Come accordare un basso elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete degli amanti della musica, e in particolare vi piace suonare gli strumenti a corda, è importante ogni tanto provvedere ad accordarli poiché le vibrazioni tendono a ridurre la tensione dei fili di acciaio o di nylon, che poi si ripercuote sulle note, facendole diventare stonate. In riferimento a ciò, nella guida che segue scoprirete nello specifico come procedere per poter accordare correttamente un basso elettrico.

26

Occorrente

  • Basso
36

Utilizzate un diapason

Generalmente si inizia con il La, ovvero la terza corda, utilizzando il diapason che è un piccolo ferretto che se si colpisce intona esattamente quella nota. Se state accordando lo strumento soltanto per studiare a casa da soli, avrete meno problemi, in quanto potete dare per buona e intonata la corda del La e poi proseguire con le altre. Da qui potete diventare indipendente per il resto delle operazioni. Solitamente si procede verso il basso e per ultima si accorda la quarta corda, perciò ora toccherà al Re. Dovrete semplicemente suonare in successione il quinto tasto della corda del La e subito dopo la corda da accordare a vuoto.

46

Distendete la corda del Re

Seguendo lo stesso criterio prima adottato, tirate o distendete la corda del Re utilizzando le apposite chiavette sulla paletta del manico, finché non sentirete che la nota corrisponde con quella suonata sul quinto tasto della corda superiore. Sempre con lo stesso metodo, suonate in successione il quinto tasto della corda del Re e poi la corda del Sol, ovvero la prima, a vuoto e regolate quest'ultima finché non sentirete una corrispondenza tra l'altezza del suono delle due note suonate. Ogni volta che avrete terminato con una corda, ricontrollate quelle che avete appena sistemato suonandole una alla volta, dopodiché potrete andare avanti, e in questo caso passate all'ultima corda, quella del Mi, che però si intona procedendo in modo leggermente differente.

Continua la lettura
56

Fate una prova

Suonate adesso il La premendo la corda al settimo tasto e in successione la corda del Mi a vuoto. In realtà queste due note che sono a distanza di un intervallo di un'ottava l'una dall'altra ma, essendo effettivamente la stessa nota, l'orecchio non ne percepirà più di tanto la differenza, e potrete sentire, tirando e distendendo sempre la corda da accordare, quando esse corrisponderanno tra di loro, formando un intervallo di ottava intonato. A questo punto il vostro basso è finalmente accordato e pronto per le sue performance, e prima di iniziare a suonarlo potete fare una prova finale. Nello specifico si tratta di intonare il cosiddetto "giro di Do", ovvero la scala che vi consente di percepire anche con l'orecchio le giuste note dello strumento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nello specifico si tratta di intonare il cosiddetto "giro di Do", ovvero la scala che vi consente di percepire anche con l'orecchio le giuste note dello strumento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come accordare una chitarra acustica senza accordatore

La chitarra è un bellissimo strumento musicale dotato di sei corde, che viene suonato utilizzando i polpastrelli per formare gli accordi e un plettro per far vibrare le corde. Questo strumento è composto da un manico che è la parte su cui si compongono...
Musica

Come accordare la chitarra classica

Accordare una chitarra classica è un'operazione che può risultare alquanto noiosa ed antipatica che spesso induce ad abbandonare questo importante strumento prima ancora di cominciare a suonarlo. Eppure questa è l'attività quotidiana di ogni chitarrista,...
Musica

Come Accordare la Chitarra Utilizzando gli Armonici

Molte volte capita di dover improvvisare qualche canzone insieme agli amici con una chitarra recuperata all'ultimo minuto. Il problema maggiore in questi casi, anche per non fare brutta figura con chi ascolta, è riuscire ad ottenere una buona qualità...
Musica

Come accordare una chitarra di un semitono più basso

In questa guida, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter fare per accordare, nella maniera migliore, una chitarra di un semitono più basso. Le motivazioni per cui, spesso, le corde della chitarra vengono accordate un semitono sotto,...
Musica

Come accordare la chitarra elettrica

La chitarra, strumento musicale a corde, affascina tutti e specialmente i giovani. I primi approcci musicali si effettuano solitamente proprio con la chitarra. La sensibilità delle corde richiede però una frequente accordatura. Specialmente prima di...
Musica

Come accordare la chitarra: metodi

Per ottenere sempre il suono migliore dalla nostra chitarra, occorre prestare molta attenzione alla manutenzione delle corde e alla loro tensione. Una sola corda più allentata o più tesa del dovuto, infatti, può compromettere la qualità sonora di...
Musica

Come accordare una chitarra senza accordatore

La chitarra è uno strumento musicale a corde che si suona con le unghie, con i polpastrelli o con il plettro, un oggetto di materiali differenti che ha la funzione di far vibrare le corde. Per fare in modo, però, che ogni tasto emetta la giusta nota,...
Musica

Come accordare una fisarmonica

Il suono della fisarmonica è avvolgente ed armonioso. Tutte le sue vibrazioni coinvolgono l'orecchio degli ascoltatori. La fisarmonica è uno strumento che anche da solo suona delle melodie bellissime. Una fisarmonica si compone di tre parti. Due sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.