Come aprire un circolo di lettori

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Prima di descrivere come aprire un circolo di lettura chiediamoci il perché dovremmo aprirlo, visto che nell'era della digitalizzazione qualunque libro desideriamo potrebbe essere reperibile facilmente in un solo click. La risposta a questa domanda è semplice. La persona che mostra quest'interesse è alla ricerca di ricchezza, un bene inestimabile che in realtà non ha prezzo e che si materializza in una ricchezza che da spessore culturale oltre che sociale. Si frequenta un circolo di lettura infatti non solo per leggere un libro, ma anche e soprattutto per incontrare amici che condividono la stessa passione e per confrontarsi con quelli che la pensano diversamente da noi. Come fare dunque per aprire un circolo di lettori? Quali sono i passi che si devono fare? A chi rivolgersi. In questa guida cercheremo di rispondere brevemente a questi interrogativi.

24

Il motivo fondamentale che spinge una o più persone a costituire un circolo di lettura è sicuramente il desiderio di condivisione. Un circolo non ha scopo di lucro per cui lo si può creare senza particolari difficoltà ne autorizzazioni ai vari enti.. Il primo passo da fare è quello di scegliere il nome del circolo: questo dev'essere il più possibile attinente al tipo di letture che proporremo all'interno del nostro circolo. Per esempio se sceglieremo letture classiche dovremmo nel nostro logo, dare un nome attinente (per esempio "Circolo Ulisse"), questo indirizzerà verso di noi l'utenza interessata. Una volta scelto il nome, dovremmo individuare un locale dove poter incontrarci. Noi o un nostro "socio" ha un locale di proprietà per farlo diventare la sede principale delle nostre serate di lettura?... Abbiamo la possibilità, quotandoci, di affittarne uno? In mancanza di cio, si potrebbe pensare di presentare il nostro progetto al comune per richiedere una struttura da adibire a circolo.

34

Gli ultimi due passi da fare ci catapulteranno concretamente in quel micromondo che vogliamo ricreare in una stanza. Quali sono? Sicuramente la biblioteca che vogliamo creare. Si devono scegliere accuratamente i testi da introdurre all'interno del circolo. Abbiamo un idea precisa delle tematiche che vorremmo leggere e dunque orientarci solo su quello oppure preferiamo acquistare libri di ogni genere?. Vogliamo invece essere un circolo "aperto" che permette l'ingresso a chiunque si iscriva oppure invece il nostro vuole essere un circolo chiuso al quale può essere ammesso un solo target di amanti della lettura?

Continua la lettura
44

Una volta risolti questi quesiti non ci rimane che percorrere virtualmente l'ultimo passo. Stabiliamo con quale cadenza incontrarci e come si svolgeranno le riunioni. Un'idea che vi suggeriamo potrebbe essere quella di assegnare ad ogni mese un tema attraverso la lettura di un libro e per concludere un dibattito guidato da un moderatore. Tutto deve essere scelto tra gli appartenenti al circolo. Ricordate che in questi dibattiti usciranno i vostri modi di interpretare il mondo che viene descritto in quel libro, ed in esso i vostri sogni, le vostre paure, le vostre speranze. Ad ogni incontro sarà il vostro Io ad uscire fuori e sicuramente tornerete a casa ogni volta più ricchi non solo di sapienza ma anche e soprattutto spirito ed umanità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Dadaismo: storia, stile e maggiori esponenti

Tra il 1916 e il 1923 a Zurigo, città della Svizzera, si sviluppa il Dadaismo, un modo di vedere e concepire l'arte, soprattutto quella visiva ma che influenzò anche altri ambiti artistici. Se siete interessati a sapere qualcosa in più sul Dadaismo,...
Danza

Danza contemporanea: Il metodo Graham

Martha Graham è stata considerata la pioniera della danza contemporanea. La Graham ha condizionato la danza del XX secolo e ha teorizzato lo stile moderno. Ancora oggi le sue idee sono oggetto di studio da parte di molti ballerini in tutto il mondo....
Letteratura

Madame de Staël: vita e opere

In un periodo in cui tutto subiva un cambiamento radicale o meno si fa avanti un' unica persona che attraverso le sue opere e grazie, quindi, al suo modo di pensare, riesce ad aprire la via per la stabilizzazione. Anne-Louise Germaine Necker, baronessa...
Letteratura

Claudio Magris: vita e opere

Claudio Magris è nato nel 1939 a Trieste, ed è un saggista e filosofo culturale, nonché docente di letteratura tedesca. Le opere di fama internazionale sono Danubio (1986) e Microcosmi (1997), ed entrambi parlano di viaggi liberi dell'immaginazione...
Letteratura

Alexander Pope: vita e opere

Alexander Pope, figlio di un commerciante di stoffe, fu uno dei più grandi poeti del XVIII secolo. Nato a Londra il 22 maggio 1688 da una famiglia cattolica, a causa della sua appartenenza religiosa, non poté frequentare le scuole regolari, perciò...
Musica

Come organizzare un concerto di Natale

Gentilissimi lettori, all'interno della guida che vi state accingendo a leggere, andremo a parlare di concerti.Nello specifico, nei passi che seguiranno andremo a vedere come organizzare un concerto di Natale.Cercheremo di argomentare in modo da semplificare...
Danza

Come ballare la musica country

Il country two-step, anche conosciuto come Texas two-step, è il tipo di danza country piú popolare negli Stati Uniti fra i ballerini di coppia. Nei diversi stati dell’Unione potresti notare alcune varianti alle coreografie, che comunque si danzano...
Musica

Come costruire la scala pentatonica minore

Una scala pentatonica (o pentafonica) è una scala musicale composta da cinque note. La sua etimologia deriva dal greco dove penta (πέντα) vuol dire cinque e tonica, proveniente da tonos (τόνος) che a sua volta deriva dal verbo teinō (τείνω),...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.