Breve guida all'opera di Cesare Pavese

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

"La letteratura è una difesa contro le offese della vita. Le dice: Tu non mi fai fesso: so come ti comporti, ti seguo e ti prevedo, godo anzi a vederti fare e ti rubo il segreto componendoti in scaltrite costruzioni che arrestano il tuo flusso"Da questa annotazione datata 1938, è possibile avere un'anteprima di ciò che troverete nell'opera di Cesare Pavese, scrittore contemporaneo, vissuto nella prima metà del Novecento, tra i più influenti e affascinanti della nostra letteratura. A seguire vi proponiamo una breve guida all'opera di Cesare Pavese.

24

I critici non sono sempre dello stesso avviso, ma spesso, per comprendere a fondo l'opera di un autore, è necessario conoscere la sua biografia. Nel caso di Pavese, è difficile prescindere dagli avvenimenti personali che giustificano la sua tendenza alla malinconia, il suo tribolamento interiore e la morte suicida a soli 42 anni. Nato a Santo Stefano Belbo, nelle Langhe, nel 1908, Pavese cresce a Torino. La sua famiglia, colpita da gravi lutti, può essere rappresentata prevalentemente dalla figura materna, con cui lo scrittore non avrà un rapporto sereno. La salute cagionevole impediranno allo scrittore di partecipare attivamente agli avvenimenti storici della Seconda Guerra Mondiale, scatenando in lui un senso di colpa inestinguibile. Inoltre, la sua infelice vita privata aggraverà la sua infelicità sempre crescente. Nel 1950, muore a Torino, in una camera d'albergo, ingerendo una dose massiccia di sonniferi.

34

I temi dell'opera di Pavese sono spesso ricorrenti. Tralasciando la sua intensa attività di traduttore, Pavese adopera tanto lo strumento lirico che il prosaico per affrontare il tema del mito, dell'intenso rapporto tra uomo e natura e della solitudine. La realtà è presentata in forma di mito, non perché il mito se ne discosti ma perché il suo discostarsi, perlomeno apparente, dalla quotidianità, agevola una presentazione della sostanza delle cose che hanno davvero rilievo. La natura è ha un suo ruolo centrale nella narrazione perché dialoga in contrappunto con l'uomo, come tela su cui ritrovare lo sguardo di ciò che è già stato visto e si ha bisogno di trovare all'infuori di sé. Infine, la solitudine dell'essere umano, spesso in crisi con le aspettative e i doveri che la società impone, diventa nell'opera di Pavese una condizione inevitabile, e per questo disperatamente umana.

Continua la lettura
44

Richiamando la letteratura americana di cui era stato appassionato studios, Pavese utilizza uno stile composito, tendente al realismo e all'oggettivazione ma non sprovvisto di un lirismo struggente, nudo, bruciante. Evidente tanto in prosa come in poesia, la peculiarità della lingua che Pavese lima nelle sue opere è la sua profondità, l'essere in ogni verso e termine prescelto esattamente della misura di un sentimento evocato, di una mancanza evidenziata, di una malinconia lacerante, per questo spesso abissale.
L'opera di Pavese non potrà in alcun modo lasciarvi indifferenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Breve guida a "Il giardino dei ciliegi" di Cechov

"Il giardino dei ciliegi" è l'ultima opera teatrale di Cechov. La storia si divide in 4 atti e racconta di un'aristocratica russa che, insieme alla sua famiglia, ritorna nella sua proprietà. Sfortunatamente deve venderla per pagare l'ipoteca. Il tema...
Letteratura

Organizzazione monastica: breve guida

Il Monachesimo è una religione che è nata nella lontana Egitto, dove secondo un'aspirazione si evitavano contatti con la vita sociale, infatti mons, che significa monaco, sta proprio ad indicare la vita solitaria. Il fondatore in Occidente è stato...
Letteratura

Breve guida a Il Castello di Kafka

Questa è una breve guida alla comprensione dell'opera Il Castello di Kafka.Il Castello di Franz Kafka è uno dei tre romanzi dell'autore praghese, pubblicato postumo nel 1926. L'opera, come gran parte della produzione dello scrittore, appartiene al filone...
Letteratura

Breve guida a Uno, nessuno e centomila di Pirandello

La letteratura italiana copre un larghissimo arco cronologico cha va dal duecento ai nostri giorni, ed è composta da una vastissima varietà di opere, scritture, testi e autori. Le raggioni utili a ripercorrere una letteratura antica colma di grandi...
Letteratura

Breve storia della letteratura italiana

In questa guida troverete un breve excursus sulla storia della letteratura italiana che parte dal Duecento e procede fino ai nostri giorni in un intreccio di generi e influenze difficili da delineare. Il secolo XIII, dunque, vede la nascita della letteratura...
Letteratura

Come scrivere un saggio breve

Questa guida vi insegnerà in modo molto semplice come scrivere un saggio breve, questa guida è fondamentale soprattutto per tutti gli studenti che si trovano al quinto anno di scuole superiori proprio perché è argomento d'esame di maturità. Vi consiglio...
Letteratura

Letteratura del Rinascimento in breve

La parola Rinascimento indica il rinnovamento filosofico di tutte le arti, nato tra il Quattrocento e il Cinquecento in Italia.Il termine rinascimento indica storicamente il passaggio dall'età medievale a quella moderna. A livello artistico ma anche...
Letteratura

Come scrivere un racconto breve

Innanzitutto, una precisazione. Per convenzione si definisce racconto breve un testo narrativo lungo al massimo 5 cartelle editoriali, cioè qualcosa come diecimila caratteri. Secondo questo tipo di definizione, anche i racconti flash alla Barthelme,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.