dell'autore.

56

La poetica de " Il Castello "

Cosa rappresenta il castello? È l'eterna lotta contro il potere, contro lo stato, contro la divinità, contro ciò che trascende l'uomo, ed è una lotta a perdere: il protagonista kafkiano è un protagonista che vive situazioni assurde, insormontabili, che lotta strenuamente, per poi cadere vinto. Il Castello è l'assenza di comunicazione, è l'essenza di logos, la solitudine stessa dell'autore, la mancanza di nous, l'annichilimento dell'essere che sprofonda nel non essere parmenideo: la vita umana piena di affanni, ristrettezze, di fallimenti, con la morte come conclusione, e nessun beneficio neanche postumo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • nozioni di filosofia ontologica
  • contestualizzazione dell'autore nel periodo storico
  • conoscenza della biografia dell'autore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Organizzazione monastica: breve guida

Il Monachesimo è una religione che è nata nella lontana Egitto, dove secondo un'aspirazione si evitavano contatti con la vita sociale, infatti mons, che significa monaco, sta proprio ad indicare la vita solitaria. Il fondatore in Occidente è stato...
Letteratura

Breve guida a Uno, nessuno e centomila di Pirandello

La letteratura italiana copre un larghissimo arco cronologico cha va dal duecento ai nostri giorni, ed è composta da una vastissima varietà di opere, scritture, testi e autori. Le raggioni utili a ripercorrere una letteratura antica colma di grandi...
Letteratura

Breve guida all'opera di Cesare Pavese

"La letteratura è una difesa contro le offese della vita. Le dice: Tu non mi fai fesso: so come ti comporti, ti seguo e ti prevedo, godo anzi a vederti fare e ti rubo il segreto componendoti in scaltrite costruzioni che arrestano il tuo flusso"Da questa...
Letteratura

Breve guida a "Il giardino dei ciliegi" di Cechov

"Il giardino dei ciliegi" è l'ultima opera teatrale di Cechov. La storia si divide in 4 atti e racconta di un'aristocratica russa che, insieme alla sua famiglia, ritorna nella sua proprietà. Sfortunatamente deve venderla per pagare l'ipoteca. Il tema...
Letteratura

Come scrivere un racconto breve

Innanzitutto, una precisazione. Per convenzione si definisce racconto breve un testo narrativo lungo al massimo 5 cartelle editoriali, cioè qualcosa come diecimila caratteri. Secondo questo tipo di definizione, anche i racconti flash alla Barthelme,...
Letteratura

Come scrivere un saggio breve

Questa guida vi insegnerà in modo molto semplice come scrivere un saggio breve, questa guida è fondamentale soprattutto per tutti gli studenti che si trovano al quinto anno di scuole superiori proprio perché è argomento d'esame di maturità. Vi consiglio...
Letteratura

Breve storia della letteratura italiana

In questa guida troverete un breve excursus sulla storia della letteratura italiana che parte dal Duecento e procede fino ai nostri giorni in un intreccio di generi e influenze difficili da delineare. Il secolo XIII, dunque, vede la nascita della letteratura...
Letteratura

Breve sintesi del decadentismo

Il Decadentismo, in breve sintesi, è una corrente letteraria e culturale. Nasce in Francia alla fine dell'Ottocento. Ne sono esponenti illustri i "poeti maledetti". Baudelaire, Verlaine, Mallarmé e Rimbaud inaugurano la rivista "Le Décadent". È il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.