Come accordare un violino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'accordatura del violino è senza dubbio una delle prime nozioni basilari da imparare per chi ha intenzione di suonare il violino da dilettante o studiare seriamente questo strumento, magari frequentando il Conservatorio. Gli allievi che si avvicinano a questo strumento, in genere vengono supportati dai propri insegnanti, ma se siete del tutto autodidatti questi brevi consigli per accordare un violino potranno fare aiutarvi molto. Inizialmente questa pratica potrà sembrarvi molto complicata ma con un po' di allenamento e dedizione verrà molto più naturale. Per saperne di più sull'argomento vi basterà seguire attentamente gli utili consigli contenuti nei passi di questa esauriente guida.

27

Occorrente

  • Un violino con archetto
37

Innanzitutto assicurarsi che la nota di base (il LA) da cui si parte per accordare un violino sia ben intonata. Il LA potrai facilmente procurartelo attraverso le vibrazioni del diapason (uno strumento che se percosso ha la capacità di produrre un nitido LA, si trova nei negozi di musica), oppure attraverso un accordatore. Aiutandoti con il piròlo (ossia le piccole manovelle a cui sono avvolte le corde) o con il tiracantino aggiusta l'altezza della tua corda fino ad ottenere una nota della stessa altezza di quella proposta. Ovviamente bisogna farci un po' l'orecchio e ascoltare più volte la nota, infatti se il LA non è ben accordato anche tutte le altre corde risulteranno scorrette.

47

Una volta ottenuto il LA, si passa ad accordare la seconda corda, quella del RE. Ascolta prima singolarmente la corda del LA, poi quella del RE e infine entrambe assieme. Servendoti del piròlo aggiusta l'altezza del RE fino ad intonare la quinta. Capirai che le due corde sono intonate quando entrambe le note saranno più brillanti e sembrerà prodursi un terzo suono. All'inizio sarà difficile percepire il livello di intonazione, tuttavia, meno ti servirai dell'accordatore e più il tuo orecchio si svilupperà.

Continua la lettura
57

Ripeti i passaggi precedenti, accordando la quarta corda, il SOL. Suona la corda del RE singolarmente, poi quella del SOL ed infine suonale assieme. Intona servendoti del piròlo ad intervalli di quinta. L'ultima corda da accordare è il cantino, il MI. Suona il LA, poi il MI ed infine suonale assieme. L'accordatura di un violino, per un violinista di un certo livello, dovrebbe richiedere non più di venti - trenta secondi. Inoltre è possibile installare sulla cordiera delle viti che permetteranno di regolare con molta più precisione la tensione della corda.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Puoi verificare la tua intonazione suonando gli armonici sulle relative corde. Se fai un armonico con il primo dito in quarta posizione sul SOL produci un RE che può essere verificato suonando, sempre in quarta posizione, un armonico con il quarto dito sul RE e così via.
  • Se la corda è crescente, per assestarla puoi semplicemente muoverla con un dito.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come accordare il violino online

Il violino è uno degli strumenti più belli ed affascinanti da suonare. Chi di voi non è mai rimasto incantato davanti ad un concerto di violino classico? Se volete intraprendere il percorso che vi porterà a diventare dei violinisti capaci, la prima...
Musica

Come scegliere un buon violino

Oggi, sempre più ragazzi cominciano fin da bambini ad imparare a suonare uno strumento; in base alle preferenze, quelli che generalmente vengono scelti sono: la chitarra e la batteria perché permettono l'inserimento in una eventuale band. Ma c'è da...
Musica

Primi passi con il violino: gli errori più comuni

All'interno della seguente guida andremo ad occuparci di violino. Lo faremo, nello specifico, per parlare dei primi passi che si fanno nello studio del violino, trattando quelli che sono gli errori più comuni che si commettono nel momento iniziale, quando...
Musica

Come suonare il violino con l'archetto

Il violino è uno strumento musicale inventato all'inizio del XVI secolo e rientra nella famiglia degli archi. È uno dei pochi strumenti rimasti che hanno bisogno di una lavorazione artigianale, completamente eseguita a mano dai maestri liutai. Nella...
Musica

Come scegliere il violino giusto

Tra gli strumenti musicali più tecnici, il violino è sicuramente quello più difficile da scegliere in quanto è uno strumento che diventa parte integrante sin dai primi periodi di un allievo musicista. Bisogna sempre cercare di acquistare un violino...
Musica

Come suonare il Violino

Il violino rappresenta il più classico degli strumenti ad arco, che tutti conoscono. Per impararlo a suonare, prima di tutto dovete armarvi di passione, disciplina ed impegno costante. Non scoraggiatevi se non avete subito ottimi risultati, col tempo...
Musica

Come pulire le corde del violino

Il violino è uno strumento musicale a corda, costruito quasi interamente in legno e, come tutti gli oggetti di questo materiale teme l'umidità, gli sbalzi di temperatura e anche il calore diretto. È sempre utile coprire il violino con una pashmina...
Musica

Come pulire l'archetto del violino

Nato all'incirca all'inizio del 1600 l'archetto di violino era di diversi tipi e lunghezze, infatti i primi pezzi erano molto corti, semplici, di forma convessa, provvisto di nasetto e con i crini non inseriti in punta ma attaccati alla fine della bacchetta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.