Come calcolare il valore di un quadro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sicuramente durante il corso della tua vita ti sarai chiesto il valore di un oggetto, in particolare di un quadro. Quante volte sei rimasto affascinato da un bel quadro di un qualche famoso artista? Quante volte hai pensato di voler acquistare un quadro d'autore per arredare la tua casa ma hai sempre abbandonato l'idea perché non ne conoscevi il costo? Devi sapere che il valore di un quadro è un numero facilmente reperibile, anche se bisogna tener conto di alcune variabili. Ecco, dunque, come calcolare il valore di un quadro.

26

Occorrente

  • Quadro
  • Calcolatrice
36

La prima cosa da fare è prendere in considerazione alcuni fattori che andranno a determinare il valore del quadro. I primi fattori che influenzeranno il prezzo dell'opera sono l'autore e l'epoca in cui questa è stata realizzata. Bisogna, inoltre, considerare la frequenza di partecipazione dell'opera ad eventi e mostre: più il quadro è stato visto in giro più ha valore. Tieni sempre ben a mente che un dipinto fatto con olio su tela, oppure con colori acrilici, ha un valore superiore rispetto agli altri poiché è destinato a durare a lungo nel tempo. Da valutare sono, inoltre, lo stile e la presenza all'interno dell'opera di tratti distintivi dell'autore. Altro fattore importantissimo è la grandezza dell'opera: fino a due metri per due il prezzo sale ma, superate queste dimensioni, questo fattore non ha più influenza. Questo perché subentrano le difficoltà di trasporto dell'opera.

46

La formula. Esiste una vera e propria formula per determinare il valore di un quadro. Il primo valore che ti serve per svolgere il calcolo è il coefficiente di valutazione dell'artista che, normalmente, stabiliscono le gallerie d'arte. Il secondo valore è, invece, la grandezza in centimetri del quadro. La prima cosa da fare è sommare il valore della base del quadro con quello dell'altezza (tutto in centimetri). A questo punto, dovrai moltiplicare il risultato ottenuto per il coefficiente di valutazione dell'artista e, successivamente, per 10. Ad esempio, se il coefficiente è 5 e il quadro è grande 30 cm per 40 cm, il calcolo sarà il seguente: (30+40) x5x10= 3.500$.

Continua la lettura
56

I casi particolari. Naturalmente devi tener presente che questa formula non viene rispettata nelle aste e nei casi in cui l'artista sia estremamente famoso. Nel primo caso, infatti, potrebbe capitarti di pagare molto di più o molto di meno del valore del quadro: tutto dipende da fattori estremamente variabili. Nel secondo caso, invece, ne viene da sé che il quadro costi molto di più, in quanto, il nome dell'artista è il fattore più importante di tutti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non conosci il coefficiente di valutazione di un quadro, rivolgiti ad un esperto del settore oppure stesso ad una galleria d'arte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Salvador Dalì

Salvador Dalì (1904-1989) è un eclettico artista spagnolo, dedito non solo alla pittura ma anche ad altre arti come scultura, fotografia, scrittura, cinema e teatro. La sua produzione è in gran parte riconducibile alla corrente del surrealismo, movimento...
Arti Visive

I più importanti artisti del Rinascimento

Il Rinascimento è un movimento artistico e culturale nato in Italia, con precisione a Firenze, nei primi anni del XV secolo che si protrarrà, poi, fino ai primi decenni del secolo successivo. Inoltre, questo è anche un periodo che, storicamente parlando,...
Arti Visive

I 10 quadri più misteriosi al mondo

Da sempre le opere d'arte vengono analizzate e studiate da professionisti, in quanto esse sono ricche di fascini e misteri. Dietro a un'opera si nascondono infatti, storie, racconti e veri e propri intrighi, e ancora oggi su alcune di esse non si è riuscito...
Musica

Come intervistare un artista

Abbastanza spesso, intervistare un artista è più semplice a dirsi piuttosto che a farsi. Numerose sono le variabili in grado di condizionare il risultato finale di questa avventura. Esempi ne sono la pertinenza delle domande fatte, la disponibilità...
Arti Visive

Guida alle opere di Gauguin

Paul Gauguin fu un grande pittore, nato a Parigi nel 1848 e vissuto fino al 1903. All'età di un anno la madre lo portò con lei in Perù dal nonno, dove visse la sua infanzia tra agi e ricchezze. Nel 1855, si trasferì con la mamma ad Orléans, ma...
Mostre e Musei

Come visitare il Museo di Hundertwasser di Vienna

Hundertwasser rappresenta uno dei musei più importanti di Vienna. Precisamente è stato inaugurato nel 1991, e la sua sontuosa struttura ospita le opere d’arte del pittore Freidricher Hundertwasser, nel pienissimo rispetto dei suoi principi artistici...
Arti Visive

Edvard Munch: le principali opere

Edvard Munch 1863-1944) è stato un artista norvegese, tra i primi a concepire l'espressionismo, un modo dell'artista di dipingere un quadro facendone prevalere l'emotività interiore. La sua vita è stata segnata da eventi tristi, come la morte della...
Arti Visive

Come vendere opere d'arte

Vendere opere d'arte può rivelarsi un'attività davvero redditizia. Il problema, però, è come farlo nel modo giusto, vale a dire con il prezzo adeguato e nel luogo ideale. Se avete intenzione di cimentarvi in questa esperienza, non sono molte le cose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.