Come accordare il clavicembalo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il clavicembalo è uno strumento musicale a corda dotato di una tastiera abbastanza simile al pianoforte, con il quale si differenzia essenzialmente perché le corde vengono "pizzicate" per emettere il suono.
Tra il XV e il XVIII secondo, esso fu molto in voga specialmente per la musica da camera, mentre attualmente il clavicembalo viene studiato presso i conservatori di musica come uno degli strumenti musicali maggiormente espressivi e particolari della musica barocca.
Come ogni strumento musicale, anche il clavicembalo ha bisogno di avere una manutenzione periodica: nella seguente facile e pratica guida che andrò ad esplicare nei passaggi successivi, vi spiegherò come bisogna accordare il clavicembalo quando sono presenti delle note musicali stonate.

27

Occorrente

  • Clavicembalo
  • Luogo secco
37

Il suono del clavicembalo è abbastanza particolare e la propria musica si distingue per la vibrazione delle note musicali: per questo motivo, accordare questo strumento musicale necessita di una lunga esperienza preceduta da anni di studiò e un orecchio molto attento.
L'accordatore del clavicembalo (detto cembalista) sa che il suono potrebbe essere influenzato da svariati fattori, come il luogo in cui viene sistemato (che non deve essere umido, altrimenti bisognerà installare nell'ambiente un deumidificatore): questo strumento è realizzato di legno pregiato e anche le proprie corde estremamente delicate dovrebbero essere conservate in un ambiente "secco".

47

Accordare il clavicembalo significa verificare prima che tutte le sue parti siano in condizioni ottimali e in equilibrio fra loro: per eseguire l'accordamento di questo strumento musicale, quindi, sarà necessario utilizzare un diapason, che deve essere adattato al clavicembalo, ovvero già nella fase di costruzione va deciso considerando quanto le corde sono tese.
Per calcolare la tensione di quest'ultime (che devono essere adattate alla cassa e alla tavola armonica), occorrerà utilizzare il "LA 440 Hz" (detto anche "415 Hz"): inoltre, il committente ha la possibilità di commissionare al costruttore la tipologia di diapason e ciò dipenderà strettamente dai gusti personali e dal timbro che si desidera fornire al proprio clavicembalo.

Continua la lettura
57

I riferimenti valoriali per accordare il clavicembalo (440 e 415) non sono tassativi e possono anche variare leggermente, poiché non snaturano il suono che produce: lo strumento attraverso il quale potrete accordare il vostro clavicembalo è la chiave, che viene modulata secondo il suono premendo ripetutamente la nota musicale che si desidera "aggiustare".
Gli "spostamenti" della chiave devono procedere con dei movimenti abbastanza circoscritti e con lentezza, perché un'accordatura eseguita senza troppa cura potrebbe fornire un risultato veramente deludente: ogni nota musicale dovrà essere stabile e, per questo, occorrerà tirare girando in senso orario la "caviglia".

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Vivaldi e le Quattro Stagioni

Nata come musica d'elite, dedicata ai convegni salottieri dei ceti sociali aristocratici, e successivamente suonata anche nei grandi teatri, continua a godere anche oggi di parecchi, nostalgici, ammiratori. Questo genere trova il suo fondamento principalmente...
Musica

Come suonare il pianoforte

Il pianoforte è uno strumento musicale a corde percosse mediante martelletti azionati da una tastiera. La tastiera è composta da 88 tasti, 52 di colore bianco e 36 di colore nero. I tasti bianchi rappresentano le note: do, re, mi, fa, sol, la, si. I...
Musica

Mozart: vita e opere

Wolfgang Amadeus Mozart nacque a Salisburgo il 27 gennaio 1756. Fin dalla prima infanzia mostrò un talento innato e fuori dal comune per la musica: a cinque anni compose la sua prima opera, un andante per clavicembalo. Il padre, insegnante di musica...
Musica

Come accordare una chitarra con l'accordatore

Per accordare qualsiasi tipo di chitarra con l'accordatore è necessario, prima di tutto, conoscere le sei corde dello strumento e sapere quale nota ognuna di essa deve produrre, per rientrare in un'accordatura. Esistono diversi tipi di accordatura possibili...
Musica

Come accordare la chitarra elettrica

La chitarra, strumento musicale a corde, affascina tutti e specialmente i giovani. I primi approcci musicali si effettuano solitamente proprio con la chitarra. La sensibilità delle corde richiede però una frequente accordatura. Specialmente prima di...
Musica

Come accordare il violino col diapason

Il violino è uno strumento meraviglioso, caratterizzato da una tradizione secolare. Il suo suono particolare riempe la musica, tanto che è uno dei pochi strumenti solisti nelle orchestre. Viene suonato principalmente dagli amanti della musica classica,...
Musica

Come accordare la chitarra: metodi

Per ottenere sempre il suono migliore dalla nostra chitarra, occorre prestare molta attenzione alla manutenzione delle corde e alla loro tensione. Una sola corda più allentata o più tesa del dovuto, infatti, può compromettere la qualità sonora di...
Musica

Johann Sebastian Bach: vita e opere

La musica classica è gremita di personaggi che hanno creato delle opere musicali davvero belle, sopravvissute fino ai giorni nostri. Studiare e capire le opere di questi artisti può solo giovare alla nostra cultura, apprezzando ogni giorno di più questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.