Come ballare kizomba

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La Kizomba consiste in una musica popolare di origine africana, e nello specifico angolana. In definitiva, si tratta di una danza nata attorno verso la fine degli anni settanta e gli inizi degli anni ottanta. Inoltre rappresenta un ballo di coppia particolarmente sensuale, che viene effettuata rispettando determinate regole ed un certo ritmo musicale. La maggior parte dei passi della Kizomba si basa su un semplice uno-due, oppure su un più complicato uno-due-tre. Inoltre i movimenti di contorno si eseguono soprattutto muovendo i fianchi. Per diventare esperti nell'effettuare i passi precisi della Kizomba, è innanzitutto necessario disporre di molta pazienza e di una buona dose di pratica, come del resto accade per imparare qualsiasi tipo di danza. In questa guida andremo pertanto a vedere, maggiormente nel dettaglio, come ballare la Kizomba.

24

I fondamenti della Kizomba

Per quanto concerne il tipo di passo basato sull'uno-due, è necessario sollevare il tallone del piede sinistro, mantenendosi con la punta sul pavimento. A questo punto, è fondamentale trasferire il peso di tutto quanto il corpo da un piede all'altro, seguendo al tempo stesso una certa cadenza dettata dalla musica, e sollevando pertanto anche il tallone destro da terra. Ripetendo questi due semplici passi, può risultare utile riuscire a migliorare notevolmente lo stile, e poter ballare la Kizomba seguendo il ritmo giusto.

34

Le fasi dettagliate

Per eseguire i medesimi passi, è necessario avere accanto un partner che deve tenere la mano destra della donna con la sua sinistra. Invece l'altra mano deve rimanere sulla schiena della sua partner. L'uomo, successivamente, può quindi cominciare con la fase dell'uno-due, partendo con il piede sinistro. Invece la donna deve eseguire la medesima operazione con quello destro. I fianchi di entrambi, inoltre, devono sempre rimanere a contatto tra di loro, per poi spostarsi insieme, seguendo il ritmo della musica. A questo punto, è evidente che i continui cambi di passo, alternati da parte di ciascuno dei partner con il piede opposto dell'uno rispetto a quello dell'altro, consentono di padroneggiare e di diventare dei provetti ballerini di questa danza. Soltanto dopo aver imparato a districarsi velocemente con i piedi, e preferibilmente recarsi in una buona scuola di ballo, per poter ottenere degli risultati ottimali.

Continua la lettura
44

Consigli per perfezionarsi

Praticando, fin dall'inizio, questi due passi fondamentali e seguendo sempre il ritmo della musica, magari aiutandosi davanti ad uno specchio, risulta essere facilmente agevole trovare la postura giusta per ben figurare. Soltanto con una buona pratica e seguendo questi concetti basilari, infatti, si riuscirà ad eseguire anche il suddetto movimento uno-due-tre, sicuramente più difficile rispetto a quello base. Tra l'altro, può essere particolarmente utile procedere all'acquisto delle cassette audio-video o cd rom /dvd su internet, in cui è possibile coordinare perfettamente i movimenti del corpo, seguendo il ritmo della musica ed i movimenti dei ballerini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come ballare la carola

Il ballo è, da sempre, ritenuto una forma artistica, un'arte fra le più complesse che emoziona, e regala sentimenti sia a chi lo guarda sia a chi lo pratica. È presente in tutte le culture e persiste nel tempo, tanto che è stata celebrata anche in...
Danza

Come ballare il charleston

Il Charleston prende il nome dall'omonima città della Carolina del Sud. Di derivazione jazzistica, questo ballo nasce negli anni Venti in America diffondendosi rapidamente anche in Europa. Il Charleston ha un andamento veloce. Si basa su movimenti rapidi...
Danza

Come ballare la tarantella pugliese

In tante regioni d'Italia ci sono dei tradizionali balli del luogo i quali hanno musiche, costumi e passi specifici, dando vita a quello che viene definito ballo folclorico regionale. In Puglia è possibile trovare la conosciutissima "pizzica", chiamata...
Danza

10 consigli per ballare bene in discoteca

Molto spesso si rinuncia a lasciarsi andare sulle piste della discoteca perché convinti di non saper ballare. Ecco, dunque, che si rifiutano gli inviti degli amici con le scuse più banali. Ma quanto bisogna essere bravi per divertirsi in maniera spassionata...
Musica

Come ballare la techno

La Techno o Tecktonik altro non è che il nome con il quale si è comunemente diffusa tra i giovani l'Electro Dance. Una danza visivamente molto coreografica ballata principalmente su musiche House o Electro House. Molte delle movenze di questo ballo...
Danza

Come ballare il mambo

Il mambo è un ballo caraibico nato nel 1938 ed è un genere musicale cubano. Modificato nella struttura musicale nel corso degli anni, è oggi una danza piena di ritmo e sensualità. Impararlo non è difficile. Il ritmo sostenuto della musica e i passi...
Danza

Come ballare la tarantella calabrese

La tarantella calabrese è una particolare danza che ha origini antichissime. Essa risale a rituali anche abbastanza complessi del tarantismo, un fenomeno convulsivo che porta a movimenti molto particolari, tipici di questa danza. Questo fenomeno isterico...
Danza

Come ballare la salsa cubana

La salsa è un "ballo caraibico" abbastanza conosciuto ed apprezzato nel mondo. Molti rimangono affascinati dall'ambiente e dalla musica che si ascolta nei locali latino-americani e, dai ballerini che roteano e si muovono sensualmente. Oggi molte persone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.