Buonamico Buffalmacco: biografia e dipinti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

" E certamente chi ciò fa, s’assicura benissimo per la vecchiaia e vive con minor sospetto e con maggior contentezza. Questo non seppe fare Buonamico detto Buffalmacco, pittor fiorentino, celebrato dalla lingua di messer Giovanni Boccaccio nel suo Decamerone. ”
Ecco come presenta il Masari il pittore Buonamico Buffalmacco, artista dalla biografia scarna di notizie e i cui dipinti sono ancora oggi oggetto di discussione da parte dei critici.

25

La vita di Buonamico Buffalmacco tramite le opere di Masari e Ghiberti

La sua vita è avvolta da un velo di mistero, infatti ci giungono sue notizie solo tramite le opere di Masari e Ghiberti. Il primo tramanda che Buonamico fu allievo di Andrea di Ricco, ma la data di morte di quest'ultimo,1294, smentisce la notizia. Tuttavia le informazioni di Masari permettono di affermare con sicurezza che Buonamico non si accostò mai alla scuola giottesca. Ghiberti documenta la presenza del pittore fino al 1320, ovvero fino a quando non vennero completate da Buffalmacco la Cappella Spini della Baida di Settimo e il convento delle Donne a Faenza, dati confermati da notizie di archivio.

35

Le opere attribuite a Buonamico Buffalmacco

Le opere che oggi si tendono ad attribuire al Buonamico sono:
A Firenze (1310-1317): Storie di san Jacopo, Evangelisti e Profeti, affreschi molto deperiti della Badia a Settimo, Affreschi nel monastero delle Donne di Faenza.
Ad Arezzo (1320-1327): Madonna col Bambino e santi, San Michele arcangelo, Santa Caterina d'Alessandria.
A Pisa (1330-1337): Santi e Sante, i grandi affreschi del Camposanto di Pisa con i seguenti temi: Il Trionfo della Morte, Il Giudizio finale e L'Inferno, La Tebaide.

Continua la lettura
45

Buonamico di Martino detto Buffalmacco fu rappresentante della pittura gotica in Toscana

"Non fece mai la natura un burlevole e con qualche grazia garbato, ch’ancora non fosse a caso e da straccurataggine accompagnato nel viver suo. E nientedimeno si truovano alle volte costoro sí diligenti, per la dolcezza dell’amicizia, nelle comodità di coloro che amano, che per fare i fatti loro il più delle volte dimenticano se medesimi. Onde, se costoro usassero la astuzia ch’è lor data dal cielo, si leverebbono dattorno quella necessità, che nasce nelle vecchiezze loro e negli infortuni ove si veggono incorrere il piú delle volte, e serbandosi il capitale di qualcosa delle fatica della giovanezza, diventerebbe loro comodità utilissima e necessaria, in quel tempo proprio ove sono tutte le miserie e tutte le incomodità"Buonamico di Martino, detto Buffalmacco Fiorentino, fu rappresentante di primo piano della pittura gotica in Toscana nella prima metà del XIV secolo. Per lungo tempo fu considerato solo un personaggio letterario nato dalla penna di Boccaccio, il quale lo descrive nel suo Decamerone attraverso una serie di racconti ironici. Nacque a Firenze intorno al 1290 e morì (si pensa) nel 1340.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Giunta Pisano: biografia e dipinti

Ci sono artisti che hanno fatto storia lasciandoci opere di altissimo valore. Ma, la biografia e i dipinti di alcuni rimane comunque un mistero. Questo è successo anche per il pittore Giunta Pisano. Nonostante tutto, il pittore viene riconosciuto come...
Arti Visive

Maestro della Maddalena: biografia e dipinti

Il Maestro della Maddalena è un anonimo pittore fiorentino della seconda metà del '200. Nasce nel 1265 e si spegne intorno al 1290. La biografia dell'artista è quasi del tutto assente. Le poche notizie sono incerte. Quelle che ricostruiscono la sua...
Arti Visive

Margaritone d'Arezzo: biografia e dipinti

Margaritone d'Arezzo, nasce nel 1240 e muore nel 1290 all'età di cinquanta anni. Fu un personaggio illustre e attivo della pittura italiana divenendo uno dei maggiori esponenti del periodo. Le sue opere, furono ritrovate per la maggior parte ad Arezzo...
Arti Visive

Cimabue: biografia e dipinti

Cenni di Pepo, sicuramente più conosciuto con lo pseudonimo Giovanni Cimabue, è nato a Firenze attorno al 1240 ed è morto a Pisa nel 1302. Il pittore si è collocato in una scia artistica legata ancora al classicismo bizantino, pur elaborando un proprio...
Arti Visive

Maestro d'Isacco: biografia e dipinti

Il Maestro d'Isacco è un pittore sconosciuto, identificato con questo nome per aver realizzato delle decorazioni nella Basilica di S. Francesco, ad Assisi. Raffigurano alcune scene della vita di Isacco. Pittore importantissimo del periodo di fine Duecento...
Arti Visive

Montano d'Arezzo: biografia e dipinti

Se siamo degli amanti dell'arte, ci sarà sicuramente capitato di voler ottenere maggiori informazioni sulla vita e le opere di alcuni particolari artisti che più preferiamo. Grazie ad internet potremo facilmente reperire tutte le informazioni di cui...
Arti Visive

Andrea di Bartolo: biografia e dipinti

Andrea Di Bartolo nato verso circa il periodo del 1360/70 e deceduto a Siena nel 1428, era figlio del pittore Bartolo di Fredi e di Bartolommea di Cecco. Egli era un pittore della scuola senese. Fra i dipinti maggiormente importanti dell'artista senese...
Arti Visive

Bittino da Faenza: biografia e dipinti

Bittino da Faenza, soprannominato anche Bitino, è stato un pittore italiano nato nel 1357 e morto nel 1427. Fu un'artista minore ed esistono poche fonti bibliografiche che fanno riferimento alla sua biografia. Egli, fu attivo in Romagna, dove lascia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.