Come accordare la chitarra con il diapason

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La chitarra è uno strumento musicale appartenente alla famiglia degli strumenti a corde (o cordofoni). Se siamo appassionati di questo particolarissimo strumento e ci piacerebbe riuscire ad impararlo, potremo o seguire degli appositi corsi dove dei maestri ci insegneranno tutta la teoria e le tecniche necessarie, o in alternativa, potremo risparmiare qualcosa imparando da soli a suonare la chitarra. Su internet, infatti, troveremo moltissime guide che ci aiuteranno passo dopo passo ad entrare in questo meraviglioso mondo illustrandoci tutte le tecniche, ma ovviamente per diventare dei bravi chitarristi bisognerà anche esercitarsi moltissimo. Nei passi successivi, vedremo come effettuare un'operazione fondamentale senza la quale non potremo neanche iniziare a suonare la chitarra, ossia l'accordatura. In particolare, vedremo come fare per riuscire ad accordare la chitarra con il diapason.

25

Occorrente

  • Chitarra, diapason
35

Accordatura

Il diapason è uno strumento che se fatto vibrare ci permetterà di udire chiaramente il suono LA. Con questo riferimento procediamo ad accordare la quinta corda. Per fare ciò ci vuole un minimo di orecchio, ma con la pratica impareremo in fretta. Una volta accordata la quinta corda dovremo pizzicarla in “quinta posizione” (premiamo cioè il tasto della nota RE) e con questo suono accordiamo la quarta corda. Una volta accordata suoniamola anch’essa in “quinta” (il tasto del SOL) e accordiamo la terza corda. Attenzione, ora premiamo la “quarta” posizione (non più la quinta) e produciamo il suono SI, necessario ad accordare la seconda corda. Di nuovo in “quinta” per produrre il MI, necessario ad accordare la prima corda. Resta da sistemare la sesta, quella del MI basso, facilmente accordabile utilizzando il MI “cantino”.

45

Informazioni sul diapason

Il diapason è anch’esso, in un certo senso, uno strumento musicale creato per produrre una sola nota. Il suono che emette è infatti la nota LA, la cui frequenza è stabilita in 440 hertz. Esistono due tipi di diapason. Uno è “a fiato” e in pratica si tratta di un fischietto la cui intonazione può essere leggermente imprecisa. L’altro modello di diapason è quello “a vibrazione” e si tratta di una forcella metallica (per intenderci a forma di U) che, fatta vibrare, emetterà l’esatta frequenza di produzione della nota LA. Questo tipo di diapason è quello più professionale, perché l’emissione del suono non è mai influenzata da fattori esterni.

Continua la lettura
55

Utilizzo del diapason

Per potere udire il suono del diapason a vibrazione avremo bisogno di una cassa acustica. Quindi percuotiamolo su una mano, oppure sul ginocchio, e in seguito appoggiamolo sulla cassa della nostra chitarra. Qualsiasi punto va bene, anche se la posizione migliore è in corrispondenza della buca, al centro del corpo dello strumento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come accordare una chitarra senza l'accordatore

La chitarra è uno strumento a corde molto divertente. Si suona direttamente con le dita, pizzicando le corde. Oppure si può suonare anche con il plettro, un piccolo triangolo di plastica piatto. Per far sì che i suoni escano correttamente, bisogna...
Musica

Come accordare la chitarra elettrica

La chitarra, strumento musicale a corde, affascina tutti e specialmente i giovani. I primi approcci musicali si effettuano solitamente proprio con la chitarra. La sensibilità delle corde richiede però una frequente accordatura. Specialmente prima di...
Musica

Come accordare una chitarra acustica senza accordatore

La chitarra è un bellissimo strumento musicale dotato di sei corde, che viene suonato utilizzando i polpastrelli per formare gli accordi e un plettro per far vibrare le corde. Questo strumento è composto da un manico che è la parte su cui si compongono...
Musica

Come Accordare la Chitarra Utilizzando gli Armonici

Molte volte capita di dover improvvisare qualche canzone insieme agli amici con una chitarra recuperata all'ultimo minuto. Il problema maggiore in questi casi, anche per non fare brutta figura con chi ascolta, è riuscire ad ottenere una buona qualità...
Musica

Come accordare la chitarra classica

Il tema che vedrete sviluppare nella guida che seguirà sarà particolarmente interessante per gli amanti della musica e, in particolare, per chi si sente legato, per un motivo o per un altro, alla chitarra. Andremo, infatti, come abbiamo già indicato...
Musica

Come accordare la chitarra: metodi

Per ottenere sempre il suono migliore dalla nostra chitarra, occorre prestare molta attenzione alla manutenzione delle corde e alla loro tensione. Una sola corda più allentata o più tesa del dovuto, infatti, può compromettere la qualità sonora di...
Musica

Come accordare una chitarra con l'accordatore

Per accordare qualsiasi tipo di chitarra con l'accordatore è necessario, prima di tutto, conoscere le sei corde dello strumento e sapere quale nota ognuna di essa deve produrre, per rientrare in un'accordatura. Esistono diversi tipi di accordatura possibili...
Musica

Come accordare la chitarra elettrica con l'accordatore

La musica è una passione che coinvolge numerosissime persone e gli strumenti permettono di esprimere al massimo questa passione. Uno degli strumenti maggiormente utilizzati sia da professionisti che dilettanti è sicuramente la chitarra, che può essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.